Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'glande'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Comunicazioni dallo staff
    • LEGGERE PRIMA DI POSTARE
    • Come usare il forum
  • Chirurgia
    • Chirurgia dermatologica
    • Ferite, Ulcere, Decubiti e Scottature
  • Clinica
    • Acne giovanile / tardiva
    • Dermatite atopica
    • Dermatite seborroica
    • Psoriasi
    • Orticaria / dermografismo
    • Melasma
    • Cheratosi attiniche
    • Problemi infettivi
    • Dermatologia pediatrica
    • Problemi delle unghie
    • Problemi dei capelli e cuoio capelluto
    • Problemi in generale
  • Cosmetica ed Estetica
    • Problemi di trucco
    • Trattamenti rigenerativi
    • Macchie cutanee
    • Trattamenti termici
    • Problemi cosmetici ed estetici in generale

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


domanda antispam

Found 60 results

  1. Buongiorno a tutti, vorrei sottoporre alla vostra gentile attenzione un mio dubbio. Nei giorni precedenti ho avuto una secchezza che riguardava l'asta del pene con l'arrivo delle basse temperature. Premetto che lavo il pene due/tre volte al giorno; nella serata di ieri ho applicato una crema riparatrice e la situazione è migliorata. Solo che stamattina ho visto comparire questa macchiolina che non mi prude, soltanto sono preoccupato perché in passato ho sofferto di sifilide opportunamente curata. In me porto un grande trauma e vorrei capire cosa mi è comparso sul grande. È segno di altre infezioni o richiede ulteriori accertamenti? Allego foto, grazie
  2. Ho 23 anni e 7 mesi fa ho avuto un rapporto orale io a lei non protetto. Successivamente avverto Dolori ai testicoli, si rileva epididimite, curato. I dolori al pene continuano seguito da insensibilità, secchezza al glande, odore sgradevole e colorito giallastro. Dopo 2 mesi eseguo una visita urologica in cui non si rivela nulla. Eseguiti test del sangue MST risultato negativo di tutti. Trascorsi 3 mesi ripeto la visita urologica, tutto nella norma e per i dolori si ipotizza pubalgia e si prescrive di utilizzare la crema Balancur per 1 mese. Dopo un mese si crea una ferita e piccoli cerchi rossi sulla corona del pene, decido di andare dal dermatologo che nota la presenza di un infiammazione/infezione, eseguo il tampone prepuziale con risultato positivo stafilococco lentus e si prescrive l'antibiotico Moxifloxacina 1 cpr x10gg, curato. Il pene ha ripreso colore ed è meno secco e mi sento un po' meglio, ma subito dopo aver preso l'antibiotico sono iniziati a comparire aggressivamente tante macchie rosse ipersensibile con piccolissimi punti che sembrano brufoli seguito da un odore molto forte sgradevole e un leggero dolore nella zona sotto al testicolo destro . Ho eseguito il prelievo del sangue e urinocoltura, spermiocoltura e tampone uretrale, e test delle urine. Tutti negativi. Anche il tampone solco prepuziale del glande ha dato esito negativo, quindi è escluso lo stafilococco.
  3. Buongiorno, Ho 26 anni e ho notato, circa due settimane fa, un piccolo rossore sul lato sinistro del glande, abbastanza circoscritto e quasi in rilievo (infatti non saprei se definirlo rossore o bollicina). Al tatto si sente appena il "dislivello" rispetto alla superficie del resto del glande, finche il pene è a riposo, mentre sembra "spianarsi completamente quando in erezione. Ci sono momenti della giornata in cui il rossore sembra annullarsi, per poi diventare piu evidente se manipolato. Non sono associati altri sintomi, non fa male e non prude, non secerne nulla, non è maleodorante. Ho iniziato ieri ad applicare gentalyn beta. Aggiungo che sono circonciso, ho un avanzo di pelle che mi consente di coprire il glande a riposo, e in concomitanza con il periodo in cui l ho vista comparire succedeva che a volte i peli si "incastrassero" dentro il pane coperto, e mi era venuto il sospetto che tirandoli fuori potessi essermi "graffiato" e che questo possa essere un esito "post traumatico". Vi ringrazio in anticipo.
