Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'dermatite'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Comunicazioni dallo staff
    • Come usare il forum
  • Chirurgia
    • Chirurgia dermatologica
    • Ferite, Ulcere, Decubiti e Scottature
  • Clinica
    • Acne giovanile / tardiva
    • Dermatite atopica
    • Dermatite seborroica
    • Psoriasi
    • Orticaria / dermografismo
    • Melasma
    • Cheratosi attiniche
    • Nei, Melanoma, Tumori cutanei
    • Problemi infettivi
    • Dermatologia pediatrica
    • Problemi delle unghie
    • Problemi dei capelli e cuoio capelluto
    • Problemi in generale
  • Cosmetica ed Estetica
    • Problemi di trucco
    • Trattamenti rigenerativi
    • Macchie cutanee
    • Trattamenti termici
    • Problemi cosmetici ed estetici in generale

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


domanda antispam

Found 67 results

  1. Buonasera, purtroppo le palpebre ricominciano a screpolarsi ma nel frattempo di sta ingrandendo una macchia sulla schiena(foto 1). Prude moltissimo. Prima di scrivere ho seguito per due settimane la precauzione di non bagnare la parte. Tuttavia sembra peggiorare. La stessa cosa dietro l'orecchio (non bagno da settimane)...(foto 2).... Avete consigli per i 3 problemi? Non ne uscirò mai...
  2. Da circa una settimana ho notato questa situazione a livello dei glutei, i primi due giorni bruciava molto e dava prurito, soprattutto camminando. Ora è totalmente asintomatico. Di cosa si tratta e come devo comportarmi per risolvere il problema? Allego foto. Grazie.
  3. Gentile dottore negli ultimi giorni mi è comparsa sull'addome questa macchia rossa che sembra si stia espandendo pian piano. Non dà prurito e non è dolorosa. Crede che si tratti sempre di macchie dovute agli eccessivi lavaggi ecc.... oppure potrebbe trattarsi di altro? La ringrazio.
  4. Salve Dottore, sono una ragazza di 25 anni. Da dicembre, probabilmente per l'uso prolungato della mascherina mi è comparsa una dermatite all angolo destro della bocca, che poi si è espansa fino al mento, ho notato che peggiora notevolmente prima e durante il ciclo mestruale. Non uso cosmetici, mi trucco pochissimo e solo gli occhi, non uso fondotinta creme ecc...Il mio dottore mi ha prescritto Diprosalic a base di betametasone e acido salicilico che ho usato fino a qualche giorno fa, migliora la secchezza e la comparsa di pustole ma la macchia della dermatite si espande sempre di più e non regredisce, ora mi ritrovo da circa una settimana la faccia completamente piena di brufoletti sotto pelle e non so più che fare la situazione va solo peggiorando. Spero che qualcuno mi possa aiutare, grazie in anticipo!
  5. Buongiorno , allego foto della mia lingua. A inizio giugno ho avuto dei taglietti laterali agli angoli della bocca che dopo poco sono guariti da soli . A metà giugno ho curato una vulvite esterna con meclon ovuli. Mi sono accorta poi di avere la lingua così . Sono andata dal dentista che mi ha detto che secondo lui non è un fungo , mi hanno guardato in più medici anche dalle tonsille e alla gola e non c'è niente di strano. In tutto ciò ho avuto e ho ancora dei problemi digestivi , infatti qualche giorno fa che avevo una parvenza di guarigione digestiva la patina sulla lingua era migliorata ma poi ho avuto un altro attacco in bagno ed è tornata così anche se sembra comunque meglio rispetto a metà giugno. Nella seconda foto che allego metto anche un simil brufolo che ho notato che si è formato all'inizio di questa situazione e non va via. Non so se può essere collegato . Cosa può essere alla lingua ?? Grazie
  6. Esimio Professore, mi rivolgo a lei non avendo trovato fino ad oggi risposta al mio problema, nonostante abbia consultato più di un dermatologo nel corso del tempo. Combatto da anni con una serie di macchie che appaiono sul mio viso e talvolta anche sulle gambe e li sostano per mesi scomparendo in autonomia, in quanto non utilizzo cortisone essendo ben consapevole delle conseguenze che esso comporta. Si tratta di macchie non pruriginose che appaiono apparentemente dal nulla quasi sempre sul volto, in qualsiasi stagione, e che si attenuano nel tempo fino a scomparire nel giro anche di mesi. I dermatologi fino ad oggi consultati hanno dato una diagnosi di dermatite eczematosa o da stress. Comprendo che non sia facile dare una risposta precisa in questo ambito ma auspico di poter avere almeno una indicazione precisa su quello che potrei avere in quanto questo problema sta diventando per me invalidante dal punto di vista psicologico. La ringrazio, Cordiali saluti.
