Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'capelli'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Comunicazioni dallo staff
    • LEGGERE PRIMA DI POSTARE
    • Come usare il forum
  • Chirurgia
    • Chirurgia dermatologica
    • Ferite, Ulcere, Decubiti e Scottature
  • Clinica
    • Acne giovanile / tardiva
    • Dermatite atopica
    • Dermatite seborroica
    • Psoriasi
    • Orticaria / dermografismo
    • Melasma
    • Cheratosi attiniche
    • Problemi infettivi
    • Dermatologia pediatrica
    • Problemi delle unghie
    • Problemi dei capelli e cuoio capelluto
    • Problemi in generale
  • Cosmetica ed Estetica
    • Problemi di trucco
    • Trattamenti rigenerativi
    • Macchie cutanee
    • Trattamenti termici
    • Problemi cosmetici ed estetici in generale

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


domanda antispam

Found 10 results

  1. Salve, giovedì ho eseguito un trattamento che mi ha portato da essere nero a biondo platino, essendo che io ho i capelli di natura molto pigmentati e molto scuri, il mio parrucchiere mi ha dovuto eseguire due decolorazioni da 20 + una deco con il colore da 40 (in posa solo 5 minuti). Nella prima sentivo solo un pizzichino e poco bruciore, nella seconda più o meno uguale, nella terza ho praticamente pianto, avevo la testa che andava a fuoco. Stamani mi sono accorto che sulla parte sinistra della testa sono presenti varie croste. Essendo che è la prima volta che accade ciò, vorrei capire la provenienza e il trattamento per farle andare via, anche perché non sono bellissime da vedere. (premetto che utilizzo un shampoo apposito per la forfora e la desquamazione). Grazie mille in anticipo!!
  2. Buonasera, mi scuso in anticipo per il lungo post, scrivo per avere un secondo parere in merito ad una diagnosi effettuatami qualche giorno fa da un dermatologo/tricologo. Ho 29 anni e ho sempre avuto una chioma piuttosto folta, caratterizzata da capelli "grossi" e crespi, di diametro piuttosto elevato. A partire all'incirca da giugno dello scorso anno, ho notato un notevole incremento nella conta dei miei capelli; mentre in passato ero abituato a vederne a malapena durante shampoo o pettinatura, ho cominciato a contarne diverse decine al giorno. Allarmato dalla situazione ma non eccessivamente preoccupato (non ho notato aree di diradazione) e sotto consiglio di amici e familiari ho iniziato un trattamento a base di Minoxidil (5%) con cui ho osservato modesti miglioramenti. Ho proseguito con il trattamento in maniera piu o meno discontinua (sostanzialmente quando la caduta si riduceva, interrompevo il Minoxidil per poi riprenderlo nelle settimane in cui il fenomeno si re-intensificava). Arrivato ad ottobre/novembre, ho cominciato a notare che durante la shampoo alcuni capelli cadevano a seguito della frizione (potevo e ancora posso percepirli staccarsi passando la mano tra i capelli. Nonostante questo, l'indicazione ricevuta da medico di base è stata di non preoccuparmi eccessivamente fintanto che non avessi notato sfoltimenti specifici nel pattern dei capelli. Qualche settimana fa (a valle di un taglio) ho avuto modo di constatare un diradamento significativo nell’area del vortice e della nuca, motivo per cui ho ripreso il trattamento con Minoxidil e deciso di eseguire una visita specialistica da tricologo/dermatologo (ormai ero convinto che si trattasse semplicemente di alopecia androgenetica) Il dermatologo, prima ancora di osservare lo stato dei miei capelli, mi ha sconsigliato l’uso del Minoxidil in quanto inefficace (nonostante alcuni moderati miglioramenti nei numeri di caduta riscontrati dopo qualche settimana di terapia): dopoché mi ha diagnosticato un’alopecia da dermatite (o seborroica): nel mio caso le squame sarebbero talmente grandi da precludere una sana crescita del capello. Preciso che ho sempre sofferto un po’ di forfora in passato, ma che negli ultimi tempi non mi è mai sembrata di vederne in quantitavi abbondanti. Per trattarla, mi ha prescritto shampoo specifico e degli integratori alimentari, con terapia da aggiornare nel tempo sulla base dei risultati, rincuorandomi sul fatto che si tratta di un’alopecia potenzialmente reversibile. Ho iniziato la terapia ma dopo pochi giorni dall’interruzione del Minoxidil ho notato di nuovo un aumento dei numeri di caduta. Secondo voi si tratta di una diagnosi/cura attendibile o meglio sentire un secondo parere?
