Jump to content

Niv

Utenti registrati
  • Content Count

    16
  • Joined

  • Last visited

About Niv

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Più che dare retta al farmacista, che è certamente meno competente di lei e chissà, magari sperava di rifilarmi qualche fialetta di altro genere, sono le recensioni che ho letto dopo, di chi lo ha usato, che mi hanno preoccupato, mentre io speravo di leggere smentite. Dunque le chiedo: non è vero che da dermatiti, che inizialmente aumenta la caduta, che va usato sempre, che appiccica i capelli e che comunque dopo un paio d'anni non funziona più? Se lei mi dice che non è vero niente io le credo. Magari se mi indica anche il nome del prodotto specifico (immagino ce ne siamo vari col minoxidil 2%) le sarei veramente molto grata.
  2. Egr. Prof. Monti, La ringrazio per la sua gentilissima risposta. Sono andata a prendere il Minoxidil ma il farmacista mi ha detto che poi va messo sempre, non per un tempo breve, perchè i primi tre mesi a mala pena si vedono solo gli effetti collaterali, ovvero, un aumento di caduta (segno che funziona ma avviene) e per chi ha una cute sensibile come me può dare irritazione, dermatiti ecc... In più gli ho chiesto se sporca i capelli e lui mi ha detto di sì, anche perché è pur sempre una sostanza e va messo a capelli asciutti e senza asciugarlo con il phon. Insomma oltre al diradamento, magari aumentato, anche un po' sporchi o appiccicati... Mi ha anche detto che dopo un paio d'anni non funziona più, e che bisogna calcolare quindi la proporzione effetti negativi e benefici per decidere se usarlo, perchè è un vero e proprio farmaco, e che comunque appena si smette tutto ricomincia, a volte anche peggio, perchè non lavora sulla causa della caduta. Mi sono preoccupata e non ho comprato nulla, e per tranquillizzarmi a casa ho cercato un po' sul web per cercare recensioni e articoli positivi e invece purtroppo aveva ragione. Ho letto anche di persone a cui aveva causato croste o l'aumento di caduta ma poi non aveva funzionato, anche perchè pare che non vada bene per ogni problema di caduta. Devo dire che questi effetti collaterali mi spaventano un po'. Lei ha dei consigli alternativi a questo che possono aiutare a migliorare il problema? Ho letto che le cause possono essere il "DHT" o un tipo di Prostaglandine (mentre ce ne sono alcune che invece aiutano i capelli) . Io non sono più in tempeste ormonali preparatorie alla menopausa come lei ha dedotto (e la ringrazio, magari fossi ancora a quella fase! :D) poiché sono in menopausa da cinque anni, da quando ne avevo 50. Non ho preso ormoni perchè sono in cura con eutirox. Anche se, come tutti, cerco di limitare i danni dell'età, accetto più serenamente di quanto sembri il passare del tempo (rughette, i capelli grigi che anzi, mi piacciono pure ecc.. ma in questo forum d'altronde si parla di problemi). Certe crisi ai capelli però sono veramente inguardabili. Ci sono esami che si possono fare per scoprire le vere cause e poi lavorare su quello? E intanto quali consigli alternativi al Minoxidil potrebbe darmi migliorare un pò mentre cerco le cause? Mi scuso di nuovo per le lungaggini ma volevo spiegarle meglio il problema dato che lei non può vedermi e purtroppo io abito molto lontano dai suoi ambulatori.
