Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'cheratosi'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Comunicazioni dallo staff
    • LEGGERE PRIMA DI POSTARE
    • Come usare il forum
  • Chirurgia
    • Chirurgia dermatologica
    • Ferite, Ulcere, Decubiti e Scottature
  • Clinica
    • Acne giovanile / tardiva
    • Dermatite atopica
    • Dermatite seborroica
    • Psoriasi
    • Orticaria / dermografismo
    • Melasma
    • Cheratosi attiniche
    • Problemi infettivi
    • Dermatologia pediatrica
    • Problemi delle unghie
    • Problemi dei capelli e cuoio capelluto
    • Problemi in generale
  • Cosmetica ed Estetica
    • Problemi di trucco
    • Trattamenti rigenerativi
    • Macchie cutanee
    • Trattamenti termici
    • Problemi cosmetici ed estetici in generale

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


domanda antispam

Found 11 results

  1. Salve a tutti, sono un giovane ragazzo che soffre di cheratosi pilare e follicolite, quindi molto spesso capita che alcune zone del mio corpo si irritino causando la fuoriuscita di piccoli brufoletti. La mia cheratosi è localizzata principalmente sulle braccia, sui fianchi (da sotto le ascelle alle anche) e sotto ai glutei. Quest'ultima parte è quella maggiormente esposta a irritazione, facendo purtroppo anche una vita abbastanza sedentaria. Infatti mi capita molto spesso, soprattutto dopo la depilazione (lametta e/o crema depilatoria) o dopo essere stato seduto per lungo tempo, che mi si irriti la pelle fino ad infiammarsi e a provocarmi anche tanto fastidio e dolore. Addirittura una volta è successo che uno di questi foruncoli non si è assorbito ed è diventato una vera e propria cisti, per cui ho dovuto subire un piccolo intervento chirurgico. È veramente un problema limitante, in quanto molto spesso non riesco nemmeno a stare seduto. Feci una visita dermatologica qualche anno fa e la dottoressa che mi visitò mi diede solo la crema Cicalfate+ dell'Avene per alleviare il dolore e far passare l'infiammazione, senza prescrivermi o consigliarmi perlomeno un piano giornaliero di skincare. Quindi poi ho agito da solo utilizzando quotidianamente il detergente e la crema "SA" leviganti della CeraVe, con cui mi trovo molto bene. Però prima di trovare questi prodotti ho dovuto subire grandi infiammazioni non trattate che mi hanno lasciato delle cicatrici. Soprattutto la zona sotto i glutei è molto secca e iperpigmentata. Si sono formati degli aloni scuri che prima di queste irritazioni non c'erano. È un problema che dal punto di vista estetico mi affligge molto. Dunque volevo chiedervi che tipo di prodotti potrei usare per debellare queste macchie e quali altri per esfoliare, nutrire e detergere queste zone del corpo giornalmente. Aspettato un vostro riscontro, vi ringrazio per l'attenzione. Cordiali saluti.
  2. Buongiorno , dall’inizio dell’estate ( perché io non ricordo che prima l’avesse) mi sono accorta che mia figlia presenta delle strane bolle sulle cosce e sul viso… sono andata dal pediatra e mi ha detto che è cheratosi pilare. Non soddisfatta sono andata da un dermatologo i primi di agosto e mi ha detto la stessa cosa , e mi ha detto di lavare la bimba con un olio e di applicare una crema di mattina e una crema a base di urea al 20% la sera … nonostante applico questi prodotti da un mese non ho visto miglioramenti anzi noto che con la crema della sera il giorno dopo si sveglia con delle bolle rosse con punta bianca . Qualcuno mi può aiutare ? Mia figlia ha 18 mesi .. vi prego sono disperata anche perché ho notato che delle volte si gratta
  3. Salve, da un anno ho dei rossori intorno al labbro che prudono, bruciano e si ripresentano continuamente. Il dermatologo mi aveva detto di usare solacutan gel ma la macchia ricompare. Cosa può essere e come comportarsi?
  4. Salve Dottore, vorrei cortesemente un suo parere. Sto applicando Ureadin ultra 20, sotto consiglio dermatologico, per la cheratosi pilare senza vedere miglioramenti. Le papule non accennano a diminuire. Le allego le foto e la ringrazio per l’attenzione
  5. Salve Professore, in data 23/11/21 ho effettuato una visita dermatologica per una macchia cutanea sulla fronte (foto1), il dermatologo mi ha diagnosticato una epitelioma basocellulare e mi ha indicato di applicare una volta al giorno per un mese IMIQUIMOD crema dopo il trattamento la macchia è scomparsa, ma ad oggi ho notato un'altra macchia sul braccio che dal mio medico curante è stata valutata come cheratosi (foto2). Volevo chiederle se l'epitelioma basocellulare era meglio asportarlo chirurgicamente?, e puo essere che l'epitelioma che mi era uscito sulla fronte adesso mi è uscito sul braccio?. Grazie.