  7. Salve, ho 27 anni e a gennaio dell’anno scorso ho iniziato ad avere una macchiolina rossa, secca che prudeva sul mento e caduta delle ciglia, così ho fatto subito le prove allergiche: positiva ad inalanti (acari, pollini, graminacee etc.), crostacei e colofonia e PPD dal patch test. Pur eliminando tutto ciò, la macchia aumentava e il prurito aumentava, purtroppo nel mentre siamo entrati in lockdown e non ho potuto fare una visita dermatologica, ma la mia farmacista di fiducia mi ha consigliato di lavarmi con Cerave e idratare la zona con Ceramol crema per eczema e dermatiti e tutto si è risolto nel giro di un paio di settimane. A ottobre ho contratto il COVID e durante la mia positività è arrivato improvvisamente un rossore al viso in un giorno e la sera, dopo cena, mi sono ritrovata con un grosso prurito e pustole comparse improvvisamente (allego foto). Da lì, ovviamente non potendomi sottopormi ad alcun controllo dermatologico, ho provato di nuovo la crema Ceramol, ma con scarsi risultati, anzi con bruciore in aggiunta dopo l’applicazione. Una volta negativizzata, finalmente sono riuscita ad avere un consulto dermatologico con diagnosi di dermatite periorale a gennaio. Da quel giorno, fino a ora, la situazione è leggermente migliorata a livello di rossore, prurito quasi scomparso, ma ho ancora pustole che si formano soprattutto sul mento, nonostante segua la terapia tutti i giorni: Clindamicina la sera e Nicotinamide la mattina (per la detersione Toleriane della RP) Come mai le pustole continuano a comparire? La terapia è corretta? O è ancora presto per vedere i risultati? Grazie in anticipo
  8. Sono un ragazzo di 21 anni….purtroppo sono quasi due anni che sto cercando di combatterla. A mio parere la causa scatenante è stata l’applicazione di una crema abbronzante sul volto nell’estate del 2019, nell’autunno/ inverno sempre del 2019 ho iniziato ad avere il contorno labbra molto secche e poco dopo hanno iniziato a uscirmi pustole intorno alla bocca, sul vermiglio e intorno e all’interno del naso… con alcune cure, verso l’estate del 2020 si è migliorata la situazione ma con sempre un rossore intorno al naso è qualche pustola rara intorno al naso o sul contorno labbra. Passato tutto l’autunno, nel gennaio di quest’anno ho avuto un’eruzione molto grave che sto tuttora cercando di eliminare, adesso si è alleviata ma sono sempre lì a curarla perché almeno una pustola a settimana mi esce….
  9. Buonasera, da un mese e mezzo ho questa macchia sul braccio. All'inizio ho avuto delle piccole papule e prurito e dopo che ho utilizzato il travocort e il canesten non ho trovato miglioramenti, anzi la macchia è diventata rossa e il prurito è aumentato. Dopo una settimana di decoderm il rossore è sparito, il prurito anche ma la macchia è rimasta e ha questo aspetto rugoso. Cosa mi consigliate di fare?