  3. Egr. Prof. Monti , ho 55 anni. Ho sempre avuto capelli belli, spessi folti e forti, anche quando hanno iniziato ad essere grigi, anzi, ho una tonalità piena di sfumature tanto che una ragazza dal parrucchiere un annetto fa credeva che fosse una tinta e li voleva come me. Ad Aprile all'improvviso (e non è una parola a caso: ha iniziato veramente all'improvviso), una diecina di giorni dopo che mi era esplosa l'acne rosacea sul mento (che sto curando con la 2S come da lei consigliato) i capelli sono diventati opachi, ispidi, fini che mi sembrava un groviglio di ragnatela, ma la cosa più grave è che hanno iniziato a cadere tantissimo, e quando li lavavo venivano giù a ciocche. Ho notato un po' di diradamento sopra le tempie e sul davanti, dove inizia la riga. Sono andata in farmacia per fare qualcosa. All'improvviso sembravano i capelli di una 70enne che li tiene male, ed era impossibile dargli una piega decente perchè prendevano il crespo. Mi hanno dato Bioscalin capsule. Ha un pochino rallentato, pochissimo, ma quando ho finito la scatola la farmacista mi ha dato sempre Bioscalin ma Tricoage, specifico per donne in menopausa. In breve tempo hanno smesso di cadere, ho visto un sacco di capelli corti di ricrescita e in due mesi erano tornati quasi belli. Giusto sul davanti dove inizia la riga era il punto che si era ridensificato di meno. A settembre però quando sono andata dal parrucchiere per un matrimonio, mi ha detto che sentiva le radici "morbide" (in senso "deboli"). Nel frattempo io non prendevo più Bioscalin Tricoage, credevo di aver risolto. Purtroppo da un paio di settimane hanno ripreso a cadere, e però dietro a quelli che cadono non c'è ricrescita. Vedo quelle zone del cuoio capelluto più diradate, tra i capelli si intravede la cute. Sono preoccupata. Noi donne non siamo molto socialmente accettate spelacchiate e grigie, e comunque io, abituata ad una testa leonina con bei capelli lucidi e grossi, proprio non lo sopporto e lo trovo molto deprimente. Non so nemmeno più come pettinarli. Non capisco cosa è successo. Forse è un problema di dieta? O di cosa? Non so cosa pensare. Oggi ho ricomprato Bioscalin Tricoage, spero che funzioni bene come nei mesi passati, ma sono proprio preoccupata perchè non penso si possano prendere queste capsule e vitamine sempre. Un medico mi aveva dato Goldencrin della Solgar, le ho provate ma non funzionano gran che nonostante contengano quantità proprio elevate di vitamine B e la C (che mi danno anche un po' di colite). Avrei piacere di ricevere i suoi consigli per rigenerare i miei capelli e ridare loro forza e foltezza. Perdoni se son stata un po' lunga ma dovevo spiegarle bene come è andata.
  4. Gent. Prof. Monti, mi capita spesso di leggere che l'ultima frontiera miracolosa per la pelle (lo dico in senso ironico) è la nicotinamide nelle sue varietà (niacinamide o vit. PP, nicotinamide riboside ecc..) che mettono in creme o in capsule per bocca. Le capsule della riboside poi sembrano l'ultima grande scoperta per la rigenerazione che non farà invecchiare nessuno e ci manterrà belli, sani, giovani e con un cuore invincibile . Una persona con cui parlavo in palestra mi ha detto: "usa la Nicotinamide reDerma IDI, è eccezionale per rigenerare tutta la pelle". Ho visto anche, girando da Acqua e Sapone curiosando tra i prodotti (non per comprare creme), che la niacina la mettono in in sacco di cosmetici. Ma è vero che la niacinamide è così efficace in capsule o in crema, che la riboside è così potente e che quella pomata fa bene? Lo chiedo a lei che è così illuminante su molti temi
  5. La ringrazio moltissimo, eviterò qualsiasi trattamento, e seguirò i suoi consigli.
  6. Gent.mo Prof. Monti, le scrivo per chiederle dei consigli per il rilassamento cutaneo, ne ho un po', soprattutto sulle gambe e in alcuni punti accentua quel po' di cellulite che c'è, o sembra cellulite (l'estetista mi ha detto che c'è soprattutto il rilassamento). Vorrei poter fare qualcosa. Ho letto che a qualcuno è stato consigliato l'uso di Glicocrema abbinata a Crema Emolliente per la secchezza. Come posso fare? Le chiedo questo. Ho la pelle delicata, e qualche neo innocuo di quelli piccolini e piatti, oltre a un paio di macchine solari. Allego foto della zona ginocchio (la prima foto, quella più chiara). Tenga conto che qui la gamba appoggiata è distesa in avanti. Quando sono in piedi il rilassamento è molto più accentuato. Ho provato un paio di creme tonificanti della farmacia, ma erano untuose e non servivano a niente. Vorrei inoltre sapere se posso usare la Glicocrema sul viso, dove ho anche un po' di rilassamento. Tendo ad avere una pelle un po' reattiva. Sto usando la 2S sul mento come da lei consigliatomi per acne rosacea da uso cortisoni,(sto migliorando, grazie professore, poi le manderò le foto), e ovviamente per ora non la metterei sulla zona periorale che sto curando,ma vorrei sapere se va bene sul resto del viso. Allego foto della guancia, per darle un'idea del mio tipo di pelle. Cosa mi può consigliare per il rilassamento della pelle del viso? La ringrazio fin d'ora per le sua gentile e sempre utilissima risposta.
