Jump to content

Giorgia.G.

Utenti registrati
  • Content Count

    7
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Giorgia.G.

  1. Grazie mille per la tempestiva risposta! Quindi non consiglia l’inizio del trattamento con glicosal? Un caro saluto a lei.
  2. Buongiorno Prof. Monti, allego foto della dermatite seborroica di mia suocera; vorrebbe un suo consulto per iniziare il trattamento MIcropeeling. Le si presenta nei periodi di maggior stress, come no. Compare su fronte, zona naso e cuoio capelluto. Dopo il lavaggio dei capelli si attenua il disturbo (ovunque) e in due giorni lenisce per poi ricomparire quando è di nuovo ora di rilavarli. Non usa trucchi, lava la faccia con acqua (a volte con sapone all’olio di argan) ed applica un pochino di crema idratante. Nell’attesa di una sua preziosa risposta, ringrazio in anticipo. Buona giornata e Buon lavoro.
  3. Aggiungo che una mia impressione è che l’acqua, il contatto con essa, generi il disturbo e non lo allevi. Ma forse è solo una mia idea anche perché nel resto del corpo non ho problemi di nessun tipo durante la doccia ecc ecc.
  4. Buonasera Prof. Monti, dopo circa un mese dall’inizio del trattamento posso affermare che noto, a tratti, dei miglioramenti. Pur sapendo che durante i primi mesi avvengono peggioramenti. Ho notato che la mattina ho la pelle quasi del tutto liscia, dopo qualche ora inizia ad apparire acne sottocutaneo per poi lenire la notte seguente. Non capisco il perché e chiedo a lei se è possibile che questa “ciclicità giornaliera” di apparizione e sparizione possa dipendere da intolleranze o allergie. Se è il caso di prenotare una visita da lei. Non utilizzo sempre l’unguento estremo la mattina e raramente applico argillina polvere, spesso non applico nulla per tutto il giorno. Attendo una sua risposta e nell’attesa, ringrazio. Giorgia.
  5. Gentile Prof. Monti, ringrazio per la sua risposta; ho da subito compreso che, se anche usato di sera e risciacquato al meglio, il cortisone potesse essere una delle cause scatenanti; pur essendo l’unico mezzo con il quale riuscivo a lenire la pelle. Essendo stata una prescrizione medica non ho da subito dubitato di quest’ultimo e quando le scrivo che “avrei pensato” di riutilizzarlo in questo momento acuto del disturbo è perché ho dei dubbi nonostante le sue ben chiare parole in merito non conoscendo a fondo tempi e mezzi dei trattamenti del cortisone (magari indicato per breve tempo e circoscritto) ho pensato di ri-esporle il quesito anche in relazione ai trattamenti Most dai lei indicati. Mi spiace aver dato l’idea della poca comprensione e mi spiace che non abbia ricevuto un suo utile consiglio per il mio caso oltre la questione. Spero di ricevere una sua risposta e consigli, in merito anche alle indicazioni fornite successivamente. Un ringraziamento ed un saluto.
  6. Buongiorno Dott.Monti, ringrazio per la tempestiva risposta; ovvio è che il cortisone l’ho sempre applicato di sera risciacquando bene prima di espormi. Ho paura di aver sensibilizzato troppo lo strato superficiale, è quella la mia impressione. Considero che possa essere anche il sole ad accentuare il problema (anche in questi primi giorni di sole qui al nord). Quotidianamete uso una crema idratante la mattina (a volte anche la sera) più una base liquida tipo crema colorata (strato leggero) e polvere colorata sopra. Ho sempre utilizzato creme sorbetto/ leggere e non grasse (da sempre le stesse della Garnier), ultimamente utilizzo come idratante, crema viso Neutrogena Hydro boost e da sempre come detergente uso solo saponetta Dove con spugnetta. Sono abbastanza costante nei prodotti, solo in questi ultimi mesi ho provato a variare proprio per i motivi sopracitati. La temperatura dell’ acqua è sempre molto, molto alta, soprattutto sotto la doccia. Esco sempre rossa. Sono un paio di giorni che utilizzo solo terra colorata (con qualche micro brillantino, non vorrei irritassero) senza idratare con crema. La mia pelle sento che è abbastanza secca con un po’ di prurito. Avrei l’esigenza di idratarla. Ieri sera ho usato per la prima volta base lavante Most e Glicosal senza riscontrare nessun effetto collaterale. Poco confortante è l’idea che la pelle peggiori prima del miglioramento, vorrei dei risultati immediati. Ho pensato anche di applicare del Flubason per lenire prima di continuare con il trattamento Most ma aspetto una sua risposta, preziosa. Grazie mille G.
  7. Buonasera Dott. Monti, cerco di spiegare in breve la mia situazione. Ho 29 anni, da Giugno scorso ho avuto uno sfogo cutaneo (leggero) dopo aver usato un’acqua alle rose. Il mio medico di base mi diede del flubason crema (1/2 bustina alla sera a giorni alterni per qualche giorno finché è sparito) Contemporaneamente ho iniziato un lavoro estivo che mi ha portato a diretto contatto con cloro, polvere e sole. Qualche brufolo che compariva lo curavo con pochissimo Flubason e con maschere all’argilla. La situazione però non migliorava anzi iniziava a peggiorare finché sotto pelle mi son riempita di punti bianchi che sembravano peggiorare di giorno e lenire di sera. Pensai fosse anche il sole, al mare nulla servirono le creme solari (sotto consiglio del medico presi una protezione 50 viso anallergico è un idratante /ialuset) . In tutti questi mesi trascorsi la mia pelle non è più quella di prima, periodi alternati di comparsa e scomparsa di qualche acne e punti bianchi sotto pelle. (ho cambiato casa, lavoro) Un’amica mi ha parlato di lei e del suo trattamento con i prodotti Most che ho già acquistato. Vorrei il suo parere per iniziare più tranquillamente e magari prossimamente anche incontrarla. Io ringrazio in anticipo per la sua disponibilità e cortesia.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.