  6. Buonasera, sono una ragazza di 30 anni. Da circa 3 mesi mi è comparsa una lesione della pelle sul petto. Al tatto si percepisce il rilievo. All’inizio pensavo fosse un brufolo e l’ho schiacciata facendo formare una crosta che poi è caduta. Da allora ci sono momenti in cui è più rossa e screpolata ed altri in cui è meno infiammata. Allego le foto. Cosa può essere?
  7. Salve mia figlia di 2 anni da venerdì presente esclusivamente su gambe e braccia delle bollicine d colore rosso chiaro ruvide al tatto ma che non le creano nessun disturbo ne dolore ne prurito. Che può essere ? La pediatra dice che potrebbe essere orticaria ma a me personalmente non sembra, allego delle foto per mostrare come si presenta la pelle. Grazie mille per l’eventuale risposta ☺️
  8. Salve! da qualche mese ho questo neo sulla pancia con crosta piuttosto dura e spessa che si è staccata completamente alcune volte senza perdite di sangue o dolore ma poi si è riformata, non ho fatto visita dermatologica ma la mia estetista mi ha detto che secondo lei è cheratosi. Attendo un vostro gentile riscontro a riguardo e vi ringrazio anticipatamente.
  9. Gentili dottori, sono un ragazzo di 37 anni che arriva a scrivere qui dopo aver effettuato alcune visite presso ambulatori ospedalieri di dermatologia, senza però aver avuto alcun tipo di risultato. Il mio problema viene identificato come "non identificato" o con supposizioni che però riportano: "non posso fare supposizioni al momento confermate pertanto bisogna aspettare"... e mentre aspetto il problema continua a peggiorare e a crearmi forte disagio. Tutto ha inizio poco più di un anno fa, quando nella zona dello zigomo destro, durante l'estate, ho notato una specie di "buchino" minuscolo davvero identico e simile ad un classico punto nero. La pelle era molto abbronzata pertanto non si evidenziava nessun altro sintomo. Dunque con una leggerissima pressione delle dita ho provato a vedere se fuoriusciva del materiale ma ho fatto appena in tempo ad esercitare quella insignificante pressione sulla zona che uno strato circolare di pelle superficiale di circa 0,6-0,8 cm di diametro mi si è sollevata nelle mani lasciandomi letteralmente di stucco. Dinanzi a questa spellatura superficiale provocata praticamente toccando appena la pelle ho pensato subito a una micosi dato che la pelle sembrava essersi macerata senza alcun motivo, ovvero in pratica era pronta a staccarsi anche appoggiandoci un'asciugamano. Così ho iniziato subito una cura con crema antimicotica e dopo una settimana circa la ferita si è rimarginata lasciando una sorta di chiazza circolare più chiara della superficie analoga a quella che si era spellata in precedenza. Credevo fosse finita lì e speravo semplicemente che essendo stata una cosa davvero superficiale, prima o poi la macchietta più chiara sarebbe scomparsa... invece sono iniziati i problemi. Da allora, terminata l'estate e tornato io al mio colore naturale, non ho più preso sole e col passare del tempo attorno alla macchia chiara che per me era una cicatrice (e a quella specie di buchino che ritenevo essere un punto nero) sono iniziati ad apparire piccoli rossori. Questi rossori stabili non avevano mai nessun segno particolare di riconoscimento poiché non si vedevano venuzze, non si evidenziavano sopraelevazioni, erano asintomatici e soprattutto non avevano sempre la stessa intensità di colore... Talvolta erano poco più rosacei di tutta la pelle del viso, altre volte divenivano molto violacee. All'epoca erano davvero poco visibili, e comunque avevano una grandezza davvero ridotta. Per le persone poteva sembrare una momentanea macchia magari dovuta a un brufolo, mentre io sapevo invece che era stabile. Ho atteso e col passare dei mesi, in maniera quasi impercettibile, tutta la zona si allargava millimetro per millimetro, mantenendo inalterata la parte più chiara della vecchia cicatrice, non modificandosi quella sorta di "buchino" da pseudo punto nero che avevo sempre creduto ci fosse, ma nel contempo le zone arrossate progredivano verso tutte le direzioni limitrofe e presentando un escursus di colorazioni sempre più forti. Inutile dire che nell'arco di un anno ho provato un sacco di trattamenti topici, da ulteriori antimicotici, brevi tentativi con antivirali (aciclovir), acido salicilico, ossido di zinco, vitamine, acido ialuronico, collagene, retinolo, acido alfa-lipoico, elistax e bava di lumaca, metronidazolo, emollienti, idratanti, etc..., umettanti, persino il "niente" come