  3. Buongiorno allego una foto del mio cuio cappelluto che nella zona parietale dx e sx mostra macchie rosse. Cosa potrebbe essere? Vi è anche un leggero diradamento. Vi ringrazio
  4. Salve dottore, scrivo per conto di una cara amica che ha 25 anni. I suoi capelli naturali sono ricci, poi a causa di piastre, tinte etc.. i capelli sembrano aver perso volume ed essere molti di meno in varie parti della testa. Quali possono essere le soluzioni per ri avere i capelli folti e sopratutto senza buchi come prima? Gocce, shampoo o altro? O addirittura può essere alopecia?
  5. salve a tutti, ho fatto una tinta dal parrucchiere da cui vado ormai da anni...erano 5 anni che non li toccavo anche perché li ho dovuti rasare a zero per un operazione quindi magari il mio cuoio capelluto è più sensibile non so,comunque penso sia decolorazione perché partivo da un biondo scuro per un biondo chiaro.ho sempre fatto bayalage ma stavolta sono andata più verso la cute,lei dice che non l ha toccata ma io vedo il colore molto vicino alla cute e che ha utilizzato sempre lo stesso prodotto che magari è cambiato ho pensato...il giorno dopo ha cominciato a prurirmi e venirmi crosticine e il giorno dopo rossori tipo dermatite nel viso...sono preoccupata perché non so se in futuro potrò fare più tinte grazie a tutti
  6. Gent.mo dott. Monti a seguito del covid e di un periodo particolarmente stressante ho iniziato a soffrire di una forte tensione accompagnata da bruciore al cuoio capelluto nonché una importante perdita di capelli. Il dermatologo ha diagnosticato tricodonia, dermatite seborroica e telogen effluvium. La cura prescritta consta di locoidon topico da applicare 3 volte a settimana, nizoral shampoo e Integratore di aminoacidi solforati. Dopo due settimane l'untuosita' è nettamente peggiorata così come la sensazione di tensione alla testa, sembra che mi strappano i capelli, per non parlare della caduta ... a me questa cura a naso non piace. Lei cosa mi consiglia? Con le sue indicazioni ho curato l'acne tardiva e confido di risolvere anche questo problema. La ringrazio
  7. gentili dottori, ho iniziato minipillola slinda.Ho letto di ragazze che hanno perso capelli durante l'assunzione di slinda, ma c'è da dire che la maggior parte dichiarava di avere PCOS o endometriosi.Io invece dovrei usare slinda a solo scopo contraccettivo.E' possibile che slinda possa causare caduta di capelli nonostante sia antiandrogenico oppure posso stare tranquilla? inoltre qualora dovesse causare la caduta biomineral e cistidil possono contrastare questo effetto collaterale? se possibile vorrei una spiegazione approfondita così da capireAspetto con pazienza la vostra risposta, spero possiate aiutarmi.Saluti.
