Jump to content

Guest

Utenti registrati
  • Content Count

    2306
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    14

Guest last won the day on November 1 2018

Guest had the most liked content!

About Guest

Recent Profile Visitors

367 profile views
  1. SALVE ASSUMO LA PILLOLA YAZ PER LA CURA DELL ACNE DA 6 MESI IN ASSOCIAZIONE A EPIDUO GEL..CHE PER L ESPOSIZIONE AL SOLE HO EVITATO DI METTERE NELLE 2 SETTIMANE ANTECEDENTI ALL ESPOSIZIONE...HO UTILIZZATO LA CREMA SOLARE SCIMARE PRIVA DI FILTRI CHIMICI MA DELLO SCORSO ANNO...AL SOLE MI è COMPARSA NELLA ZONA DEI BAFFI UNA ZONA DI IPERPIGMENTAZIONE...COSA DEVO FARE?HO PAURA CHE NE ESCANO ALTRE DI MACCHIE E CHE CREMA MI CONSIGLIATE PER IL SOLE?GRAZIE MILLE SALUTI DORA
  2. Guest

    Glicosal e sole

    Buonasera dottore! È già da 6 mesi che sono guarita dall'acne e mi sono rimasti solo gli esiti cicatriziali ... volevo sapere visto che andiamo incontro alla stagione estiva quando devo sospendere glicosal ? Grazie
  3. mi si e scatenato l anno scorso ad aprile un prurito incredibile dopo aver preso sole senza protezione da allora questo prurito non mi e piu passato dove mi gratto mi si formano puntine piccole vicini e pruriginose mi si allevia solo tre mesi l anno quando fa piu freddo gia adesso c e l ho di nuovo il dermatologo mi ha fatto fare una cura preventiva con nicotinamide idi 250 presa due volte al giorno e ayrinal presa 1 volta al giorno li prendo gia da 15 giorni ma la situazione peggiora cosa posso fare il prurito non mi fa dormire neanche la notte ho paura di passare un altra estate come quella scorsa solo il bentelan me lo fa calmare qualche giorno in attesa di una vostra risposta vi porgo i miei saluti
  4. Gentili dermatologi, mio figlio, previa visita dermatologica, è da 2 mesi e una settimana che applica con precisione certosina micropeeling combinato con lozione Airol (6 giorni a settimana lozione micropeeling e 1 giorno lozione Airol) per un 'acne di lieve entità (qualche brufoletto, un paio di cistine ma comedoni in gran quantità, estesi più o meno in tutto il viso). Pensavo che per peggioramento fisiologico si intendesse la giusta superficializzazione dei comedoni ma purtroppo ha avuto un peggioramento catastrofico: sono proliferati brufoli in gran quantità soprattutto sulle guance, dove prima non ne aveva affatto e ora è pieno. Peraltro tutto questo proliferare di brufoli gli ha chiazzato tutta la pelle con macchie rosse/violacee. Direi in tutta risposta che l'acne di lieve intensità si è trasformata in un acne di importante intensità. Vorrei capire i motivi di questo sfogo, se è tutto normale o dobbiamo introdurre qualche cambiamento. Sono un poco preoccupata e Vi ringrazio fin da ora per il vostro gentile riscontro
  5. Buonasera Dottore, due sere fa ho notato dei puntini/bollicine chiari ai lati della bocca. Non mi danno alcun fastidio e se non le avessi viste non mi sarei accorta di nulla. In farmacia mi hanno suggerito che potrebbe trattarsi di ipertrofia delle ghiandole sebacee e che teoricamente dovrebbero sparire da sole. Mi dicevano che forse potrebbe avermi irritata qualcosa, non ho usato nulla di nuovo, ma da circa un mese ho avuto una pessima alimentazione, cosa a cui non sono abituata, e problemi digestivi. Volevo chiederle se c'è qualcosa che potrei utilizzare o fare per agevolare la guarigione. Grazie per il vostro gentile servizio.
  6. Guest

    Acne schiena

    Gent.prof Monti, Ho risolto i problemi di acne tardiva grazie al micropeling. Rimangono purtroppo i problemi di acne alla schiena con diffusione dalle spalle fino a tutta la schiena. Nn riesco purtroppo ad applicare il micropeling da solo. Ci sarebbero dei metodi alternativi ? Grazie mille
  7. Guest