  10. Buongiorno Professore ho delle macchie di scepolatura che si stanno ingrandendo in tutte le due mani.. Da cosa può essere causato? i faccio l autista. Attendo una risposta Grazie
  11. Gentili dottori, sono un ragazzo di 37 anni che arriva a scrivere qui dopo aver effettuato alcune visite presso ambulatori ospedalieri di dermatologia, senza però aver avuto alcun tipo di risultato. Il mio problema viene identificato come "non identificato" o con supposizioni che però riportano: "non posso fare supposizioni al momento confermate pertanto bisogna aspettare"... e mentre aspetto il problema continua a peggiorare e a crearmi forte disagio. Tutto ha inizio poco più di un anno fa, quando nella zona dello zigomo destro, durante l'estate, ho notato una specie di "buchino" minuscolo davvero identico e simile ad un classico punto nero. La pelle era molto abbronzata pertanto non si evidenziava nessun altro sintomo. Dunque con una leggerissima pressione delle dita ho provato a vedere se fuoriusciva del materiale ma ho fatto appena in tempo ad esercitare quella insignificante pressione sulla zona che uno strato circolare di pelle superficiale di circa 0,6-0,8 cm di diametro mi si è sollevata nelle mani lasciandomi letteralmente di stucco. Dinanzi a questa spellatura superficiale provocata praticamente toccando appena la pelle ho pensato subito a una micosi dato che la pelle sembrava essersi macerata senza alcun motivo, ovvero in pratica era pronta a staccarsi anche appoggiandoci un'asciugamano. Così ho iniziato subito una cura con crema antimicotica e dopo una settimana circa la ferita si è rimarginata lasciando una sorta di chiazza circolare più chiara della superficie analoga a quella che si era spellata in precedenza. Credevo fosse finita lì e speravo semplicemente che essendo stata una cosa davvero superficiale, prima o poi la macchietta più chiara sarebbe scomparsa... invece sono iniziati i problemi. Da allora, terminata l'estate e tornato io al mio colore naturale, non ho più preso sole e col passare del tempo attorno alla macchia chiara che per me era una cicatrice (e a quella specie di buchino che ritenevo essere un punto nero) sono iniziati ad apparire piccoli rossori. Questi rossori stabili non avevano mai nessun segno particolare di riconoscimento poiché non si vedevano venuzze, non si evidenziavano sopraelevazioni, erano asintomatici e soprattutto non avevano sempre la stessa intensità di colore... Talvolta erano poco più rosacei di tutta la pelle del viso, altre volte divenivano molto violacee. All'epoca erano davvero poco visibili, e comunque avevano una grandezza davvero ridotta. Per le persone poteva sembrare una momentanea macchia magari dovuta a un brufolo, mentre io sapevo invece che era stabile. Ho atteso e col passare dei mesi, in maniera quasi impercettibile, tutta la zona si allargava millimetro per millimetro, mantenendo inalterata la parte più chiara della vecchia cicatrice, non modificandosi quella sorta di "buchino" da pseudo punto nero che avevo sempre creduto ci fosse, ma nel contempo le zone arrossate progredivano verso tutte le direzioni limitrofe e presentando un escursus di colorazioni sempre più forti. Inutile dire che nell'arco di un anno ho provato un sacco di trattamenti topici, da ulteriori antimicotici, brevi tentativi con antivirali (aciclovir), acido salicilico, ossido di zinco, vitamine, acido ialuronico, collagene, retinolo, acido alfa-lipoico, elistax e bava di lumaca, metronidazolo, emollienti, idratanti, etc..., umettanti, persino il "niente" come ultimo rimedio... Ma non c'è verso di fermarla. La macchia va per i fatti suoi, non risponde a nulla e non si ferma, non propone la minima variazione durante nessun trattamento topico adottato. Integratori per la circolazione, le vene, la ritenzione, vitamine, minerali, acetil-cisteina, q10, collagene, fermenti e probiotici d'ogni genere, zinco, carnitina e acetil-l-carnitina, inositolo, proteine, camomille, melatonina, citeina, metionina, omega 3-6-9, skin a destra e skin a sinistra