Vai al contenuto

Hai un problema di pelle che non riesci a risolvere? Chiedi consiglio agli esperti DermaClub!

Foto

Psoriasi Pustulosa


  • Per cortesia connettiti per rispondere
7 risposte a questa discussione

#1 ELE

ELE
  • Utenti registrati
  • 5 messaggi

Inviato 11 June 2018 - 04:19 PM

Buon giorno, da alcuni mesi ho un problema alla pianta del piede che nonostante il consulto di ben 3 dermatologi,a tutt'oggi non  ha avuto una diagnosi ben definita. Infatti al primo consulto trattandosi  di una macchia molto piccola mi è stata diagnosticata una micosi  e pertanto trattata con Trovacord senza miglioramento, anzi in poche settimane la macchia si è diffusa notevolmente, obbligandomi ad un secondo consulto dermatologico, questa volta la diagnosi è stata " psoriasi pustulosa palmo plantare" pertanto  messa  in terapia occlusiva mattina e sera in alternanza con  Dermatar e Diprosalic per 3 settimane,ed anche in questo caso  nessuna guarigione, ma un ulteriore peggioramento, con diffusione anche se contenuta al bordo dell'altro piede, mentre il palmo della mano è indenne.
Presa da sconforto , ho consultato un terzo dermatologo il quale  mi ha riconfermato la diagnosi del precedente , prescrivendomi  un farmaco di nuova generazione ENSTILAR schiuma,  ma il bugiardino  riporta " non efficace per la Psoriasi pustulosa ", anzi addirittura potrebbe presentarsi come effetto collaterale  e pertanto non l’ho utilizzato, a questo punto il dermatologo mi ha congedato sostenendo non  esserci altra cura idonea per  tale psoriasi, e di conviverci serenamente.
Ho utilizzato il   vostro protocollo  indicato per la psoriasi ossia, la  crema S25 ma mi crea una fortissima desquamazione e un po’ di bruciore nonchè  prurito, sintomi mai avvertiti in precedenza, pertanto mi chiedo è corretta questa reazione??? Proseguo con la S25 ?o altro? Si tratta veramante di psoriasi pustulosa o quant'altro???
Ho potuto effettuare una settimana di  mare e grazie al sole unitamente  all'acqua di mare a mio avviso  è migliorata parecchio perlomeno a livello visivo , ma ora tornata a casa temo un nuovo peggioramento , cosa mi consiglia di fare? La ringrazio per la Sua cortese attenzione e i suoi preziosi consigli.
 
Allego foto in sequenza
 
 
 

Allega File(s)



#2 DermaClub Staff

DermaClub Staff
  • Moderatori
  • 1751 messaggi

Inviato 11 June 2018 - 09:55 PM

Gentile, non si tratta di Psoriasi Pustolosa che è una forma grava di Psoriasi ma di Disidrosi palmoplantare in forma pustolosa. L'uso ripetuto di cortisone topico ha peggiorate la situazione indebolendo la pelle e creando il rebound alla sospensione, per cui scarsa risposata a Crema 2 S. Ora che non applichi più cortisone d aun pò puoi riprovare con Crema 2 S alla sera e PEG Unguento al mattino E' anche molto importante non bagnare mani e piedi per far riparare al meglio la pelle ( ad eccezione del mare che fa bene). Vedi tutti i consigli su  dermaclub.it Un caro saluto MMxDC



#3 ELE

ELE
  • Utenti registrati
  • 5 messaggi

Inviato 12 June 2018 - 12:01 PM

La ringrazio per la sua cortese risposta, in effetti da quando sono tornata dal mare ho iniziato di nuovo ad applicare la crema 2 S in alternanza con la crema lenitiva all'ossido di zinco  sempre della Most (che trovo molto buona), è sembra andare molto ma  molto meglio,inoltre non mi crea più il precedente bruciore quando la applico. Seguirò sicuramente i vostri preziosi consigli, e vi ringrazio. 



#4 DermaClub Staff

DermaClub Staff
  • Moderatori
  • 1751 messaggi

Inviato 12 June 2018 - 03:24 PM

Ok e se incontri problemi riscrivi, in autunno si potrà utilizzare anche il Coal Tar in crema se necessario. Un caro saluto MMxDC



#5 ELE

ELE
  • Utenti registrati
  • 5 messaggi

Inviato 12 September 2018 - 08:28 AM

Buon giorno, rieccomi e con me la mia affezionata  disidrosi  plantare, come da vostro consiglio ho bandito totalmente il cortisone e devo dire che questa  è stata la cosa più sensata  che potessi fare, ho utilizzato le varie creme most consigliate e in effetti la situazione è notevolmente  migliorata, ma, non siamo ancora in remissione totale.