  8. salve Soffro di DS ormai da circa 3-4 anni , inizialmente circa a 21 anni soffrivo di DS al cuio cappelluto in quanto usavo dei detergenti non idonei molto aggressivi , andai da un dermatologo che mi prescrisse anfoseb da applicare la sera nelle chiazze rosse e nelle croste , al epoca avevo una cute molto danneggiata , forte prurito e chiazze molto rosse , e cominciai ad usare detergenti delicati come il mellis med diluito con lavaggi di max 2-3 alla settimana , negli anni la situazione è migliorata un sacco e continuo tutt'ora ad utilizzare questi shampi delicati a rotazione anche con altri shampi bio o comunque con ph neutro e non aggressivi , la situazione è sotto controllo ormai ci convivo ed in certe stagioni sparisce completamente come in estate , per poi tornare nei periodi più freddi , negli ultimi anni però la situazione è migliorata nei capelli ma si è totalmente ripresentata nel viso zona naso a periodi molto aggressiva , ed in certi periodo quasi scopare , il sole aiuta molto , guardi le foto per potersi fare un idea , il primo dermatologo mi aveva prescritto anfoseb e advantan , quest ultimo penso abbia fatto più danni che la grandine nei primi anni li usavo nel periodo di attacco della ds e sembrava fosse scomparsa per poi negli anni la situazione è peggiorata e di molto , penso sia colpa del advantan che ho utilizzato per circa 1 anno solo quando la ds si presentava molto forte , cambiai dermatologo che mi sconsiglia il cortisone e mi fa utilizzare kelual ds crema kelual ds shampo e il travocort crema , ma che comunque dopo un paio di mesi di utilizzo il problema non viene risolto , nel ultimo periodo la ds è diventata molto aggressiva con un ciclo di circa 3-4 giorni di pelle senza chiazze sana idratata senza nessuna irritazione ,subito dopo questi 3-4 giorni la situazione peggiora drasticamente fino ad avere rossore forte e prurito per poi seccarsi e tornare alla normalità è un loop che si ripete a random con periodi sempre più frequenti , cosa mi consiglia di fare ? inoltre ultimamente nelle zone dove avevo prima la ds nei capelli ovvero zona tempia il capello si sta diradando molto e si nota molto dato la mia carnagione chiara e capelli biondi il dermatologo mi dice di tener monitorata la situazione per poi poter eventualmente iniziare propecia 1mg e minoxidil 2% ... lei cosa ne pensa ? attualmente nel viso non sto usando nulla se non detergere la mattina con un detergente neutro totalmente bio e a volte utilizzo kelual ds crema che avolte funziona ma la maggior parte no , inoltre seguo una dieta molto ricca di frutta verdure evito insaccati e cerco di equilibrare molto la dieta idratando molto il corpo con acqua circa 3 litri al giorno e facendo molta attività fisica non fumo e non bevo , ormai sono anni che provo un pò di tutto ma ultimamente non riesco a farla scomparire , inoltre secondo lei fare delle lampade solari non aggressive ogni tanto nei periodi invernali può aiutare la zona indicata ? . LA RINGRAZIO IN ANTICIPO PER IL SUO GRANDE LAVORO SVOLTO QUì SPERO POSSA DARMI PREZIOSI CONSIGLI GRAZIE IN ANTICIPO
  9. Salve a tutti, sono nuova del forum, e vorrei un parere sulla dermatite che mi causa fastidi da anni. Sono una ragazza di 28 anni, e da anni soffro di desquamazione/dermatite che colpisce solo le zone del cuoio capelluto, soprattutto all’attaccatura; tutto il perimetro esterno dell’orecchio, dietro il lobo e nella parte iniziale del canale uditivo. In queste zone compaiono sempre scaglie bianche, non unte ma secche. Mi causano molto prurito e, nel tentativo di alleviare il fastidio grattandole, finisco sempre per ferirmi la pelle. Il tutto è stato accompagnato da un lento e graduale diradamento dei capelli. Le foto che vi allego sono state fatte subito dopo aver lavato i capelli, perché la desquamazione avviene appena lavati i capelli e persiste fino al lavaggio successivo e così via... Grazie mille in anticipo a chi potrà essermi di aiuto.
  10. Buongiorno, ho capelli molto grassi e sottili, li lavo praticamente tutti i giorni, non arrivano neanche a la sera puliti, uso uno shampoo bio e la situazione è lievemente migliorata ma vorrei che rimanessero puliti perlomeno un paio di giorni. Ho visto nel vostro negozio lo shampoo delicato, va bene anche per il mio problema? lo devo associare a qualche altro prodotto? C'è da dire che non uso lacche, piastra o cose che possano sporcare ulteriormente i capelli, il balsamo lo uso solamente sulle lunghezze, non friziono troppo durante il lavaggio e asciugo a debita distanza. Grazie mille
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.