e tutto quello che mi sono dimenticato di elencare nella lista tra antiossidanti, aiuti al microcircolo, coadiuvanti dei processi metabolici e via dicendo. Risultato dopo oltre un anno? Se proseguo a questa velocità, molto presto sembrerò uscito da sotto a un tir, in quanto negli ultimi due mesi la macchia ha aumentato la velocità di espansione e la colorazione di base è divenuta oramai sempre ben visibile, innalzando il precedente grado di attenuazione che prima mi permetteva di camuffarla agli occhi degli altri alla pari d'una leggera "irritazione", mentre ora è sempre e chiaramente una chiazza rossa che può essere più o meno accentuata. I dermatologi vedono sotto la lampada un aumentato afflusso di sangue in quelle zone da quello che ho capito, nessuno ha una spiegazione, una diagnosi, solo l'ultima vista un mese fa in ambito ospedaliero ha supposto che fosse una cheratosi attinica. Ma le evidenze del momento non le bastavano pertanto mi ha chiesto di rivederci fra molto tempo. Io non ho più preso un raggio di sole diretto da almeno Settembre 2020, complice una particolare situazione lavorativa che mi tiene sveglio di notte e mi fa dormire col sole, ma ora che arriva l'estate ho anche paura a mettermi alla luce del sole. Dall'ultimo controllo dermatologico (circa un mese fa), come mi è stato detto, non ho più messo nulla sulla pelle solo che oltre ad essersi accentuata la macchia già esistente, sembra che la stessa cosa stia accadendo in una zona poco sopra al sopracciglio che risulta costantemente arrossata e inizia ad avere flessioni d'intensità proprio come la macchia sullo zigomo. Allo stato attuale, questa seconda macchia si sta comportando come faceva la prima un anno fa, ovvero si vede che c'è sempre, ma ancora è leggera e solo a volte si evidenzia. Cosa devo fare prima che la mia faccia diventi come quella di uno che ha preso cazzotti??? A quale santo mi devo rivolgere per comprendere il tipo di patologia che mi affligge e provare a bloccarla o almeno tentare di non arrivare a chiudermi in casa dalla vergogna? Possibile che nel 2021 i dermatologi che ho incontrato non abbiano saputo dirmi nulla in merito tranne porsi loro stessi delle domande e lasciarmi andare a casa senza diagnosi o tentativo di cura? Ho visto qualche paziente in altri post che è stato indirizzato a comprendere la sua patologia in maniera efficace su questo forum, spero davvero che qualche medico con la pazienza di leggermi sino in fondo abbia la grazia di volermi rispondere per guidarmi e consigliarmi. Non sono un fotografo e non ho i mezzi per arrivare a fare scatti adeguati a una diagnosi, però posto quello che sono riuscito a fare da solo. Sono foto di più giorni diversi degli ultimi 10 giorni, fatte la sera a viso pulito con luce interna. Grazie a chiunque vorrà o potrà aiutarmi.
  12. Buongiorno, 20 giorni fa mi sono apparse delle macchie rosse circolari sulle gambe di diametro variabile dai 3cm ai 5cm. Alcune hanno bordi solo Rossi e l’interno della colorazione della mia pelle, altre sono rosse piene e uniformi. Il mio medico mi ha segnato decoderm, alla seconda applicazione mi si sono ingrandite quelle sul retro della coscia in modo esagerato. vi prego di aiutarmi
  13. Salve dottore. Ultimamente ho notato questa situazione sul mio pene, forse dovuta all'eccessivo vigore nella masturbazione. Non sento dolore o irritazione (forse un pó di irritazione dopo aver urinato, ma nulla di sconcertante). Semplicemente la situazione è questa, con delle psoriasi (?). Ho fatto vedere le foto a dei miei amici, uno dei quali farmacista e mi ha detto che mi devo far vedere da un dermatologo o urologo. Credo sia una dermatite seria oppure non vorrei fosse un "lichenis sclerosus". Sono preoccupato, andrò a farmi vedere presto. Non credo sia una malattia per trasmissione sessuale (è da un bel pezzo che vado di faidaté e comunque ho sempre usato protezioni). Vado per i 33 anni e sono in forma fisica molto buona. Forse l'illuminazione altera un pó i colori sul glande (non è proprio così bianco).