  4. Da un mese ho rapporti non protetti con una ragazza, oggi ho notato questa bolla (sporgente) con un punto nero dentro, sono un po’ preoccupato.
  5. Buonasera È da tempo che noto queste macchie bianche sul glande senza fastidio ne dolore ma nel tempo solo leggermente aumentate di grandezza e di numero , vorrei sapere di cosa si tratta e come si possono curare/eliminare e fare tornare lo stato normale nel colore del glande Grazie mille
  6. Buongiorno in seguito a un rapporto con “sconosciuta” (ragazza conosciuta di recente) mi ritrovo da due giorni con dei puntini rossi sul glande e leggero arrossamento generale dello stesso. Durante il rapporto avuto c’è stata una masturbazione energica e successivo sesso orale non protetto. In realtà ho avuto altri 2 rapporti simili con la stessa persona nei mesi scorsi ma senza accusare nulla. Non capisco se i puntini sono causati dalla forte masturbazione o se c’è un infezione in corso. Allego una foto per meglio capire e chiedo un parere medico.
  7. Salve, potreste aiutarmi a capire cosa sono queste infiammazioni e questa sorta di eruzione/brufolo/taglietto, ne ho diversi sia rossi che alcuni anneriti. ho gia' effettuato tampone uretrale, negativo e urinocoltura negativa. Grazie del supporto.
  8. Salve, da quasi 10 anni ho una piccola macchia chiara sul glande, ma non mi ha mai dato fastidio sebbene esteticamente un po' si nota, quest'anno invece mi sono accorto di averne delle altre sulla pelle dell'asta vicine tra loro sono più o meno 7 o 8. Color marrone chiaro, non ho nessun prurito e dolore, sono piatte più che nei sembrano macchie, però mi sono un po' preoccupato ultimamente, sicuramente prenoterò un esame dermatoscopico. Mi piacerebbe avere nel frattempo un vostro parere, sicuramente non è facile tramite una fotografia. Volevo chiederle se a primo impatto sembrano macchie preoccupanti? In generale macchie così sul pene dovrebbero essere tolte chirurgicamente? Grazie per la vostra attenzione.
  9. Salve, ho da poco scoperto di avere questa macchia con un contorno bianco sul glande e, inoltre, di avere questi puntini minuscoli a livello della corona del glande. Non ho nè dolori e né pruriti, e vorrei sapere se fosse il caso di preoccuparmi. Grazie
  10. Buongiorno. è da alcuni mesi che mi sono comparse sul cornicione del glande questo due macchie, simili a due puntini bianchi, come se fossero foruncoli. Rimangono sempre uguali. Cosa potrebbe essere? Facendo il test del hpv virus sono risultato positivo ma non avevo nessun sintomo o reazione visibile. Possono essere dei sintomi? grazie
  11. Buonasera e grazie per il servizio che offrite. Alcune settimane fa ho notato un rigonfiamento sotto il prepuzio esattamente al cetro (e sotto) al glande. Una palllina di circa 1 cm di diametro, bianca non infiammata ne dolorosa. Non penso si tratti di qualcosa di infettivo perche non ho avuto rapporti sessuali, perche faccio tutti i test per STD almeno 3 volte l'anno e, soprattutto, perche questa cosa mi capitò gia in passato 4 o 5 anni fa. All'epoca mi rivolsi ad un dermatologo il quale, a sua volta mi diresse da una venerologa la quale in buona sostanza non seppe darmi una precisa risposta. Se non ricordo male accenno ad una qualche forma di ghiandola sebacea/cisti o giu di li. Non mi preoccupai ed effettivamente dopo diversi mesi si riassorbí. Ora è di nuovo li, mi sembra addirittura ce ne possano essere altre piu piccole sottopelle dello stesso tessuto. Avete mai incontrato qualcosa di simile? Dovrei fare qualcosa in particolare? Grazie mille