    Puntini rossi

    Buon pomeriggio, sono circa 3 mesi che sul corpo di mia figlia, ha compiuto un anno da pochi giorni, sono presenti dei puntini rossi che spariscono nell'arco di pochi ore. Inizialmente sono apparsi solo sulla gambetta destra e successivamente sulle altre parti del corpo ( pancia, spalle, bracce, polpacci ). Questi puntini non escono sempre negli stessi punti ma variano di posizione e si percepiscono al tatto come e si sente anche una piccola puntina. Ho fatto fare tutte le analisi possibili ed immaginabili e non hanno trovato per fortuna nulla e fino adesso ho sentito il parere di circa 10 dottori tra dermatologi, dermatologi pediatrici e allergologi ed ognuno di loro mi ha dato una loro spiegazione e diagnosi, ma in totale sincerità nessuna di queste mi ha convinto pienamente. Pensavo che questi puntini fossero dovuti alla sudamina oppure alle fibre sintetiche oppure al lavaggio dei suoi vestiti effettuato con prodotti non del tutto idonei oppure che fosse un fattore alimentare ( ho fatto fare anche le analisi per la celiachia e i test allergici al cibo ), oppure allergia a qualcosa oppure anche punture da insetti tipo acari. Ho notato anche che questi puntini rossi tendono ad aumentare soprattutto nei giorni in cui spuntano i dentini e lei è più nervosa e/o agitata.....da premettere che stiamo parlando di una bimba iperattiva con una forte resistenza. Sta utilizzando anche una crema per idratare meglio la pelle, ha una pelle delicatissima e molto chiara. Attualmente sta prendendo solo il tinset come antistaminico due volte al giorno 4 gocce la mattina e 4 gocce la sera ( pesa 11 kg ). Sicuro di una vostra risposta , vi posto cordiali saluti
  8. Ho due xantelasmi tra la palpebra e l'arcata sopraccigliare di circa 3 mm, su ciascun occhio Durante una visita oculistica il medico mi ha proposto di asportarli chirurgicamente, prima che crescano ulteriormente ed un'eventuale rimozione presenti maggiori difficoltà. Quali tecniche chirurgiche esistono per la rimozione degli xantelasmi? Si tratta di operazioni che presenta rischi effetti collaterali? anche estetici. Qual'è il vostro parere in proposito? grazie e un cordiale saluto, riccardo venturi
  9. Gentilissimo professor Monti da un anno e mezzo soffro di onicocriptosi all'alluce destro. Ho già subito a Trento due interventi di fenolizzazione che non hanno avuto esito positivo in quanto le parti di unghia asportate sono sempre ricresciute. Ho trovato in rete le sue linee guida per l'intervento di fenolizzazione e alcune fasi non corrispondono a quanto effettuato a Trento. Vorrei effettuare con Lei l'intervento all'Istituto Humanitas e vorrei sapere se è possibile prenotare in un'unica giornata la visita e l'intervento. Allego foto Ringraziando La saluto cordialmente Carmen
  10. Grace, 45. È circa 3 mesi e mezzo che mi attengo scrupolosamente al protocollo del micropeeling combinato + dermapen (1 trattamento /mese 1,5 ) per cercare di migliorare una pelle un po' disomogenea nel colorito, molto sensibile e con qualche occasionale imperfezione (non avevo una pelle acneica). I risultati tardano ancora a vedersi. La pelle rimane secca (nonostante l'unguento estremo), spella abbondantemente due gg. dopo l'airol loz. e sopratutto intorno al naso e lungo le naso-geniene compaiono spesso piccoli brufoletti sotto pelle che regrediscono poi con la 2S, ma che si ripresentano regolarmente. In queste zone la pelle rimane più reattiva. Sono stata per anni una 'cosmetics addicted' in maniera sconsiderata, includendo la protezione solare 50+ tutto l'anno, ma ho sospeso completamente qualsiasi prodotto. Utilizzo solo quelli da voi indicati. Vorrei un vostro parere. Vi ringrazio. G.
  11. Buongiorno Dottore, è da qualche settimana che ho questa chiazza rossa sulla caviglia destra. I bordi sembrano essere leggermente rialzati e alcune volte avverto un leggero prurito. Ho provato ad applicare per qualche giorno la crema FLODERM FORTE che attenua il prurito ma non il rossore/estensione della chiazza. La ringrazio per un consiglio su come procedere