  14. Salve, sono una ragazza di 24 anni. Da 3/4 anni a questa parte mi compaiono delle bollicine piene di acqua nelle mani e raramente anche nei piedi. Sono molto fastidiose e dolorose. Quando escono mi si grattano molto e mi bruciano le mani. Ho fatto delle visite dal dermatologo e mi è stato detto che ho la dermatite disidrosica e purtroppo ad oggi non esistono cure. Da 3 mesi sto mettendo Tretinoina same crema 1 volta al giorno, e per sfiammare il dolore uso Mundoson crema cortisone. È una cosa momentanea, perché appena mi tornano alla normalità le mani, nel giro di 3-4 giorni riprende tutto dall'inizio, con la formazione di bollicine che poi gratto fino a che alcune volte mi esce anche il sangue. Sinceramente non ce la faccio più. Oltre al fatto del dolore continuo c'è anche quello che lavoro a contatto con persone ed è molto brutto e mi sento sempre a disagio perché le persone non sanno cosa io abbia e si schifano. Spero tanto di trovare una soluzione al mio problema in questo forum. Grazie in anticipo Cordialmente, Giulia
  15. Salve a tutti, non sapendo di cosa si tratta ho scelto questa sezione generale. Ho bisogno di aiuto per capire cosa sono queste macchie rosse nel viso, sono presenti da circa un anno e mezzo, prima tenevo la barba lunga per cui non si notavano molto ed io non ci facevo neanche caso, adesso che mi rado quotidianamente si notano molto di più. Le macchie non hanno sempre la stessa intensità, quando mi rado con saponi da barba economici da grande distribuzione o quando uso dopobarba alcolici si notano di più ho provato ad utilizzare balsami dopobarba e tonici senza alcol ma la situazione non cambia, mentre quando uso prodotti artigianali con sostanze naturali e funzionali si notano di meno ma in ogni caso non spariscono. Le macchie rosse sono sempre le stesse, non aumentano ne cambiano posizione, ciò che cambia è la loro intensità/ livello di rossore, in ogni caso non mi danno ne prurito ne fastidio/dolore/bruciore. Da quello che so non soffro di patologie della pelle, ho solo le mani estremamente secche d'inverno e la pelle del viso leggermente grassa. Spero che qualcuno possa aiutarmi a capire di cosa si tratta, in modo tale da scegliere una soluzione che risolva il problema o almeno capire come non peggiorarlo. Grazie per l'attenzione. P.s allego delle foto, alcune ritraggono la zona del volto altre uno zoom macro direttamente sulle macchie Buona giornata.
  16. Salve, Sono una donna di 44 anni e combatto da almeno 2 mesi con una dermatite periorale che non vuole passare. Ho speso una fortuna tra creme e dermatologi ma non riesco a venirne a capo. La pelle attorno alla bocca e sul mento è sempre più reattiva e qualsiasi cosa ci metta, si infiamma e dà prurito e bruciore, oltre a presentare una serie di pustole e papule. Ho provato la cura di un dermatologo che mi aveva prescritto eritromicina crema e Lichtena med ma ho dovuto interrompere per la forte reazione della pelle. Ho provato la crema lenitiva della Most ma senza grandi risultati e sono stata anche diversi giorni senza mettere nulla. La situazione però non migliora. Vi chiedo gentilmente un consiglio, sono ormai alla disperazione! Grazie mille ( allego delle foto)