  7. Grazie, ok, e lo sto facendo. Le riassumo però le domande che le avevo fatto: a) se posso idratare la secchezza, che tira e squama sul mento, con la most crema emolliente durante il giorno; b) cosa mi consiglia per la pelle del corpo quando tira dopo la doccia; e per quella del viso quando diventa ruvida o nei casi come esposizione al freddo, all'inquinamento, ecc... per darle un aiutino, e non farla stressare troppo?; c) come posso ripristinare la pelle dalle nuove rugosità che come vede sono molto evidenti, le ho segnate con le frecce (e la foto non le ha colte tutte), e che invece, come può notare nel confronto con la vecchia immagine non c'erano. La ringrazio fin da ora per le sue eventuali gentili risposte.
  8. Alle mie domande del post precedente aggiungo anche la foto. Le bollicine piccole si vedono pochissimo o per niente nella foto, soprattutto quelle nelle pieghe, che è dove sono di più, perchè come le dicevo sono schiarite, purtroppo la macchinetta non riesce a coglierle, le rugosità non sono tutte visibili come dal vivo, ad esempio, sotto le due bolle squamate centrali, verso sx, c'è una ruga che taglia trasversalmente quelle verticali, ma non si vede nella foto mentre dal vivo è evidente. La secchezza pure non è molto visibile, ma è soprattutto al centro, in basso verso sx e in alto verso dx sotto alla bolla che sta sotto al labbro. Lì la pelle è secca ruvida, appena desquamante e tira moltissimo dopo che mi lavo il viso.
  9. Buonasera Professore, - con la crema 2S ogni sera, la situazione è un po' migliorata. La sto usando ormai da circa 22 gg, , le bollicine ci sono ancora, sono un po' diminuite e si sono un pò schiarite, ad eccezione di tre bollicine venute durante l 'uso della 2S e che sono gonfie e rosse. Vorrei sapere per quanto tempo si può usare la 2S e quanto tempo ci vuole, più o meno , per guarire con la 2S. - dato che non metto altro che la 2S, la pelle sul mento in alcuni punti è secchissima, tira, e mi sa che leggermente si desquama (so che quest'ultima cosa è un effetto della 2S). In farmacia avevo ordinato l'unguento emolliente Most, ma invece mi hanno dato la crema emolliente. Io l'ho usata e mi sono accorta dopo che era "crema" e non unguento. Va bene se al mattino metto questa sui punti di secchezza, visto che ormai l'ho aperta e non posso portarla indietro, invece di comprare l'unguento? Spero di sì, son piena di pomate, che ora stanno buttate inutili dentro un cassetto, non vorrei comprarne un'altra. - mi servono dei consigli per l'estetica della pelle del viso in generale. Lei mi aveva detto di mettere l'unguento emolliente solo sopra ai punti dove si secca. Ma cosa posso mettere sul viso in generale, o fare, per avere la pelle dall'aspetto più fresco e giovanile? Come devo trattarla durante la giornata e con cosa? La mia pelle tende a diventare ruvida se non le do un aiutino. La sera la lavo con la base lavante che mi ha consigliato, e se c'è trucco (cosa rarissima e solo giusto un pochetto di cipria se devo camuffare un arrossamento, altrimenti non metto niente) mi strucco con la crema emolliente che ormai avevo preso, come ho visto che è consigliato nel sito della most. - e sul corpo cosa posso mettere dopo la doccia quando la sento tirare? - infine, la zona del mento, con la dermatite/acne rosacea, è diventata molto rugosa, io dico "accartocciata", sembra il mento di una molto molto anziana sul viso di una che ha dieci anni meno. Molte di queste rugosità si sono create proprio vicino a dove si sviluppavano bolle. Non che prima fosse tutto liscio, ma con la dermatite e la sospensione della cremaviso antiage che usavo (che lei mi ha fatto notare che comunque non aiutava, anzi!) è tutto peggiorato. Non so se ora sono state le bolle o cosa a favorire questo. Mi può dare un consiglio da attuare di giorno, dato che di notte metto la 2S, per rimettere la zona periorale a posto in merito alle rugosità sempre di più e più profonde che si creano? Grazie per i suoi preziosi consigli.