  12. Gent.mo Dott. Monti, mi chiamo Anna ed ho 61 anni. Da circa 5/6 anni soffro di orticaria cronica. Ho eseguito tutti i test del caso e non risulto intollerante ad alcun tipo di cibo (oltretutto ho digiunato per 3 giorni senza assumere antistaminico per vedere se ci fosse una sorta di intossicazione), non indosso lana o seta, e l’ultimo farmaco che ho preso (Efferalgan) risale a circa 1 mese fa. Da anni soffro oramai quotidianamente di questi sfoghi cutanei, macchie rosse e rigonfiamenti (non veri e propri ponfi) cosparsi principalmente su collo, tronco e braccia ma talvolta anche sulle gambe, che mi causano forti bruciori e pruriti. Prendo giornalmente l'antistaminico Xyzal che so bene serva solo a tenere a bada i sintomi ma a volte neanche questo riesce a farmi star bene. Oltretutto da qualche mese a questa parte mi capita di provare una forte nausea a seguito di alcuni odori (ad esempio il pane fatto in casa appena sfornato) alla quale segue la comparsa di macchie. Leggendo su internet sono arrivata a diversi forum nei quali si parla di lei e della sua cura a cicli di 21 giorni del farmaco a base di flunarizina. Sono davvero disperata e leggere che forse questo farmaco potrebbe risolvere la causa e far sparire per sempre questo problema mi dona un barlume di speranza. Volevo solo sapere se sia necessario farlo prescrivere da un dermatologo o se anche il mio medico di base possa farlo. La ringrazio anticipatamente
  13. Salve, da qualche tempo ho notato l'insorgenza di alcune macchie sul viso (ascrivibili, secondo il dermatologo che ho consultato, a melasma). Volevo cominciare a seguire il trattamento di micropeeling combinato, ma volevo chiedervi se i prodotti da utilizzare (Glicosal ecc) hanno delle controindicazioni con i farmaci fotosensibilizzanti che assumo per la cura dell'epilessia (Lamotrigina). Grazie infinite.
  14. Buongiorno professore, qual è secondo lei il modo più efficace per schiarire quelle odiose macchie post acne? Può essermi d'aiuto il micropeeling combinato e se sì consiglia 1 o 2 applicazioni settimanali di airol? Inoltre, durante la cura, consiglia di utilizzare prodotti idratanti (vista la secchezza che induce la cura stessa) o è meglio non applicare nulla? Grazie in anticipo e buona giornata! Andrea
  15. Gentile esperto, la contatto perché da diversi mesi sto combattendo con un problema che non so se definire serio,dato che non si riesce a capirne la causa. Tutto è cominciato verso la fine d'agosto.La pelle si era arrossata tantissimo ed era divenuta piuttosto secca,oltre ad avere un fortissimo prurito. Mi recai quindi all'IDI a Roma,un famoso ospedale della pelle,mi visitarono e la loro diagnosi fu una dermatite dovuta da un'ipersensibilità scatenata da alcune sostanze che avevo applicato sui brufoli nel viso (soffro di acne leggera e mi furono prescritti farmaci come Clindamicina Same e Differin). Mi consigliarono di lavare il viso mattina e sera con il Savel Latte,dicendomi che pian piano sarebbe tornato tutto alla normalità. Fatto sta,sono passati diversi mesi ed io sono ancora in queste condizioni. Naturalmente sono stata da più medici finora,i quali mi hanno fatto fare diverse analisi cercando di capire quale fosse la causa. (come allergia al nichel,analisi per capire se si trattasse di dermatite atopica,ecc...) I risultati sono stati negativi ed io sto impazzendo perché oltre a non capire che cosa ho,mi vengono bolle che prudono. la pelle trova un po' di sollievo prendendo un antistaminico che si chiama Cetirizina Teva,ma non credo si possa vivere di antistaminico... Ho voluto informarmi sul web ed io ho paura che il mio problema possa essere rosacea,dato che da agosto non tende a sparire e il rossore rimane...I medici da cui stata mi dicono di no,ma io ho ugualmente questa paura.Come posso capire che questo sia magari un principio di rosacea?So che è difficile dare diagnosi online,vorrei solo sapere se la rosacea si manifesta in diversi modi ovvero se ci sono vari tipi di rosacea e se per caso ci sono delle analisi che io posso fare in modo da capire se sono affetta da questa patologia.Spero almeno su questo possiate aiutarmi,vi ringrazio molto. Chiara.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.