  17. Buonasera dottore Da quando aveva 3 mesi nostro figlio soffre di presunta dermatite atopica confermata poi dalla nostra pediatra, sia durante l'allattamento sia poi nello svezzamento gli sfoghi sono sempre stati presenti, con periodi più acuti e altri meno, noi abbiamo sempre cercato di curare il problema con creme il più naturali e meno invasive possibile seguando i consigli della nostra dottoressa con la quale abbiamo trovato una crema all'erba cristallina che sicuramente dava e da solievo al piccolo ma che comuqnue non toglie il problema. Ad oggi la situazione non è migliorata anzi le fasi acute sono più presenti e persistenti Settimana scorsa ci siamo imbattuti nel suo sito e fiduciosi abbiamo iniziato con i lavaggi al PP solo la sera da 3 gg utilizzando per le guance ( molto attaccate dalla dermatite ) halicar crema e sul corpo erba cristallina, sempre in minime quantità La situazione sembra un attimo attenuata ma non eccessivamente. Le inoltro delle foto per far capire l'entità del problema ad oggi è le chiedo quindi un parere sulla situazione e su come operare Grazie mille Cordiali saluti
  18. Buon pomeriggio! Da quasi 5 anni soffro di "psoriasi" alle labbra, ma da circa 1 anno e mezzo è comparsa anche sugli occhi. In tutte le visite che ho fatto mi è stata diagnosticata questa malattia della pelle, ma ho ancora dei dubbi al riguardo. Ho fatto cure con creme al cortisone, ma una volta smesso è andata sempre peggio! Mi chiedevo se era il caso di fare un esame istologico per confermare o meno Vi allego foto, mi piacerebbe avere anche una vostra preziosa opinione!Grazie
  19. Salve, Premetto che non ho mai sofferto di dermatite e che ho 30 anni. All'inizio di marzo 2020 noto, sulla parte esterna del gomito destro, una papula arrossata non pruriginosa simile ad un brufolo che, nel giro di qualche settimana, origina una macchia scura, tendente al rosso-violaceo, sempre non pruriginosa, di un paio di centimetri di diametro. Durante la visita dermatologica mi viene diagnosticata una dermatite, probabilmente da contatto, da curare con clobesol due volte al giorno. La cura ha ridotto solo in parte la macchia, lasciando un piccolo alone bluastro che proprio non vuole andarsene. Ora, a distanza di un anno, stesso problema sul gomito sinistro: è comparsa una nuova macchia non pruriginosa, sebbene io abbia evitato con cura sollecitazioni ( evito persino di sfregare/sollecitare quella parte del corpo durante l'esercizio fisico). A questo punto si tratta davvero di dermatite da contatto? Cosa posso applicare in alternativa al clobesol? (La crema sembra soltanto schiarire la macchia, senza ridurla nell'effettivo) Grazie in anticipo, Natalia
  20. Gentile dottore, Sono una ragazza di 25 anni che, da circa 6 anni soffre di dermatite. In questo tempo ho girato diversi dermatologi, i quali mi han detto che ho la dermatite seborroica (presento forfora secca in testa) mentre altri una periorale. La prima manifestazione davvero acuta l'ho avuta nella zona tra la bocca e il naso , quindi nella zona periorale. Secchezza, rossore vivo, pelle che tirava così tanto da non farmi quasi sorridere dal dolore. Ho provato molte creme tra cui una cortisonica, ossia il Travocort. Premetto che l'ho usata solo nei casi più gravi, mentre normalmente ho sempre cercato di tamponare con diverse creme. Ho passato mesi in cui stavo benissimo, senza accenni di rossori o desquamazioni e mesi in cui non riuscivo a guardarmi in faccia, perché avevo la pelle come nelle foto, quindi rossa, tendente alla desquamazione, con papulette. Adesso sono reduce da almeno 7 mesi di totale assenza di problemi. Circa una settimana fa l'esplosione. Sono una persona ansiosa ed emotiva e ammetto che spesso il rossore in quella zona si manifesta non durante i periodi di stress, ma qualche settimana dopo. Tuttavia a volte si manifesta senza alcuna ragione. Leggendo diversi post , ho deciso ieri di comprare la Most 2s ma non l'ho usata per paura di sbagliare. Volevo , dunque, sentire un Vostro parere, per capire come fare. Forse la mia impazienza nell'aspettare un risultato duraturo mi sta dando qualche problema? Spesso mi capita di usare una crema per 3 giorni ( es Aluseb) e di abbandonarla perché noto più rossore. Spero possiate aiutarmi. Cordialmente