  10. Gentilissimo Prof.Monti, i "rimedi della nonna" non li usavo più da circa 3 settimane, come le ho detto credevo di essere quasi guarita. Prima di leggere la sua risposta, in farmacia ho ordinato Argillina Sole per non mettere più creme solari sul viso. Spero sia efficace e resistente al sudore, perchè la mia pelle e il sole fanno a pugni da quando ero piccola, e spero sia facile da mettere perchè io non so "truccarmi". Ho letto i suoi consigli e cercherò di seguirli, prenderò la base lavante e l'unguento emolliente estremo, e la ringrazio ancora. Solo una domanda: i dermatologi che mi avevano visto mi hanno raccomandato di non prendere sole, non fare ginnastica ecc.. per evitare di arrossarmi e peggiorare le irritazioni. Vedo che lei invece consiglia di prendere sole a tutti, perlomeno nei post che sono riuscita a leggere. Posso sapere perchè il sole (immagino preso moderatamente) può essere positivo?
  11. Buongiorno Professore, ho delle domande da porle. Come da lei consigliato un po' di tempo fa, ad un mio post con foto, per la mia acne rosacea/dermatite periorale, dopo essere stata da allora, quindi molto tempo senza uso di cortisonici, anche se una settimana fa ho usato eritromicina per 3 gg (datami dal medico), che ha solo peggiorato e ho smesso subito, ieri sera ho iniziato ad usare la Crema 2S a causa di una recrudescenza del problema. Vorrei sapere: - Si può prendere il sole mentre si usa la 2S? - Cosa si può usare durante il giorno se c'è secchezza o bruciore, e per aiutare la pelle a non cedere e invecchiare, come sta facendo da quando non ci metto più niente? E cosa posso mettere sul resto viso per dare sostegno alla mia pelle di 54enne? - Cosa si può usare la sera per pulire il viso dall'inquinamento e la mattina? Io sto usando l'acqua micellare di Avène, non so se va bene, e la mattina mi limito a sciacquare il viso con acqua appena tiepida (un po' mi arrossa). - Dopo quanto tempo di media si vedono dei risultati? Giusto per rendersi conto se sta funzionando o no. - È efficace anche sul cosiddetto "demodex" per cui mi dettero l'ivermectina? (Che usai solo pochi giorni, sufficienti alla pomata per fare bei danni e per cui scrissi il mio precedente post) - Ho letto di un trattamento "terapia biofotonica". Funziona? È efficace? Ha controindicazioni? Ho il sospetto che la mia pelle ancora, dopo due mesi senza cortisone, oltre alla patologia in sè ovviamente, sia ancora in crisi da astinenza di cortisone. Ho aspettato tanto ad iniziare con la 2S perchè volevo farla disintossicare. Mi aiutavo con degli impacchi di infuso di malva e camomilla tiepidissima, mattina e sera, che sfiammavano molto per qualche ora, e con microtoccature di tea tree oil (una goccia in un pochina di acqua) usando i bastoncini di cotone solo sopra le bollicine più grosse. Ero quasi guarita completamente, e all'improvviso è esploso di nuovo tutto, per cui ho deciso di iniziare solo con la 2S anche se è di nuovo infiammato, spero vada bene, mi faccia sapere. La ringrazio in anticipo per la sua gentile risposta. Le farò sapere come va.