  12. Salve Dottore Da due anni e mezzo riscontro una lieve secchezza cutanea al livello del glande e del prepuzio interno, premetto che NON avverto bruciore, dolore o prurito. Mi reco da numerosi specialisti, dermatologi e urologi, un dermatologo sospetta un lichen (premetto che non ho macchie) ed altri dicono nulla. Un urologo dice che abbia il frenulo un pò corto e decide di operarmi (frenulotomia) e di eseguire una biopsia. Il referto istologico recita: "Sezione di mucosa e sottomucosa rivestita da epitelio di tipo squamoso atrofico, di spessore ridotto e caratterizzato da scomparsa della normale papillomatosi dello strato basale, mentre assenti risultano immagini riferibili ad ipercheratosi e/o paracheratosi; presenti quadri di spongiosi intraepidermica e di pseudocilocitosi epiteliale. Il tessuto sommucoso appare fibrotico con presenza di alcune strutture vascolari ectasiche. Modesto e focale l'infiltrato linfocitario sottomucoso. Che cosa vuol dire? Secondo lei può essere associato a qualche patologia/infezione? Grazie mille
  13. Buongiorno, vi chiedo per cortesia un parere su questa macchia bianca che ho notato da qualche mese sul lato sinistro in alto del glande. La macchia è piana, al tatto non si sente alcuna differenza rispetto al resto della pelle circostante, niente rilievo o superficie diversa. E' più visibile quando il pene è eretto, quando è a riposo bisogna "strizzare" la pelle per renderla evidente. Da quando l'ho notata (circa 3 mesi) non è cambiata di dimensioni o intensità, sempre uguale. Non ho alcun sintomo (dolore, bruciore, prurito ecc, nulla) ne difficoltà durante la minzione o lo sfregamento da attività sessuale. Grazie per il parere
  14. Buongiorno a tutti. Innanzitutto tutto mi scuso se il mio linguaggio non è prettamente medico, essendo ignorante in materia vi chiedo comprensione. Spiego nel dettaglio la vicenda. Lunedì dopo una cena fuori, ho iniziato ad avere un fastidio verso l'inguine destra, come se lo sfregamento dello scroto mi avesse irritato, successivamente ho avuto un rapporto sessuale (non protetto) con la mia partner abituale, quella sera avendo iniziato senza prima essere sufficientemente lubrificati, ho iniziato a farmi male, dal lato destro del glande, essendo stato un rapporto un po violento, mentre lei era seduta su di me, si è piegata tanto che ho sentito un crack alla base del pene, la cosa non mi ha preoccupato particolarmente dato che spesso capitava che spingendo verso il basso il pene in erezione questo fatto succedeva ma quella sera è stato particolarmente sollecitato avendo continuato il rapporto fino alla fine. L'indomani (martedì) mi sono svegliato con un piccolo arrossamento ovale alla base del pene ed il glande un po indolenzito. Martedì non ho avuto rapporti sessuali tranne la giornaliera masturbazione e comunque con delicatezza, con comunque sempre un po di fastidio al glande e quel fastidio tipo sfregamento tra l'inguine destra, lo scroto e la base del pene (non dolore, ne bruciore) l'arrossamento ovale, alla base del pene, era comunque presente. Mercoledi' nel primo pomeriggio ho avuto un ulteriore rapporto sessuale sempre non protetto con la stessa partner, il dolore si è ripresentato ma stavolta è stato molto più delicato il rapporto e io ho cercato un inserimento più fluido. Il resto della giornata non ho avuto problemi, nonostante l'arrossamento alla base del pene, ieri (giovedì) nessun problema nonostante l'arrossamento sempre presente, e una masturbazione mattutina con delicatezza dato che internamente, proprio sotto il glande c'era un piccolo rigonfiamento. Stamattina il tutto è un po degenerato. L'arrossamento alla base del pene non tende a svanire e sembra più gonfio, sembra una pallina ovale, ma quando provo a toccare mi sembra di percepire che sia solo pelle gonfia senza nulla all'interno, al tatto non mi fa nemmeno troppo male, più che altro mi reca fastidio. Il prepuzio dal lato destro è molto gonfio è ha quasi ricoperto il glande. Internamente il Gonfiore