Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'dermatite atopica'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Comunicazioni dallo staff
    • Come usare il forum
  • Chirurgia
    • Chirurgia dermatologica
  • Clinica
    • Acne giovanile / tardiva
    • Dermatite atopica
    • Dermatite seborroica
    • Psoriasi
    • Orticaria / dermografismo
    • Melasma
    • Cheratosi attiniche
    • Nei, Melanoma, Tumori cutanei
    • Problemi infettivi
    • Dermatologia pediatrica
    • Problemi delle unghie
    • Problemi dei capelli e cuoio capelluto
    • Problemi in generale
  • Cosmetica ed Estetica
    • Problemi di trucco
    • Trattamenti rigenerativi
    • Macchie cutanee
    • Trattamenti termici
    • Problemi cosmetici ed estetici in generale

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


domanda antispam

Found 22 results

  1. buon giorno Dottore,mia figlia da quando ha 3 mesi soffre di dermatite atopica. Sia il pediatra che la dermatologa mi avevano consigliato una crema al cortisone,lavaggi con bagnoschiuma a base di olio e crema idratante. non ero molto contenta del cortisone ma lo usai solo una settimana.Dopo varie ricerche ho trovato lei e le creme creme della most che mi stanno aiutato ma credo di sbagliare io qualcosa. Metto peg unguento la sera sui rossori e la mattina crema lenitiva ( dove vedevo secchezza mettevo wmoliwnte estremo) la mia sensazione è che la pelle sfiamma,si screpola ma la odiato troppo presto. dove sbaglio? vi avevo foto dei vari prima e di questa mattina
  2. Buongiorno, Sono mamma di un neonato di 6 mesi e mezzo che da quando ne ha 2 soffre di dermatite. Tutto è iniziato con la crosta lattea e macchie rosse sparse sul viso e sul corpo. Dopo settimane di calvario in cui il bimbo si grattava in maniera esagerata - soprattutto di notte- procurandosi anche dei tagli con le unghie, abbiamo fissato una visita dermatologica. È stata diagnosticata la dermatite seborroica in testa e atopica nel corpo. Con il primo trattamento la situazione è peggiorata, così è stata cambiata la terapia. Per 5 settimane: Povisone x 3 sere a settimana, antistaminico Zirtec tutte le sere, ceramol 311 1-2 volte al giorno e olio detergente ceramol 311 per bagnetto. Il prurito è passato e la pelle sembrava guarita. Chiaramente finita la terapia, a distanza di una settimana, è ritornata fuori la dermatite. A livello di arrossamenti mi sono impuntata e non ho più voluto mettere cortisone e sto tamponando con ceramol 311/olio detergente per bagnetto e ceramol complex. Ma la vera sofferenza è il prurito che non da tregua. Ho letto sul vostro sito che ci può essere un’alternativa ai medicinali e vorrei provare. Ma non riesco a valutare in quale grado di dermatite si trova mio figlio per poter comprare i prodotti giusti e iniziare la terapia. Grazie Infinite
  3. Buongiorno a tutti, mi chiamo Sumi e sono una studentessa di medicina e chirurgia. Sto indagando per la mia tesi di laurea i meccanismi emotivi nelle malattie dermatologiche, principalmente nella dermite atopica, che vorrei mettere a confronto con quelli di chi non ha malattia della pelle. Vi sarei grata se decidete di dedicare una quindicina di minuti a rispondere alle domande sui meccanismi emotivi e credenze sulla malattia. Per questo basta cliccare sul link qui sotto e sarete indirizzati direttamente al protocollo preparato. http://health-and-performance.org/researchDescription/3
  4. Salve, è da circa un mese che presento sul palmo della mano sinistra una forma aggressiva di disidrosi. In farmacia mi è stato consigliato di utilizzare Kelual DS (40 ml ), ma cercando online sembra che sia da utilizzare solo per dermatite seborroica. La mia domanda è : devo continuare ad utilizzarla o cambiare assoultamente ? La situazione non sembra migliorare, continuo ad avere bollicine con del liquido e, a volte, prurito( la utilizzo da 2 giorni mattina e sera). Grazie mille per l' attenzione