  12. Gent.mo Prof. Monti, grazie per la pronta risposta. Mi scusi se le faccio ancora un paio di domande. Secondo lei non è rosacea pap.pust. ma dermatite periorale? E da quanto ha detto posso dedurre che l'acido salicilico va bene anche con rosacea pap.pust. o dermatite? Immagino inoltre che i prodotti da lei consigliati sono testati e adatti per chi è allergico al nichel (ed io sono molto allergica), ma per scrupolo glielo chiedo perchè tra le tante parole del mio forse un po' lunghetto post precedente poteva esserle sfuggito, per cui le chiedo rassicurazioni. Mi scusi ancora e grazie
  13. Da circa un paio di mesi sto lottando con quella che è stata diagnosticata come rosacea papule pustolosa nella zona periorale - mento (io ho sempre avuto la pelle pulita, anche se molto delicata ad arrossarsi di arrossamenti temporanei e brevi, come ad es: passando dal freddo ad un ambiente caldo). Mi sono state prescritte varie creme e cremine, fra cui anche un cortisonico antibiotico all'inizio (fucimix beta), e vari prodotti antinfiammatori, come ad es: Lichtena med II, più creme da sole anche solo per andare in terrazza, ma senza risultati anzi, sono andata peggiorando e soprattutto la sera sono tutta infiammata con pustole nuove. L'ultimo dermatologo mi ha prescritto efracea per un mese + efacti da mettere la sera e rosacure da mettere la mattina. Il risultato è che dopo circa 10 gg di cura sono peggiorata anche dove non avevo nulla. Fra le nuove pustole sbocciatete ieri sera, alcune bruciavano come vesciche in modo insopportabile. Sono in menopausa da 4 anni (e ho sofferto di vampate), non ho helicobacter anche se soffro di gastrite legata alla tiroide, e non ho mai sofferto di acne giovanile, sono allergica al nichel (fatto il test). Ho la pelle chiarissima. Avevo avuto delle avvisaglie ad Agosto dell'anno scorso, curate poi con le solite varie cremine (gentalyn beta e cremine antirossore), ma ad Aprile di quest'anno è tornato tutto a galla e non se ne va. Ho letto qui della crema 2s, che però contiene acido salicilico e a me hanno detto "acido salicilico (e altre sostanze) giammai" (a questo punto sospetto che mi hanno detto una cosa falsa, giusto?)! Idem riguardo il sole, e devo stare attenta all'aria aperta se c'è troppa luce o troppo caldo o freddo, fare movimento che può causare arrossamento... dottore, sono disperata, mi creda. Non posso chiudermi in casa e uscire solo di notte come i vampiri! Da giorni non vado nemmeno in palestra, sia per evitare di infiammarmi facendo esercizi sia perchè mi vergogno con questo disastro sul mento e con le persone che ti fissano proprio lì, causa per cui quando esco mi viene istintivo stare a testa bassa e spero di non incontrare nessuno per non dare spiegazioni. A Luglio avrei prenotato una vacanza al mare, come posso godermela con tutte queste restrizioni? Non posso più nemmeno andare a fare trekking sui monti perchè si suda, con le salite e l'ossigeno ci si arrossa, e c'è il sole, e l'antibiotico può farmi venire le macchie ecc.. . Mi hanno detto che possono servire anche mesi per stare meglio. Mesi? Come si può sostenere una tale situazione per mesi?! E in estate poi! Dottore, per favore, cosa posso fare? Non so più che pesci prendere per fermare la progressione di questo problema e guarire. Dovrei finire la cura che sto facendo anche se per ora sono peggiorata? O invece che trattamento mi consiglia? E sui solari, ce ne è uno che mi permetta di prendere un po' di sole ( che dovrei prendere per problemi di osteopenia) senza ungere troppo e dare quel senso di appiccicaticcio pruriginoso?. Al mare negli ultimi anni ho usato le ISDIN sport 50+, perchè sono facile agli eritemi e ho i nei, ma in città preferivo evitare perchè solitamente tutte le creme solari sono pesantine per la mia pelle, giusto le ISDIN sono quelle che tollero un pochino meglio. Allego una immagine scattata stamani, la sera sono più infiammata, ogni sera sempre di più. Le pustole si vedono poco nella foto, ma ci sono, e sono anche sulle due pieghe ai lati tra naso e bocca .
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.