non sembra troppo cambiato, eccetto che proprio sotto il glande, dove è presente il cosiddetto "filo" sulla destra vi è una piccola macchia o puntina bianca, che credo ieri non era presente. Alcune precisazioni. Il fastidio da sfregamento è iniziato prima dei rapporti sessuali con dolore. Non saprei determinare se il glande mi ha iniziato a fare male durante il rapporto o già all'inserimento. Non ho dolore urinando. Non ho dolore eiaculando. Non dolore toccando i rigonfiamenti. Non dolore abbassando interamente il prepuzio esponendo il glande. Nelle zone dove ho il fastidio da sfregamento lo ho quasi sempre durante l'atto di camminare, ho osservato con cura tutti i giorni e li non ho notato dolore, ne arrossamenti, ne rigonfiamenti. In questo momento possiedo solo estrema ansia e mi affido ai vostri pareri, vi allego qualche foto nella speranza di rendere l'idea. Scusate la lunga descrizione ma credo sia meglio dare un quadro chiaro e dettagliato della situazione.
  15. Buongiorno a tutti, è da qualche mese che occasionalmente mi si presentano queste piccole macchie rosse sul glande, scompaiono e riappaiono a periodi alterni, sono comparse spesso e volentieri dopo aver sbagliato sapone! Succede però ultimamente che anche dopo rapporti sessuali ricompaiano! che cosa mi consigliate di fare? nella foto attuale sono in fase di decorso, solitamente appena appaiono sono più rossi e marcati, prima del completamente del decorso generalmente avviene un cambio della pelle del glande..(si spella) non saprei come dirlo in termine tecnico!
  16. Salve, Ho 27 anni, ho, una partner stabile da 4 anni, facciamo rapporti non protetti ma lei fa frequentissimi controlli ed è sempre tutto ok. Vi scrivo perché da poco ho notato di avere questa macchia rossastra con delle piccole bollicine più chiare al suo interno, più precisamente si tratta di tre bolliccine piccole e vicine, nella zona del glande. Specifico che non mi danno alcun prurito ne dolore ne fastidio alcuno. Ho avuto un probelma di verrucche piane sul gomito che mi sono state rimosse dal dermatologo e sono al momento in guarigione con crosticine. Posso essermi contagiato con quelle? Lavo sempre il pene solo con acqua tiepida da quando in passato ho avuto una balanite per colpa di un sapone intimo. Spero che le foto siano chiare. Mi consiglia un visita approfondita da dermatologo? Grazie mille in anticipo
  17. Salve Professore, pochi giorni fa ho avuto dei rapporti non protetti con la mia ragazza, ne avevamo già avuti prima meno lunghi e non era mai successo niente , il giorno dopo il mio glande era arrossato nella parte inferiore e nei due giorni dopo si è leggermente screpolato, il tutto indolore, ha idea di cosa possa essere? Qualche crema che possa aiutare?
  18. Salve ho 24 anni da un mese ho un problema con la pelle del pene. Circa un mese fa mentre stavo praticando la mastrurbazione si è fatta una piccola lessione/taglietto dopo circa 3 giorni è sparita del tutto... Poi ricompare. Vorrei sottolineare che non ho i rapporti sessuali da un anno. E passato circa un mese e si è rifatto quel taglietto? Che cosa può essere? Il mio glande si scopre del tutto sia nello stato di ecitazione che di riposo
  19. Salve, allego foto da un paio di settimane noto dei punti rossi glande "in rilievo", vorrei sapere un vs parere grazie
  20. Salve, ho quasi 20 anni e avevo delle domande riguardo il mio pene. Difficilmente riesco a scoprire il glande a causa del grande eccesso di pelle come visibile anche in foto. Riesco però lubrificandolo o dopo poco durante la masturbazione e riesco a riportarla su. È una condizione normale oppure si tratta di fimosi? È necessario procedere con una circoncisione oppure no? Allego altre immagini sia a pene flaccido che eretto per capire meglio.