  5. Buongiorno, Vi avevo scritto qualche tempo fa per un problema di dermatite atopica. Soffro da molto tempo di questa malattia, e purtroppo negli ultimi anni mi sono stati prescritti cortisonici sempre più potenti, fino ad arrivare a una distruzione completa del mio volto. La pelle è sottilissima, si spacca da sola e si riempie di croste, continua ad uscire essudato senza sosta. Sono entrato in terapia con dupilumab, ma non ha fatto effetto, probabilmente proprio perché ho la crisi di astinenza. Settimana scorsa ho raggiunto un picco di gravità, e la mia dermatologa mi ha prescritto deltacortene. Sto iniziando a scalare, ma la pelle inizia già a spaccarsi di nuovo. So che nel giro di una settimana avrò un peggioramento estremamente più grave dei precedenti. Sono disperato, non so più cosa fare per disintossicarmi da questo maledetto cortisone..... Vi prego aiutatemi
  6. Salve, sono Martina e ho 24 anni. Soffro di DA da quando sono nata, ma solo in questi ultimi mesi la dermatite ha raggiunto un livello incontrollabile, non so più cosa fare o che prodotti applicare. Ho smesso di applicare pomata al cortisone da più di un mese e non ho intenzione di usarlo più, mi peggiora solo la situazione. Cosa posso fare? Di notte non riesco a dormire per colpa del prurito e del fastidio. Vi ringrazio per l’attenzione! ps: in foto la condizione delle mie gambe, la dermatite si estende su tutte le braccia, le spalle, il collo e il viso, orecchie comprese.
  7. Salve. Ho 32 anni e soffro sin da piccola di dermatite atopica e poi mi è stata diagnosticata anche psoriasi. Devo dire che negli ultimi anni sono stata abbastanza bene, senza manifestazioni. Faccio cura biologica per artite psoriasica da 3 ani. Da quasi due mesi mi si è riacutizzata la dermatite (complice credo una cura massiccia di antinfiammatori e antibiotico per problemi ai denti). E’ giá da un mese che ho smesso con questi medicinali ma a fase alterne la dermatite rimane. A volte se mangio qualcosa di particolarmente irritante, mi gratto e mi rimane la pelle rossa infuocata, uso la crema lenitiva e passa subito. Altri giorni invece percepisco dermatite da contatto se metto dei vestiti non proprio a fibre naturali. Riesco a risolvere per fortuna quasi subito con i prodotti Most. Quello che mi chiedo, è normale che le reazioni avvengono di conseguenze a cibi e/o vestiti non idonei? Rientra tutto nella manifestazione della dermatite atopica, o magari puó esserci altro problema di fondo? Ma soprattutto è possibile che si sia riacutizzata per aver usato un mese fa per un tempo abbondante, molti medicinali? Grazie mille per la risposta.
  8. Salve, soffrendo di dermatite atopica ed essendo molto sensibile ai raggi solari (se sto anche 5 min al sole divento a chiazze rosse e mi bruciano le varie parti arrossate) esiste qualche prodotto di prevenzione? Utilizzo giá i prodotti most ma solo per curare le conseguenze. Volevo sapere se esisteva qualche prodotto da applicare prima dell’esposizione. Grazie mille!
  9. Buongiorno... volevo chiedervi come lo state o avete trattato il rebound da cortisone...e dopo quanto tempo avete intravisto risultati... grazie
  10. salve, soffro di dermatite atopica praticamente da sempre in remissione da un bel po. Da qualche settimana peró, solo la parte periorale è sempre rossa, gonfia e secca. Cosa posso utilizzare? Premetto che non uso cortisonici. Sto al momento utilizzando crema idratante CeraVe.
