Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'glande'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Comunicazioni dallo staff
    • Come usare il forum
  • Chirurgia
    • Chirurgia dermatologica
    • Ferite, Ulcere, Decubiti e Scottature
  • Clinica
    • Acne giovanile / tardiva
    • Dermatite atopica
    • Dermatite seborroica
    • Psoriasi
    • Orticaria / dermografismo
    • Melasma
    • Cheratosi attiniche
    • Nei, Melanoma, Tumori cutanei
    • Problemi infettivi
    • Dermatologia pediatrica
    • Problemi delle unghie
    • Problemi dei capelli e cuoio capelluto
    • Problemi in generale
  • Cosmetica ed Estetica
    • Problemi di trucco
    • Trattamenti rigenerativi
    • Macchie cutanee
    • Trattamenti termici
    • Problemi cosmetici ed estetici in generale

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


domanda antispam

Found 24 results

  1. Circa 3 anni fa per la prima volta notai la comparsa di questa macchia tendente al violaceo sul pene. Ciclicamente appare per qualche giorno per poi scomparire quasi del tutto, si vede comunque una minima differenza di colore sul glande in prossimità di essa. Spesso quando appare è accompagnata anche da altre macchie rosse e rossore generale che poi regredisce in un paio di giorni, altre volte compare solo questa. La macchia è sempre delle stesse dimensioni e colore, non da dolore ne altri fastidi. Di cosa potrebbe trattarsi?
  2. Nel Novembre del 2019 ebbi una balanite, curata con Pevaryl e Pevisone, da quel giorno la pelle del glande, pur sembrando normale, in erezione sembrava fosse più tesa del dovuto. -Durante il 2020 nessun particolare sintomo. - Novembre 2020 - A seguito di una masturbazione forse eccessiva il glande si secca (senza nessun prurito, desquamazione o bruciore) - Febbraio 2021 - Visita urologo - Diagnosi: Balanopostite atrofica - cura: Creme emollienti per 4 mesi - Marzo 2021 - Visita dermatologo - Diagnosi: Lichen Sclerosus (che secondo lui passa con l'estate) - cura: DESAMIXIN EFFE (cortisone DESAMETASONE, antimicotico e antibatterico) - Il cortisone mi brucia il pene alla prima applicazione, indurendomi la pelle e lasciandomi rossori, ma il dermatologo mi dice di continuare - ALTRE 6 VISITE (1 urologo - 3 dermatologi - 1 medico di base - 1 ginecologo per peniscopia digitale (risultato: negativa) che mi dicono che NON ABBIA IL LICHEN e che sia una balanite traumatica, niente creme da applicare, devo starmi solo fermo. - Ultimo medico dermatologo - Diagnosi: secchezza cutanea (causa sconosciuta) , ma NON LICHEN, cura con crema Elage e Sursum (integratore vitamina E) per 4 mesi. - TAMPONI - SPERMIOCOLTURA ED URINOCOLTURA NEGATIVI Attualmente in cura con l'ultima terapia. Secondo Lei, dottore, di cosa può trattarsi? Saluti
  3. Salve Dottore. Da circa 15 giorni ho visto un puntino o macchia rossa sul prepuzio .Ora sono più di uno .Mentre vicino al frenulo è presente una macchia rossa piatta. A volte ho una sensazione di leggero bruciore. Vorrei chiederle una sua valutazione a riguardo ed eventualmente quale trattamento seguire. Grazie Cordiali saluti Amir
  4. Salve, ho notato da un mese queste macchiette bianche sul glande, totalmente asintomatiche. Ho letto in un precedente post che un dermatologo consigliava, ottenendo buoni risultati, la Airol lozione. Consigli? ,Credete possano essere funghi? Ed eventualmente son contagiosi? Ho spesso rapporti sessuali non protetti (stesso partner) anche anali.
  5. Slave dottore esordisco ringraziandola per il servizio offerto. È da circa una settimana a che noto come sul glande si siano formate delle chiazze rosse a cui seguono alcuni puntini bianchi, questi ultimi dopo aver effettuato un lavaggio vengono via con l’acqua. La situazione non mi genera alcun tipo di dolore o prurito ne durante i rapporti sessuali ne quando urino, inoltre mi sembra di notare che durante la notte le macchie sian più visibili in confronto alla mattina . Mi son sempre protetto nei rapporti sessuali durante l’atto di penetrazione. La situazione comincia a preoccuparmi perché pensavo che con il passare del tempo la situazione potesse migliorare invece mi sembra di riscontrare una sorta di peggioramento e non di guarigione. cosa mi consiglia di fare?
  6. Buonasera, ho 3 diversi problemi che porto avanti da un po’ di tempo ma non so se siano legati in qualche modo. 1. Il primo sul glande dove ho arrossamenti che nel tempo vanno e vengono, dopo il rapporto sessuale la zona del glande si infiamma e spesso ricorro ad acqua fredda per avere sollievo. 2. In farmacia mi hanno detto che sono funghi, allego foto. Li ho interno coscia e sull’inguine. Con il sudore prudono. Mi hanno dato pevaryl 1%. 3. Prurito anale a cui rispondere di grattandomi e i fiammando sempre di più la zona. Un dermatologo tempo fa mi diede desamix 1% cortisone, sparisce ma con il tempo riappare. allego foto problema 1-2
  7. Buonasera Dottore, mi scuso in anticipo per la mia terminologia non appropriata, ma sarei lieto di ricevere un suo parere sulla attuale condizione del mio glande; già da qualche mese, senza nessun sintomo particolare, mi sono accorto che via via la pelle del glande andava divenendo sempre piu' chiara, quasi grigiastra pur restando elastica e senza particolari fastidi da rilevare. Nello stesso tempo notai questa sorta di leggero inscurimento di forma vagamente triangolare, quasi del colore di un neo chiaro, ma senza presenza alcuna di fastidio e sopratutto totalmente liscio al tatto; circa quattro mesi fa, quando andai a visita urologica lo feci presente al dottore, sia del colorito strano del glande che del "neo" ma lui non vi prestò particolare attenzione; l'unica cosa che mi prescrisse è la Fitostimoline da spalmare su tutta la superfice del glande per 10 giorni, cosa che, seguendo le sue indicazioni , feci. La cosa stranissima avviene qualche giorno dopo la fine della cura (che nel frattempo non aveva sortito assolutamente nessun miglioramento sulla sintomatologia in oggetto): si cominciano a palesare questa sorta di (e mi scuso nuovamente in quanto non riesco a definirle tecnicamente) "cicatrici" , piccole escrescenze in leggero rilievo, dalla consistenza quasi dura, che non avevo mai avuto prima; ribadisco che, nonostante il colorito alterato, fino a un mese e mezzo fa la superficie era totalmente liscia; Adesso invece presenta, soltanto sul lato sinistro, e spero coincidenza proprio in prossimità di quella macchia piu scura , questa sorta di ramificazione a rilievo. Lei che ne pensa? Cosa potrebbe essere? (sia il colorito che, sopratutto queste vescichette superficiali comparse da qualche tempo? Grazie 1000 a priori dell'attenzione che vorrà dedicarmi.
  8. Buongiorno, Da qualche settimana ho notato queste macchie biancastre comparse sul glande, non mi provocano alcun tipo di dolore o prurito. Premetto che è da tempo che non ho rapporti sessuali.Allego immagine
  9. Buongiorno, da circa 5 giorni mi sono accorto di avere queste "bolle" sul glande che non mi provocano alcun fastidio. Me ne sono accorto appena tornato da un viaggio con la mia ragazza che ha avuto una micosi alla bocca dall'inizio del viaggio (circa 2 settimane fa). Inizialmente erano solo 2, ho provato ad applicare della gentamucina ma ne sono comparse altre.. Ho chiesto in farmacia e hanno escluso possa essere candida e mi hanno consigliato la schiuma ginexid che ho appena iniziato ad utilizzare. Volevo chiedervi cosa possono essere e come posso curarle velocemente. Vi ringrazio.
  10. Salve, sono un ragazzo di 16/17 anni e da circa metà 2020 mi sono apparse queste strane “palline/placche” sul prepuzio, all’inizio era solamente una piccola parte che però in seguito si è andata a espandere su tutta la circonferenza di esso, per evitare preoccupazioni inutili chiedo il parere di qualcuno che ne sa, premetto che non ho mai avuto rapporti sessuali non protetti, non bevo, ne fumo, ne faccio uso di sostanze.
  11. Buongiorno sono 1 settimana che ho attorno al pube , sopra allo scroto, e al glande del rossore e prurito alternate. Potete darmi una mano a capire meglio?