Dopo essermi documentata sui pro e contro del Coal Tar, ho deciso di utilizzarlo,ovviamente l'ho acquistato  negli stati uniti e  trattasi di un unguento a base di coal tar nella percentuale del 5%. Vero è che la terapia andrebbe iniziata in autunno ma non ho resistito e da 1 settimana lo sto utilizzando una volta al giorno di sera mentre di giorno utilizzo il vostro unguento estremo (che trovo ottimo anche per altri utilizzi) e, magia delle magie, la mia disidrosi è  scomparsa, sono rimaste solo delle chiazze di pelle più scura, ma niente squame, tagli o pelle in eccesso. 



#6 ELE

ELE
  • Utenti registrati
  • 5 messaggi

Inviato 12 September 2018 - 10:25 AM

Buon giorno, rieccomi in compagnia della mia amata disidrosi plantare/psoriasi, come da vostro consiglio ho bandito qualsiasi trattamento a base di cortisone e questa è la cosa più saggia che abbia mai potuto fare da quando mi è comparsa la malattia, quindi ho attuato il vostro schema terapeutico. In effetti la situazione è nettamente migliorata ma, non è andata in completa remissione come speravo, alcune pustole qua e là ricompaiono sempre. Non ho potuto fare la terapia ne del sole ne dell’acqua di mare pertanto, dopo essermi ampiamente documentata sul Coal Tar suggeritomi, e nonostante sia indicato l’utilizzo in autunno/inverno, non ho resistito e da alcuni giorni ho iniziato ad usarlo.

Il prodotto è una soluzione liquida a base di  Coal Tar al 5% (ovviamente acquistato negli USA) lo applico la sera e dopo l’asciugatura, che avviene in pochi minuti,  lo copro con un calzino di cotone, mentre di giorno utilizzo il vostro unguento estremo (che trovo ottimo anche per altri utilizzi) e in soli cosi pochi giorni le chiazze si sono ripulite  dalle squame , il rossore attenuato, lasciando il posto al giallino dell’unguento.

Ora volevo chiedervi alcuni consigli,  innanzi tutto se è corretto quello che sto facendo in termini di utilizzo; la percentuale del Coal Tar contenuta va bene   oppure no??? La protezione richiesta  durante l’utilizzo  deve essere solo dal sole o anche dalla luce??  Per quanto tempo posso utilizzarlo affinché   si possa verificare una completa remissione (o qualcosa di molto simile)?? Lo so è troppo presto per cantare vittoria,ma considerato che sono molto fiduciosa in questa terapia, vi chiedo dove posso reperire il Coal Tar ? in Italia non esiste, i canali internet Usa non la inviano e andare negli USA ad acquistarlo risulterebbe poco economico.

 

Grazie Mille

Buona giornata



#7 DermaClub Staff

DermaClub Staff
  • Moderatori
  • 1751 messaggi

Inviato 12 September 2018 - 11:28 AM

Gentile, l'uso del coal tar in italia è consigliato da metà ottobre in avanti questo perchè si tratta di un prodotto fotosensibilizzante nel campo UV. Molto anche applicandolo nei piedi e alla sera di giorno avvertono prurito o fastidio oltre che arrossamento nelle parti esposte alla luce. Se non hai queste sensazioni puoi procedere all'applicazione che deve essere fatta in piccola quantità con molto massaggio. La concentrazione del 5 % è solo nominale perchè dipende da quale principio attivo si è partiti. Nelle creme che consigliamo noi non superiamo mai 1 % (  concentrazione di Coal Tar reale ). Se invii il nome del prodotto acquistato possiamo controllare. Il trattamento va portato avanti fino a completa regressione di tutti i sintomi. In Italia è disponibile presso lo studio DermaClub del Prof. Monti o su internet ( Amazon) dall'inghilerra. Un caro saluto MMxDC



#8 ELE

ELE
  • Utenti registrati
  • 5 messaggi

Inviato 13 September 2018 - 01:38 PM

Il prodotto si chiama “Oxipor VHC Coal tar solution", per ora nessun prurito ne bruciore niente di niente, ma se per questo   neppure la disidrosi/psoriasi mi ha mai dato questi sintomi, se non fosse che per l’aspetto molto rosso e rugoso non saprei neppure di averla.

Le allego foto per una vostra opinione, non vorrei essere troppo ottimista

 

grazie

ele

 

Allega File(s)






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi