Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Today
  2. Ieri sera, dopo 17 giorni di lavaggio a secco e liplap la situazione è tracollata: labbra gonfissime e croste gialle sul contorno. Prurito forte allo zigomo che ha rigenerato la pelle ma ancora sotto prude da morire. Allego qualche foto e chiedo se è normale che si sia verificata di nuovo una cosa del genere. Va davvero bene non bagnare e non idratare? chiedo il vostro aiuto per capire come procedere. Sto davvero impazzedo
  3. Yesterday
  4. Volete eliminare qualche altro mio commento
  5. Buonasera, vorrei sapere come sta questo bimbo perché sono nella stessa condizione e sono sisperato...
  6. Capisco, grazie mille di avermi chiarito il problema. Dunque ho buttato un mese d’estate per nulla. Se possibile potrei sapere se possibile se posso rimuovere questo neo con il laser? Si trova proprio sul trago (orecchio) e da quello che ho capito adesso la zona assimetrica citata prima è proprio il neo in sé, dunque c’è da valutare il fatto che è anche in rilevo. Chiedo perché è difficile che mia madre mi faccia fare l’operazione per asportarlo tagliandolo. Grazie ancora dei pareri.
  7. Mi scusi dottore ma la proprietà astringente per una pelle seborroica con pori aperti non è positiva ? Grazie .
  8. inizia con il Micropeeling Semplice e se non basta ,dopo circa un mese,passa al Combinato. Bene i due cosmetici della MOST perchè non inibiscono il Micropeeling.
  9. Gentile, il problema dei fondotinta minerali è che nell'elenco ingredienti sono riportati solo coloranti (CI) e non gli eccipiente tra i quali il più utilizzato è il silicone. Per questo motivo DermaClub consiglia di utilizzare Argillina Sole di cui conosciamo tutta la formula. Un caro saluto Prof. M. Monti
  10. Salve, sono una ragazza di 23 anni e ho da poco iniziato il trattamento di micropeeling per acne tardiva. Volevo sapere se devo escludere, per non inficiare la cura, il fondotinta minerale che uso di solito con tali ingredienti: Ci 77891 (Titanium Dioxide), Mica, Ci 77492 (Iron Oxides), Ci 77491 (Iron Oxides), Ci 77499 (Iron Oxides). Appena finito, conto di comprare l'Argillina sole della Most, mi interessava però sapere se quello che ho possa andar bene nel mentre. Cordiali saluti e grazie mille per il tempo dedicatomi.
  11. Gentile, l'acqua di Hamaelis ha al massimo azione astringente per presenza di tannini , azione di cui non hai bisogno e quindi il consiglio è di eliminare questo passaggio inoltre è meglio se al mattino usi la sola acqua per la detersione visto che alla sera esegui il micropeeling riservando al detersione con Base Lavante alla sera prima del micropeeling. Un caro saluto Prof. M. Monti
  12. Buongiorno, la mattina, dopo aver lavato il viso con base lavante eudermica, con un dischetto passo sul viso un poco di acqua distillata di hamamelis e poi argillina sole su pelle asciutta, essendo la mia pelle molto seborroica. Da tre anni faccio il micropiling combinato, va bene il passaggio dell'hamamelis?
  13. la crema è quella giusta e adagio con il pessimismo, la Psoriasi ungueale può guarire in qualsiasi momento sopratutto se non ci metti sopra le lacche antimicotiche.
  14. La ringrazio, seguirò i consigli dati. La crema si trova anche senza ricetta medica? Ho visto c'è nella mia farmacia online di fiducia, contiene zolfo e acido salicilico. È quella che dice lei? Dunque questo è un mio difetto che non guarirà mai e si può solo tenere a bada?
  15. Last week
  16. Grazie della risposta, vorrei se possibile sapere di cosa si tratta adesso. Se è una cicatrice, il residuo del neo di prima o altro. Sempre se possibile.
  17. tieni pure le tue idee, il mio compito è solo quello di informare.
  18. non usare l'acqua fino a che la dermatite è regredita ma puoi usare la soluzione di Permanganato di potassio per la detersione a secco con telino umido di soluzione. Dopo la regressione della DA potrai usare l' Unguento Emolliente Estremo adesso la secchezza è positiva e prelude alla regressione della DA.
  19. E' sempre Psoriasi dell'unghia e segui i consigli dati, la carenza di vit D è solo sulla carta perchè il valore di normalità è troppo alto e pochissimi possono raggiungerlo e comunque la vit D non è in causa nella Psoriasi.