  12. Buongiorno a tutti, sono un ragazzo di 22 anni e vorrei presentarvi un mio problema che è cominciato intorno a maggio 2020. Infatti, in quel periodo notai da un giorno all'altro un grande prurito nella zona del prepuzio che sembrava provenisse proprio dal glande, per cui dopo la normale e consueta igiene intima, scoprendo il glande, ho notato la formazione di una densa pellicola bianca ricomprende l'intera superficie e che tendeva al rivolgersi oltre il solco nella parte interna del prepuzio. Chiamata la guardia medica mi consigliarono una crema antimicotica che ha aiutato al distacco della pellicola (probabilmente per l'azione emolliente) ma non con il prurito. A distanza di una settimana, sull'asta virile, notai delle chiazze più rosa, desquamate e pruriginose che tendevano al sanguinamento se distendevo la pelle e si rigonfiavano in particolare dopo erezione anche mattutina diventando lucide e pulsanti simili a placche di circa 2cmx3cm. Mi recai in urologia e mi diedero una pillola (diflucan) anche questa volta con scarsi risultati. Tornai in dermatologia e la dottoressa parlò di una eccessiva igiene intima che ha causato queste fissurazioni per cui mi prescrive solamente pomate emollienti alla vitamina E (?) e un detergente intimo. Inutile dire che non avendo apprezzato risultati nemmeno questa volta ritorno dalla dottoressa che insistette nel ritrovare la causa nell'eccessiva igiene intima e mi prescrisse solamente una pomata al cortisone che effettivamente diminuì il gonfiore di queste chiazze e la loro parziale remissione. Per un paio di mesi non osservai alcuna di queste spontanee recidive fino a quando osservai dapprima la formazione della solita pellicina e sotto di essa dei puntini rossi sul glande (simili a dei minuscoli angiomi) e leggermente sporgenti oltre la formazione delle chiazze negli stessi identici punti delle volte precedenti. Quest'oggi , invece, sempre all'improvviso rispetto a ieri, allertato da un prurito nella parte destra dell'asta noto la formazione di una delle solite chiazze larga circa 1 cm e lunga 2 che sembra più originata dalla confluenza di chiazze più piccole (2 mm) che si ritrovano perimetralmente. Inoltre la mucosa del glande la trovo molto più pallida e secca soprattutto vicino l'uretra e presentante ancora quei puntini sul lato sinistro rossi e sporgenti (allego foto). Vorrei quindi aggiungere che al primo esordio non avevo avuto rapporti sessuali da circa 2 mesi. Durante le varie recidive, allo stesso modo, il tempo trascorso tra la recidiva e l'ultimo rapporto sessuale era sempre dell'ordine delle 2 settimane, quest'oggi invece a distanza di 4 giorni dall'ultimo rapporto (la mia partner non ha dimostrato alcun segno o sintomo a livello vaginale). Tutti i rapporti sono avvenuti con profilattico. Spero di essere stato il più preciso ed esaustivo possibile e di ricevere da voi utili consigli. Grazie anticipatamente
  13. Salve ho da parecchi mesi questa bolla in rilievo sul glande non ho prurito ne fastidi vorrei eliminarlo per un motivo estetico... di cosa si tratta?
  14. Buonasera Vorrei sapere se ho un problema specifico per quanto riguarda il glande (sono un po' di mesi che mi sono uscite come delle palline bianche e ora sono quasi tutte macchie) e sull'asta del pene (al contrario prima erano soltanto macchie ed ora è come se fossero dei pallini che posso addirittura sentire al tatto) Niente di tutto ciò provoca fastidi
  15. Buongiorno a tutti. Secchezza del glande Dolore durante i rapporti sessuali (No bruciore-dolore alla minzione) La mia partner non ha sintomi. Dopo i rapporti sessuali il glande diventa così, cosa è/posso fare?
  16. Buonasera, sono un ragazzo di 30 anni e da qualche mese mi sono reso conto di avere strane macchie marroncine sul glande. Oltre a queste un neo, sempre sul glande, insieme ad altri nei sparsi sul pene (1 che mi accompagna dalla nascita) e strane macchioline sullo scroto. In attesa della visita dermatologica spero che voi possiate risolvere i miei dubbi. Grazie mille. P. S. Sarebbe meglio farsi visitare da un dermatologo o da un andrologo?
  17. Buonasera, ho un problema nella zona genitale. Arrossamento attorno all’ orifizio anale da un paio di mesi con secchezza e prurito, provato a curarla con clotrimazolo pomata. sembrava esser passato ma ricompare a intermittenza. ho anche un problema al prepuzio che si sta estendendo nel glande da circa un mese. sempre prurito e arrossamento, con visibili vescicole/lesioni non so definirle rosse non in rilievo, vicino al frenulo. terapia dell andrologo/urologo balanil gel sembra non far effetto. inoltre arrossamento e prurito lato destro scroto. allego foto di entrambi i problemi. mi chiedo se serva una cura cortisonica antimicotica con travocort per esempio. grazie.
