Jump to content

Bebo

Utenti registrati
  • Content Count

    3
  • Joined

  • Last visited

  1. Grazie per indicazione sulla cura da effettuare; piu' avanti vi dettagliero' sui risultati ottenuti, ma sono molto fiducioso. Fino ad ora non sono rimasto soddisfatto delle visite dei vari dermatologi, molto prodigi a prescrivere cure cortisoniche e antibiotiche, nonostante avessi riferito di mal sopportare queste prescrizioni, causa effetti collaterali e peggiorativi sperimentati direttamente. E sono anche convinto, che in parte queste sfogazioni, sono dovute un po' allo stress, infatti si sono molto accentuate dopo un periodo un po' negativo e nel caso del viso, ho notato anche che utilizzo di mascherina sul lavoro per parecchie ore, mi peggiora la situazione (la crema lenitiva Most, si puo' eventualmente applicare al mattino prima di indossarla?). Saluti e buona serata
  2. Grazie per risposta: sono stato visitato da 4 dermatologi con 3 diagnosi di rosacea e 1 diagnosi di tigna del viso. Ho anche un problema alla caviglia sx con 2 diagnosi di psoriasi, 1 diagnosi di eczema atopico e 1 diagnosi di tigna del piede. Allego foto viso (ho anche puntini inorno occhio) e foto caviglia per una migliore visione delle mie problematiche. Un cordialissimo saluto.
  3. Ho 57 anni e da circa 2 anni, soffro di una rosacea in viso (per ora guance e naso), che non vuole passare. Ho fatto piu' visite da diversi dermatologi, che mi hanno prescritto antibiotici orali (che praticamente ho dovuto interrompere, in quanto soffrendo di reflusso e nonostante uso di inibitori, nei pochi giorni di utilizzo l'antibiotico mi ha dato grossi problemi intestinali e di gastrite). Ho utlizzato pure creme al cortisone e antibiotiche in gel, ivermectina ma con risultati prossimi allo zero, anzi con pelle piu' secca e irritabile. Ho apportato anche variazioni nella dieta, avendo intolleranza al lattosio (+1) e al lievito di birra (+ 2). So che da questa patologia, comparsa all'improvviso, non si guarisce completamente, ma bisogna saperci convivere, ma se una persona non risponde alle terapie convenzionali, cosa puo' fare per almeno gestirla in maniera accettabile? eventuali cure termali, con maschere di fango possono essere utili? grazie e buon pomeriggio
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.