Jump to content

Axel G.

Utenti registrati
  • Content Count

    12
  • Joined

  • Last visited

About Axel G.

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Dottore, un dubbio, ma potrebbe anche trattarsi lontanamente di qualche intolleranza o sensibilizzazione a qualche alimento, tipo glutine, etc? grazie infinite
  2. grazie Dottore per la cortese risposta. Ma per polveri ambientali cosa intende? acari del letto? allergia alla polvere? vivo da anni in questa casa e non mi era mai successo nulla. cosa mi consiglia? non so proprio come uscirne da questo problema. converrebbe usare pomate acaricide?
  3. pubblico una foto con la situazione attuale. grazie Dottore
  4. caro Dottore, ma secondo Lei come mai questo problema va avanti da settimane? possibile che non sia passato da solo e che continui ad avere queste bollicine pruriginose principalmente sul petto? mi devo preoccupare? grazie infinite
  5. Dottore La ringrazio per la cortese risposta. Volevo specificare che da molte settimane ho questo problema e non tende a passare, potrebbero essere punture di acari? Non so proprio come venirne fuori. Quando sembra andar meglio, all'improvviso compaiono queste bollicine. Come crema lenitiva quale mi consiglia? Grazie per la disponibilità. Distinti saluti
  6. Buonasera Dottore, sono alcune settimane che mi escono alcune bollicine pruriginose sul corpo, principalmente sul petto, sotto le ascelle, alcune sulle braccia gambe e glutei, ma quasi tutte sul petto e sotto le ascelle. Improvvisamente mi sento prudere tipo puntura di zanzara e scopro che c'e' una nuova bollicina, dopo qualche ora il prurito passa e ne esce un'altra e così via. Qualcuna è apparsa anche sulla schiena. Per ore e sembra andar bene e poi all'improvviso ne esce un'altra. Cosa potrebbe essere? Mi è stato consigliato di utilizzare un antibatterico e creme cortisoniche . Grazie per la disponibilità. Distinti saluti
  7. buonasera, scusate ma non riesco a reperire da nessuna parte il permanganato di potassio, nè farmacie, nè parafarmacie, nè negozi di chimica, nulla, sembra introvabile, Dottore non c'e' un altro disinfettante simile da poter usare al posto di questo? grazie in anticipo. cordiali saluti
  8. Ciao, se ti posso dire la mia esperienza per un problema simile al tuo, l'urologo mi prescrisse OLIO VEA.
  9. Buongiorno, vorrei aggiornare dopo 3 gg di utilizzo PEG unguento, ho notato che quando stendo un velo di unguento e massaggio la parte, poi per alcune ore il problema sembra dimenticato, ma trascorse un poco di ore ritorna questa sensazione di bruciore/prurito (come se si scatenassero delle crisi improvvise di prurito). E' tutto diciamo "normale"? Ho notato ad esempio che se lo spalmo la sera, durante la notte mi sveglio con questa necessità di grattarmi, questo pizzicore, prurito, ma se mi sforzo a non grattarmi dopo una mezz'ora passa da solo. Poi Dottore, notavo, nella prima foto che ho postato, sulla parte perianale, si vedono come delle bollicine allungate, come se la pelle si gonfiasse in alcuni punti, creando queste "zone" di prurito, ma cosa sono queste specie di simil bollicine e come si sono formate? un po' come quando ci si brucia, che si formano come delle bollicine. Generalmente dopo quanti giorni di cura con PEG si guarisce? e poi una curiosità, quali sono le differenze tra il PEG unguento e l'emolliente? per mia pura curiosità, per capire in che occasioni usare l'uno o l'altro. Grazie tante per il vostro prezioso aiuto.
  10. Vorrei anzitutto ringraziarvi per le cortesi risposte. Il permanganato di potassio purtroppo ancora non l'ho recuperato, ma il peg unguento ho già avuto modo di testarlo, sinceramente non ho notato bruciore dopo averlo spalmato sulla parte (anche un poco internamente) ne ho usato un velo come mi avete indicato. avrei dovuto notare da subito un eventuale briciore? spero in un miglioramento dei sintomi quanto prima. grazie Arty e grazie Dottore !!!
  11. Gentilissimo, un chiarimento, quindi non c'e' nessun problema ad usare questo unguento PEG sulla mucosa anale? potrebbe trarne giovamento anche eventuale problema di leggera congestione emorroidaria? grazie, cari saluti
  12. Buongiorno, le scrivo per avere possibile illuminazione su questo problema che mi porto avanti da mesi mesi e mesi... Sono un uomo che ha superato i 35 anni da un bel po'. Tutto è iniziato con problemi di colon irritabile (pochi anni fa), che a causa di episodi continui di diarrea, hanno inizialmente creato prurito intenso nell'orifizio anale, man mano risolto tramite cura per colon irritabile cercando di ristabilire la giusta consistenza delle feci. Ho fatto svariate visite a specialisti come gastroenterologi e chirurgo, non riscontrate emorroidi di particolare rilievo o da curare, ma solo date pomate per cercare di lenire questo fastidio. Nel lungo periodo quelle che mi hanno portato beneficio sono state a base di idrocortisone (proctosoll crema rettale, locoidon) . Il problema attuale è che intorno alla zona anale e perianale, ho sempre prurito e rossore, le uniche pomate che mi danno sollievo sono: leggermente propast, leggermente colostrum gel, meglio proctosoll crema rettale, meglio locoidon idrocortisone. Quelle che mi bruciano tantissimo sono: ultraproct, proctosoll allevia, fitostimoline, anonet crema. A volte ho notato come una sensazione di ano umido, leggermente sieroso, non asciutto. Quando la mattina ad esempio, utilizzo colostrum gel o propast, sto bene tutto il giorno, ma se la sera o il pomeriggio mi lavo la parte, allora ricomincia il prurito e questa desiderio di grattare, se metto una di queste pomate o proctosoll crema rettale allora passa, fino al lavaggio successivo. Quale potrebbe essere il problema? Sperando che siano utili, provo a postare delle foto. Grazie infinite in anticipo. Cordiali saluti
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.