  18. Salve, e da qualche mese che mi sono apparsi sulla corona del grande questo tipo di puntini, non hanno alcun effetto a volte sembrano meno volevo procedere per una visita dermatologica/urologica prima volevo un parere però...
  19. Salve dottore piacere sono Francesco.. è da più di 1 anno che ho un problema al pene,glande e prepuzio..ho iniziato avendoun po sbiancamento della pelle fino ad avere il prepuzio più stretto Dopo qualche settimana ho iniziato a vedere delle macchie bianche che comparivano nel glande a chiazze e pensando a un fungo o candida sono andato dal dematologo che mi ha detto scritto delle pillole (DIFLUCAN) e la crema (Pevaryl) . Fatto la cura che è durata 3 mesi non ho avuto nessun giovamento perché tutto è rimasto com'era. Poi ho provato delle creme come Clinix repair ma niente di niente. Ora le parte bianche compaiono e scompaiono ogni settimana e se io le tocco si staccano per poi ripresentarsi di nuovo. Oltre tutto ho una macchia bianca dove ho messo anche li tutti i tipi di crema ma niente che si trova proprio sulla pelle. Questo cosa non mi crea ne prurito ne dolore e ne niente sia la macchia che tutto il resto Secondo me non si tratta di un fungo ma di altro,ma meglio di lei nessuno può saperlo. Gli allego qualche foto per fargli vedere la gravità della situazione e spero che almeno lei mi possa aiutare Grazie Francesco
  20. da un po' di tempo è spuntata questa neoformazione accanto al frenulo. È un condiloma? Cosa posso fare?
  21. Buongiorno, ho 31 anni, non so se mi sono fissato o cosa ma credo di avere un problema, ho sempre avuto rapporti protetti, da qualche mese non ho rapporti di nessun tipo, così mi sono comprato un accessorio di quelli in silicone credo, che simulano un rapporto, l'ho usato 6/7 volte lubrificando con olio di oliva extra vergine, poi l'ho accantonato, dopo 1 mese noto il glande in queste condizioni, sto applicando banival crema mattina e sera da 1 settimana, ma non vedo miglioramenti.. ho avuto anche le emorroidi esterne che adesso si sono ritirate.. Non ho prurito, bruciore o fastidio.. Cosa c'è che non va? Grazie
  22. Buona sera da ieri ho notato poco sopra la corona del glande un arrossamento con la formazione di alcune piccole lesioni, queste sono impercettibili al tatto e indolore. Non riscontro inoltre nessun tipo di prurito. Il mio medico di base mi ha detto che potrebbe essere una piccola micosi e mi ha consigliato il diflucan, con cui inizierò da domani la cura. Inoltre a livello del cuoio capelluto ho questa macchia rossa al tatto più ruvida, dove dopo aver fatto uno shampoo antiforfora ho tanto dei miglioramenti. p.s. circa un mese fa ho fatto l’urinocultura e l’antibiogramma che sono risultati nella norma.
  23. Salve, ho un problema da diversi giorni alla mucosa del glande. Sono comparsi dei puntini bianchi sia sul glande che sul lato interno del prepuzio che non guariscono anche se alcuni sono come scoppiati. Sto applicando una crema lenitiva da diversi giorni senza risultati. Quale potrebbe essere la causa e come posso risolvere? Grazie
  24. buongiorno da qualche giorno ho una irritazione tra glande e prepuzio come una desquamazione con pellicine biancastre e zona arrosata, dove esse si distaccano con prurito e leggerissimo bruciore l'infiamazione al momento non è molto diffusa come negli anni passati mi era già capitata in passato tanti anni fa a seguito dell'assunzione di un antibiotico antimicotico e 10 giorni fa ne ho appena assunto uno in via preventiva al momento non sto applicando nessuna crema, sto assumendo fermenti lattici CODEX per ripristinare flora, una pasticca a base di Mirtillo e D Mannosio per depurare le vie urinarie e SIMBIOTI CAN di OTI per prenenire un eventuale candida. faccio due lavaggi al giorno con acqua tiepida e bicarbonato, poi asciugo con molta cura con phon caldo leggero da lontano potrebbe trattarsi di candida o di irritazione dovuta a contatto? consigliate di applicare qualche crema per curare e lenire infiammazione? (tipo PEG unguento?) ..in caso quanta crema apllicare? ...quando dovrei vedere un miglioramento? vi RINGRAZIO come sempre della disponibilità e professionalità P.C.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.