ultimo rimedio... Ma non c'è verso di fermarla. La macchia va per i fatti suoi, non risponde a nulla e non si ferma, non propone la minima variazione durante nessun trattamento topico adottato. Integratori per la circolazione, le vene, la ritenzione, vitamine, minerali, acetil-cisteina, q10, collagene, fermenti e probiotici d'ogni genere, zinco, carnitina e acetil-l-carnitina, inositolo, proteine, camomille, melatonina, citeina, metionina, omega 3-6-9, skin a destra e skin a sinistra e tutto quello che mi sono dimenticato di elencare nella lista tra antiossidanti, aiuti al microcircolo, coadiuvanti dei processi metabolici e via dicendo. Risultato dopo oltre un anno? Se proseguo a questa velocità, molto presto sembrerò uscito da sotto a un tir, in quanto negli ultimi due mesi la macchia ha aumentato la velocità di espansione e la colorazione di base è divenuta oramai sempre ben visibile, innalzando il precedente grado di attenuazione che prima mi permetteva di camuffarla agli occhi degli altri alla pari d'una leggera "irritazione", mentre ora è sempre e chiaramente una chiazza rossa che può essere più o meno accentuata. I dermatologi vedono sotto la lampada un aumentato afflusso di sangue in quelle zone da quello che ho capito, nessuno ha una spiegazione, una diagnosi, solo l'ultima vista un mese fa in ambito ospedaliero ha supposto che fosse una cheratosi attinica. Ma le evidenze del momento non le bastavano pertanto mi ha chiesto di rivederci fra molto tempo. Io non ho più preso un raggio di sole diretto da almeno Settembre 2020, complice una particolare situazione lavorativa che mi tiene sveglio di notte e mi fa dormire col sole, ma ora che arriva l'estate ho anche paura a mettermi alla luce del sole. Dall'ultimo controllo dermatologico (circa un mese fa), come mi è stato detto, non ho più messo nulla sulla pelle solo che oltre ad essersi accentuata la macchia già esistente, sembra che la stessa cosa stia accadendo in una zona poco sopra al sopracciglio che risulta costantemente arrossata e inizia ad avere flessioni d'intensità proprio come la macchia sullo zigomo. Allo stato attuale, questa seconda macchia si sta comportando come faceva la prima un anno fa, ovvero si vede che c'è sempre, ma ancora è leggera e solo a volte si evidenzia. Cosa devo fare prima che la mia faccia diventi come quella di uno che ha preso cazzotti??? A quale santo mi devo rivolgere per comprendere il tipo di patologia che mi affligge e provare a bloccarla o almeno tentare di non arrivare a chiudermi in casa dalla vergogna? Possibile che nel 2021 i dermatologi che ho incontrato non abbiano saputo dirmi nulla in merito tranne porsi loro stessi delle domande e lasciarmi andare a casa senza diagnosi o tentativo di cura? Ho visto qualche paziente in altri post che è stato indirizzato a comprendere la sua patologia in maniera efficace su questo forum, spero davvero che qualche medico con la pazienza di leggermi sino in fondo abbia la grazia di volermi rispondere per guidarmi e consigliarmi. Non sono un fotografo e non ho i mezzi per arrivare a fare scatti adeguati a una diagnosi, però posto quello che sono riuscito a fare da solo. Sono foto di più giorni diversi degli ultimi 10 giorni, fatte la sera a viso pulito con luce interna. Grazie a chiunque vorrà o potrà aiutarmi.
  10. Buonasera, alcune settimane fa ho avvertito un improvviso e intenso prurito sul gluteo. Dando un'occhiata alla zona, ho notato la presenza di una macchia rossa piuttosto infiammata e rialzata, una sorta di pomfo/brufolo insomma. Credendo che fosse un brufolo appunto, ho applicato gentalyn ed euclorina per qualche giorno senza vedere miglioramenti. Il "brufolo" continuava ad essere infiammato, fin quando, da un giorno all'altro, si è sfiammato da solo. A distanza di quasi due mesi, la situazione è come quella in foto: il "brufolo" non va via, è diventato una macchia rossa completamente piatta grande poco meno di un cm, rugosa al tatto e con una crosta bianco-giallastra. Stamattina ho provato a staccare la crosta, ma pare si stia già riformando. Potrebbe essere una cheratosi attinica?Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.
  11. Buongiorno, il medico mi ha suggerito asportazione chirurgica con istologico e gradirei un vostro autorevole parere.Sembrava un graffietto e poi dopo un anno è diventata come in foto. E' asintomatica e solo una volta, perché l'ho grattata, si è arrossata. Grazie. Foto.pdf
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.