  20. Gentile, questi nei rilevati, congeniti e pelosi sono completamente benigni e questa è una fortuna perchè hai fatto il meglio per rischiare una degenerazione. Ora lascia che il neo si ristabilizzi, e ci vorrà circa sei mesi, poi, se vuoi, chiedi al dermatologo di eseguire l'asportazione chirurgica del neo. Un caro saluto Prof. M. Monti
  21. Gentile, preoccuparti no perchè si tratta di una macchia lentigginosa superficiale non a rischio evolutivo ma con il tempo si farà più grande e scure quindi puoi pensare di eliminarla adesso con il metodo del Curettage Un caro saluto Prof. M. Monti
  22. Gentile dottore, la macchia di sole che avevo mi sembra che ha cambiato un po la forma, rispetto alle foto che avevo mandato in primavera mi sembra più piccola e più scura, un po in rilievo. Dovrei preoccuparmi? Sono apparsi tanti nei piccoli sul viso, penso del tutto normale.
  23. Buonasera dottore, mi chiedevo per quanto tempo non debba usare acqua sul viso. Il problema è che andando in palestra non so come fare per doccia ecc anche perché il sudore dopo allenamento mi irrita la pelle.. Una volta che il rossore comincia a placarsi e la DA regredisce cosa posso usare? Al momento uso una punta di emolliente ogni tanto sulle zone secche, anche se il prurito è fortissimo. Grazie
  24. Gentile Prof. Monti, La ringrazio per la sua risposta. In realtà sembra diverso, l'unghia inizialmente è apparentemente sana, poi, con il passare delle settimane, dalla zona della matrice, sotto all'unghia già presente sembra che si origini una nuova unghia e la si vede trasparire. Questa nuova si allunga progressivamente e che stacca via dalla matrice quella "vecchia" la quale inizia ad assumere un colore giallastro ma non si stacca dalla nuova unghia sottostante, viene solo allontanata dalla matrice progressivamente e man mano la taglio via insieme alla nuova unghia. Praticamente per un certo periodo ho due unghie attaccate l'una sopra l'altra. Non so se questo fenomeno si possa identificare con qualche nome, lei ha mai visto qualcosa di simile? Il mio medico curante ha detto che non sa cosa sia e non sa nemmeno come descriverlo nell'impegnativa per il dermatologo. Al che ci sono rimasta, caspita, è così sconosciuto come problema? Inoltre, non so se sia utile, ma mi sento di segnalarle che ho una deficienza di vitamina D, non so da quanti anni, l'ho scoperto solo da poco con gli esami del reumatologo. Sa se può essere coinvolta la carenza di vitamina D in questa anomalia?
  25. Purtroppo non riesco ad inviare i file. Se qualcuno esperto mi rispondesse magari potrei allegarglieli in privato. Grazie in anticipo delle risposte.
  26. Salve è la prima volta che uso questo forum, e di solito sono uno che non si preoccupa più di tanto di un qualcosa sul mio corpo. Ma questa volta è doveroso. Comincio dicendo che ho 16 anni e avevo questo neo dalla nascita (presentava peli), ed era uno di quelli belli in rilievo ed era anche molto evidente, primo perché aveva un diametro di 1-1,5cm e secondo perché ce l’avevo vicino all’orecchio, quindi quasi in faccia. Un giorno mi stancai del neo e decisi di rimuoverlo. Mia madre è una all’antica e l’operazione non me l’ha fatta fare. Dunque lessi su internet che potevo rimuoverlo anche in casa usando l’aceto di mele. Ci provai, ci riuscii, ma il tutto durò molto tempo, quasi un mese. Il giorno in cui cadde, ero contentissimo, ma non realizzai quello che sarebbe successo dopo. In pratica quella che si staccò era solo la parte superficiale del neo, la “copertura” marrone, e sotto di essa rimase una zona di pelle rosa. Sottolineo che il neo perse volume, ma rimase comunque una zona non simmetrica all’altro orecchio, ancora in rilievo, ma di colore rosa. All’inizio pensai che fosse normale, che la pelle dovesse rigenerarsi, e quindi per una settimana applicai crema e cerotto sulla zona per evitare che si formasse una cicatrice. Passata la settimana la pelle mi sembrò abbastanza rigenerata ed evitai di applicare altro su di essa, ma è quì che la situazione è peggiorata. La zona dell’ex neo si rigenerò, ma rimase una grossa cicatrice grande pressoché come il neo di colore rosa acceso tendente al marrone. Ora, non so se sia una cicatrice o una qualsiasi altra reazione all’aceto, ma mi dà un sacco fastidio a livello estetico e vorrei anche valutarne la pericolosità. Ad oggi sono passati esattamente un mese e 20 giorni, e non so cosa fare. La zone è sempre rimasta in rilievo e la pelle non è mai diventata color pelle, ma è ancora rosa acceso quasi rosso tendente a volte al marroncino. Allego di seguito una foto del neo ad inizio processo ed una attuale. Chiedo aiuto riguardo questo guaio che mi sono combinato da solo. Ah aggiungo inoltre che prima di cominciare mia madre valutò anche l’operazione e dunque mi recai dal dermatologo per una visita ed egli disse che era un neo benigno completamente privo di pericolosità.
  27. adesso sembrano tutte andate, sospendi il trattamento e lascia che la pelle si ristabilizzi po se vedi qualche piccola verruca riprendi le applicazioni silo sulle verruche che eventualmente vedi.
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.