  11. Gentile prof. Monti, da circa 10 giorni ho avuto questo sfogo ad entrambi gli occhi, iniziato con un leggero prurito, adesso entrambi si sono desquamati e l'arrossamento è importante. Può trattarsi di dermatite palpebrale? Premetto che non ne ho mai sofferto prima. Può essere legato all'uso di Shampoo e Saponi sul viso? La risoluzione è spontanea? Posso applicare crema lenitiva o unguento emolliente o sarebbe meglio evitare qualsiasi prodotto? Grazie per la disponibilità Cristina
  12. Buongiorno dottore, mi sono trovata sul vostro sito da poco, e leggendo i vari articoli ho capito che tutte le certezze che avevo in termini di pelle si stanno sgretolando man mano sono una ragazza di 28 anni, con pelle atopica dalla nascita. I dermatologi che mi hanno seguito nella crescita mi hanno sempre trattata con cortisoni e creme lenitive idratanti. Bene, abbiamo sempre sbagliato tutto da quanto Leggo. con la crescita la dermatite è migliorata, ad oggi ho delle macchie solo alle mani e polsi, sporadicamente in viso (soprattutto sugli occhi) e secchezza alle labbra. Faccio la barista, sempre a contatto con acqua e questo mi porta ad avere la pelle delle mani di una secchezza unica. mi può dare un consiglio per alleviare il problema? Che prodotti mi consiglia di usare? il vero motivo per cui scrivo però è un problema acneico che ha preso piede nell’ultimo periodo. Come dalle foto che allego, potrà notare che la mia pelle ha una grana disomogenea, colpita da punti neri al mento e naso, e brufoletti sotto e sulla pelle. I brufoli infiammati arrivano soprattutto prima e durante il ciclo che tengo a precisare sia regolare e senza grossi problemi se non con la pelle. ultimamente poi la situazione è peggiorata e qualsiasi cosa utilizzi non mi aiuta. I brufoli mi lasciano cicatrici. sono consapevole di essere una persona che si lascia un po’ prendere dalle situazioni, dallo stress quotidiano, faccio orari di lavoro impegnativi E sempre diversi. Le mie ore di sonno dipendono dai turni che faccio e penso che questa sia la causa del mio problema. Ho letto del vostro Micropeeling con Glicosal, vorrei provare a farlo ma diverse cose mi spaventano: - come posso non mettere nessuna crema al mattino per idratarmi dato che sento la pelle tirare? (la tendenza atopica non mi aiuta) - posso considerare il mio problema acne? - eliminare il trucco per me è difficile dato che lavoro col pubblico e mi vergogno delle mie imperfezioni soprattutto tenendo conto che all’inizio de percorso con Glicosal la pelle peggiorerà. Avrei bisogno di un prodotto coprente Ringrazio anticipatamente per la risposta. Monica
  13. Buongiorno. Qualche mese fa avevo iniziato un post per dermatite dopo utilizzo di ossido di zinco...devo ammettere che dopo 10 giorni avevo mollato.. ed ero tornato alle mie creme, alcune con cortisone.. successivamente il rossore non è diminuito, anzi, si è esteso al resto del volto. Cosi, giovedi scorso ho deciso di interrompere tutto. Solo lavaggio a secco con permanganato come illustrato sul sito. devo dire che in 6 giorni la situazione è precipitata. Ho il viso gonfio, secco, crostoso. E anche il resto del corpo, ne parti che in passato hanno avuto a che fare col cortisone (ovunque).. sono devastate..croste, prurito continuo.. sono uscito da poco dalla visita dal prof Monti. In realtà sapevo già cosa mi avrebbe detto, anke se in cuor mio speravo in una medicina o una crema “magica”.. ma non ci sono.. si va avanti cosi.. permanganato fatto bene.. e pazienza.. tanta pazienza.. sinceramente nn ho voglia di soffrire come in questi giorni, e di farlo per chissà quanti altri. Ma non c’e alternativa. Probabilmente già domani o tra qualche ora vorrò strapparmi la pelle o cercare del cortisone.. ma sarebbe solo rientrare in un circolo vizioso.. mi fido, ok, ci provo! Mi fido del prof Monti, dice che ognuno di noi guarirà. Avevo iniziato a contare i giorni sul calendario per vedere l’apice e il lento miglioramento..ma non ha senso, ognuno di noi ha storie diverse. sto scrivendo per voi, ma soprattutto per me.. xke quando vorrò mollare dovrò riaprire questa pagina.. vi aggiorno e sicuramente chiederò aiuto grazie ale86