  21. Salve dottori, premetto di essere molto imbarazzato per ciò che vi chiedo; pertanto vi chiedo scusa. È da un po’ di tempo che sul glande ho questa macchiolina (vedi foto 1) e da ieri queste venature rosse sul prepuzio (vedi foto 2). Devo preoccuparmi? Cordialmente.
  22. Buongiorno, da qualche mese sono stato vittima della scabbia che credo aver contratto con un contatto diretto, e all’inizio non sapevo fossi vittima di qu’asti parassita quindi non sono andato a consultarmi con un medico, ma ad un certo punto sentivo questo prurito insopportabile e non c’è la facevo più. E iniziato dalle mani per poi passare dal ventre e in fine nelle parti intime. Non ostante le cure etc... mi sono rimaste queste mucose se posso chiamarle così nella parte genitale ma non sento quasi più alcun prurì to per fortuna. E normale che ci sia la loro presenza e se si tra quanto tempo andammo via? metto pure la foto della crema che applico per poter eliminare questo problema grazie d’anticipo.
  23. Buonasera, da un paio di settimane ho riscontrato l’apparizione di una macchia bianchistra, che per un breve periodo è quasi scomparso per poi tonrare più grande. Al tatto non provo alcun dolore, leggermente rialzata.. allego foto nella speranza di poter ricevere consiglio grazie mille, anticipatamente Cristian
  24. Nel Novembre del 2019 ebbi una balanite, curata con Pevaryl e Pevisone, da quel giorno la pelle del glande, pur sembrando normale, in erezione sembrava fosse più tesa del dovuto. -Durante il 2020 nessun particolare sintomo. - Novembre 2020 - A seguito di una masturbazione forse eccessiva il glande si secca (senza nessun prurito, desquamazione o bruciore) - Febbraio 2021 - Visita urologo - Diagnosi: Balanopostite atrofica - cura: Creme emollienti per 4 mesi - Marzo 2021 - Visita dermatologo - Diagnosi: Lichen Sclerosus (che secondo lui passa con l'estate) - cura: DESAMIXIN EFFE (cortisone DESAMETASONE, antimicotico e antibatterico) - Il cortisone mi brucia il pene alla prima applicazione, indurendomi la pelle e lasciandomi rossori, ma il dermatologo mi dice di continuare - ALTRE 6 VISITE (1 urologo - 3 dermatologi - 1 medico di base - 1 ginecologo per peniscopia digitale (risultato: negativa) che mi dicono che NON ABBIA IL LICHEN e che sia una balanite traumatica, niente creme da applicare, devo starmi solo fermo. - Ultimo medico dermatologo - Diagnosi: secchezza cutanea (causa sconosciuta) , ma NON LICHEN, cura con crema Elage e Sursum (integratore vitamina E) per 4 mesi. - TAMPONI - SPERMIOCOLTURA ED URINOCOLTURA NEGATIVI Attualmente in cura con l'ultima terapia. Secondo Lei, dottore, di cosa può trattarsi? Saluti
  25. Buon pomeriggio. L'altro ieri ho avuto un rapporto ed oggi mi trovo con il glande e la parte sotto il glande arrossata e con qualche screpolatura. Sembrava inizialmente rossore da trauma causato dal rapporto stesso. Delle volte sento un po di prurito. Mi trovo impossibilitato ad andare dal medico a farmi vedere essendo fuori per lavoro. Posso passare in farmacia prendere qualcosa oppure richiede una visita specialistica? Inoltre quanto tempo devo astenermi da avere nuovi rapporti non protetti? Allego anche delle foto. Grazie mille
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.