  21. Salve. A fine febbraio ho iniziato ad utilizzare un latte detergente ed un'emulsione idratante dietro consiglio dell'estetista. Dopo 10 giorni si è manifestata una dermatite sotto le palpebre e una piccola chiazza in basso (quando si infiamma assume una forma tondeggiante). Ho smesso subito di usare i prodotti e ho applicato una crema erboristica a base di calendula e un po' di gel d'aloe puro. Ho anche acquistato un tipo di mascherine morbide pensando ad una dermatite da contatto. Leggendo qualche articolo sul forum ho evitato di bagnare con acqua le zone infiammate. Questa mattina, dopo la doccia, la pelle si è arrossata tantissimo. Allora ho deciso di non applicare nulla e chiedere consiglio a voi. Anzitutto vorrei sapere come detergere normalmente la mia pelle grassa e con pori dilatati ( è ovvio che i prodotti acquistati dall'estetista verranno accantonati per sempre ). Inoltre vorrei sapere se si trattadi dermatite o micosi. Ne approfitto per dire che ho il cuoio capelluto con forfora molto grassa e che soffro di micosi cutanee recidivanti. Nelle foto il rossore è più attenuato. Grazie
  22. Buongiorno, ho cominciato ad avere un leggere sfogo di dermatite sul viso a metà Dicembre, il dermatologo mi ha dato il gentalyn beta e da lì lo sfogo è peggiorato, alla seconda visita mi ha detto che si trattava di dermatite da contatto e mi ha prescritto la crema Ovixan e un antistaminico. Ovviamente a sospensione della crema la situazione è peggiorata ulteriormente e mi sono rivolta ad un altro dermatologo che mi ha detto che si tratta di dermatite periorale, mi ha prescritto le pastiglie di Efracea 40 mg per 8 settimane, Ovixan per 6 giorni al mattino e Nicotinamide idi per due mesi la sera. A sospensione di Ovixan la situazione è peggiorata e ho capito che a peggiorare il tutto è stato il cortisone. Ora da circa 5 giorni non la sto più applicando e quando metto qualsiasi crema aumentano i "Puntini" rossi e il prurito. Ah, la zona colpita inizialmente era quella periorale, ora anche vicino alle sopracciglia e più sparsa su tutto il viso. Leggendo i vostri consigli pensavo di sospendere ogni crema per un paio di settimane, cosa ne pensa? Le prime tre foto sono di oggi, la pelle è decisamente più secca perchè ieri sera e stamattina non ho applicato nessuna crema e io ho la pelle secca in genere. Le altre due foto sono di una settimana fa. Grazie mille.
  23. Tre mesi, da uno e mezzo combattiamo con sfoghi sulla pelle, in faccia molto violenti. Il pediatra ha prescritto elecon, ma terminati i 5 giorni di applicazione ricompare lo sfogo. È dermatite? Come curare? Allattamento esclusivo al seno. Togliere latticini e zuccheri non ha cambiato nulla
  24. Buongiorno, il mio bambino soffre di dermatite atopica dalla nascita. Adesso ha secchezza, rossore e prurito su tutto il corpo. Il dermatologo mi ha prescritto Eugel detergente, xeracalm, silac PA e Fucicort. Sono un po' spaventata per l'uso di cortisone per 10 giorni. Cosa devo fare?
  25. Buongiorno mia figlia di 5 mesi ha dermatite atopica da quando ha due mesi.ho usato prima via lipogel su consiglio della pediatra e poi advantan,ma la dermatite persiste..ha macchie sulla testa, sul viso, gambe e piedi.. vorrei smettere con creme a base di cortisonici. Lavo il viso con sola acqua al mattino, il bagnetto una volta a settimana, metto crema per per pelle atopica della weleda sul corpo prima olio di mandorle, ora crema idratante e pelli sensibili della lavera. Vedo solo peggioramenti..chiedo dei consigli
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.