  14. Buongiorno a tutti ! Da due mesi mi è venuto uno sfogo sul viso , intorno a naso e labbra . Sono andata da un dermatologo che mi ha prescritto creme lenitive ed emollienti (es Pol emolliente, corakjn crema , dexyane med, cethafil per pulire e impacchi con acqua termale ) per qualche giorno sembrava rientrato (più quando ho preso normix come antibiotico ma non so se centri ) ho provato a contattare il dottor monti ma credo sia in vacanza . Vi chiedo aiuto in quanto mi sta rovinando sia la vita sociale che lavorativa. In allegato le foto PS ogni tanto brucia e prude ed a volte è più accentuata a volte meno . Non so se si possa trattare di dermatite atopica o no?! Per la dieta c'è qualcosa da evitare o no o anche qualche farmaco ecc ? Grazie mille
  15. Buongiorno ho da poco scoperto il vostro forum. E dopo aver seguito per un po, purtroppo mi tocca una domanda in prima persona. sono un atopico di 33 anni. Dopo aver fatto i vari test e provato le classiche cure (quindi sbagliate, cortisone ecc...) sin dalla tenera età, tendenzialmente riesco a gestire la dermatite in maniera accettabile senza utilizzo del cortisone (se disperato una puntina sugli arti ma mai sul volto). Purtroppo settimana scorsa credo di aver sbagliato con la gestione della pasta di lassar modificata (senza acido salicilico). Avendo un rossore sulle palpebre ne ho applicata (credo troppa) visto che di solito avevo beneficio. Ma nel giro di due notti è esplosa la reazione: occhi rossi, gonfi, estremamente irritati. allora ho iniziato subito a non far piu nulla, ad esclusione del lavaggio alla mattina con permanganato. Dopo un’importante reazione esfolliativa, ora permane edema, gonfiore e rossore, tali da rendere impossibile aprire gli occhi appena sveglio! (Già con pelle normale l mattina son sempre gonfietti) questa la situazione al giorno 5. ho letto tutte le pagine del sito, e le altre discussioni in merito. mi chiedevo, dopo l’importante desquamazione, alla presenza di gonfiore e rossore la soluzione è continuare a fare nulla? quando tornerà la possibilità di applicare qualcosa? E nel caso specifico: dermictiol, lenitiva o emolliente estremo? grazie mille alessandro
  16. Buonasera, scrivo nella speranza di ricevere indicazioni utili. Ho 25 anni, sin da bambina soffro di dermatite atopica, aggravata anche da un fattore psicosomatico diagnosticato: nervosismo e stress peggiorano il mio prurito. Da più piccola era difficile tenere sotto controllo il disturbo, non facevo altro che assecondare il senso di prurito grattandomi ed inevitabilmente causavo ferite. Al contrario ultimamente sono stata in grado, seppur con enorme sforzo, di evitare di grattarmi, e con grande costanza ho idratato la pelle e preso ogni provvedimento necessario, infatti, al momento, non ho alcuna lesione alla cute. Tuttavia sono ricoperta di macchie scure, segni delle precedenti ferite, non si sentono al tatto ma sono macchie nere, soprattutto sulle gambe. Vorrei sapere se è possibile intervenire in qualche modo per schiarirle pur essendo vecchie, non solo con creme e soluzioni ma, se necessario, anche con sedute laser e, se è effettivamente questa la strada giusta, mi piacerebbe avere informazioni sul tipo di tecnologia e di trattamento. Grazie per l'attenzione.
  17. Salve a tutti, sono un soggetto atopico da quando sono nata ma gli ultimi due anni sono stati completamente privi di ogni sintomo. Da un anno a questa parte sto vivendo in Inghilterra (prima ero a Roma) e da febbraio 2019 e' iniziata di nuovo. Questa volta e' iniziata sui polsi e sulle mani (dove non l'avevo mai avuta prima) e oggi e' su piu del 90% del mio corpo (compreso spalle, pancia e schiena). Ho iniziato il antistaminico e cortisone (prednisolone) a 30mg 20 giorni fa e oggi sono a 5mg. Il cortisone ha solo leggermente migliorato la situazione dopo quasi una settimana di utilizzo ma oggi che sono a 5mg la pelle sta tornando rossa e squamata come prima della cura. Cosa posso fare? La pelle e' distrutta e neanche idratarla 3-4 volte al giorno sta funzionando. Consigli? Grazie mille
  18. Salve, vi scrivo perché mi trovo in una situazione alquanto brutta. Soffro di dermatite atopica da 13 anni. Ho visto molti dermatologi ultimamente e avendo avuto un grosso peggioramento nell'ultimo anno, ho preso cortisone per via topica(fucimix beta) sul volto per circa 6 mesi, 3 volte a settimana. Ora mi sono deciso a interrompere il cortisone, e da 5 giorni ho smesso di prenderlo. Ora mi trovo in una situazione piuttosto grave, la pelle è arrossata, e il viso è pieno zeppo di ferite e croste. Dalle ferite sento uscire un liquido appiccicoso che crea delle croste giallastre, e non riesco a dormire. È davvero una situazione brutta, la gente per strada mi guarda male, mi vergogno anche solo a uscire di casa...non so cosa fare... La mia dermatologa mi ha dato un ciclo di lampade uv, ma so già che non sarà molto utile.. Ho provato a pregarla di darmi farmaci come il dupilumab sul quale ho sentito ottime voci, ma si è rifiutata di prescrivermelo. Ho iniziato quindi le lampade da una settimana, ma come avevo previsto, la situazione non fa altro che precipitare. Vi prego aiutatemi, datemi qualche consiglio..
  19. buongiorno ho un problema di dermatite atopica localizzata al volto che tratto settimanalmente con cortisone topico. sto valutanto di togliere completamente il cortisone, eventualmente le terme di comano potrebbero aiutare o non sono indicate? il dupilumab potrebbe essere utilizzato per ridurre l'astinenza da cortisone? qual'è la vostra opinione a riguardo di questo nuovo farmaco? grazie
  20. Gentili Dottori, vi scrivo per chiedere aiuto. Soffro sin da bambina di DA su gambe e braccia, che mi era regredita durante l'adolescenza, per poi ritornare a 33 anni solo sulle mani, che da un paio di settimane sta lentamente regredendo seguendo i vosti consigli, A metà ottobre in un periodo di forte stress emotivo, la DA mi ha colpito anche agli occhi con gonfiore delle palpebre, pieghe e rossore sul contorno occhi sopra e sotto, e edema specialmente sotto agli occhi. Su prescrizione del mio dermatologo ho fatto 2 cicli di deltacortene, locoidon crema per 3 giorni e antistaminico, ma alla sospensione del cortisone mi sono tornati tutti i sintomi prima descritti. Seguendo i consigli letti sul Vs sito, da 2 settimane ho sospeso il cortisone, non bagno le palpebre, e applico un pò di crema lenitiva alla sera. Mi sembrava che stesse andando abbastanza bene, era diminuito il rossore e avevo avuto desquamazione, ma questa mattina invece mi sono svegliata con gli occhi più gonfi che mai (allego foto). Come mi devo comportare? é solo DA o ci potrebbe essere dell'altro? Como posso far regredire il gonfiore? Ringrazio per una Vs. cortese risposta.
  21. Ciao a tutte, ho visto che fino a domani un dermatologo risponde in diretta alle domande di noi mamme sulla dermatite atopica qui: https://www.facebook.com/LaRochePosayItalia/photos/a.284034091769521.1073741828.275129389326658/852993884873536/?type=3&theater Io ho lasciato una domanda, magari vi può essere utile
  22. Salve, da qualche settimana riscontro un un prurito persistente alle pieghe di entrambe le ginocchia dove sono presenti delle chiazze rossastre, come da foto; il tutto era stato anticipato in qualche modo da un simile prurito (e chiazza rossastra) alla palpebra superiore dell'occhio sinistro, che ora sembra non esserci più dopo applicazione di tamponi imbevuti di acqua borica ed un lieve velo di "crema 2S Most". Alle pieghe delle ginocchia invece ho fatto dei lavaggi a secco con Dysintil e applico la suddetta "crema 2S Most", ma non sembra sortire gli stessi effetti, data la persistenza del problema... Mi piacerebbe conoscere un vostro parere, se dalle foto si riesce a capire di quale patologia si tratta (micosi, impetigine, Dermatite Atopica, psoriasi o altro...)
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.