Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'mani'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Comunicazioni dallo staff
    • Come usare il forum
  • Chirurgia
    • Chirurgia dermatologica
    • Ferite, Ulcere, Decubiti e Scottature
  • Clinica
    • Acne giovanile / tardiva
    • Dermatite atopica
    • Dermatite seborroica
    • Psoriasi
    • Orticaria / dermografismo
    • Melasma
    • Cheratosi attiniche
    • Nei, Melanoma, Tumori cutanei
    • Problemi infettivi
    • Dermatologia pediatrica
    • Problemi delle unghie
    • Problemi dei capelli e cuoio capelluto
    • Problemi in generale
  • Cosmetica ed Estetica
    • Problemi di trucco
    • Trattamenti rigenerativi
    • Macchie cutanee
    • Trattamenti termici
    • Problemi cosmetici ed estetici in generale

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


domanda antispam

Found 11 results

  1. Buongiorno, ho un problema di psoriasi pustolosa di Barber a mani e piedi (entrambe le mani ed entrambi i piedi). Da Maggio 2020 ad Aprile 2021 mi sono state prescritte una serie di cure cortisoniche, di cui l'unica ad avere successo è stata quella con DIPROSALIC (da Gennaio 2021). Ho SOSPESO Diprosalic ad Aprile del 2021 dopo avere approfondito le ripercussioni a lungo termine. La psoriasi è tornata a mani e piedi, più forte di prima. Ora sono costretta a mantenere con Diprosalic la mano sinistra e il piede destro poiché non riuscivo più ad usarli. Ho sospeso invece completamente l'applicazione di DISPOSALIC sulla mano destra e sul piede sinistro dove le lesioni sembravano più gestibili, anche se al piede sinistro la situazione sta peggiorando sempre più. Ecco le foto. La psoriasi continua ad allargarsi e i tagli mi fanno molto male. Cosa posso fare? Grazie in anticipo. nel 2019 ho iniziato ad avere problemi di disidrosi al piede sinistro, curati con antibiotico topico e poi DERMAVAL. IMG_7323.heic IMG_7277.HEIC IMG_7276.HEIC
  2. È da un po' di anni che la pelle sotto l'unghia della mano sinistra è così, premetto che mi è venuto mentre lavoravo in ufficio e mi capitava di fare molte buste durante la giornata.Non mi fa male e non mi provoca dolore. Non mi sembra cresciuto durante gli anni .cosa può essere ?
  3. Buonasera, Scusandomi se ho indicato la domanda nella sezione generale ma purtroppo non mi faceva selezionare nei dal menu a tendina. Chiedo gentilmente un consiglio su una macchia presumibilmente un neo come confermato anche dalla farmacista di fiducia di recente formazione sul palmo della mano sinistra. Inizialmente sembrava una scheggia, infatti ho provato a rimuoverla con un aghetto sterilizzato senza risultato ma nel corso dell'ultimo mese è mutato e si è ingrandito ed ora è di circa un mm di diametro e come nella foto. Non provoca nessun tipo di fastidio o sintomo ma chiedo se secondo voi è necessario sottoporlo all'attenzione di un dermatologo? Forse sono un po in apprensione dal momento che ad una cara amica e a mia zia sono stati diagnosticati proprio in questo periodo due melanomi gravi, probabilmente la mia ansia è relativa anche a ciò. Non so se può essere utile sapere che ho avuto un parto cesareo (ma non allatto al seno) 5 mesi fa e dunque l'assetto ormonale si sta normalizzando soltanto ora ma ho ancora forte perdita di capelli e ho notato un aumento di nuovi piccoli nei in tutto il corpo. Ringrazio d'anticipo per l'attenzione, Cordiali saluti
  4. Buongiorno, avrei bisogno di una consulenza circa il problema che il mio compagno ha nella mano destra dal 2014. La pelle è secca e molte volte prude tantissimo. D'estate si accentua e capita che questa manifestazione si estenda alla mano sinistra. L'anno scorso ha fatto una visita dermatologica e gli erano state prescritte delle vitamine; il prurito è diminuito e la pelle era più rosea, ma non è stato risolutivo. Ogni tanto utilizza qualche crema per alleviare il prurito, ma nessuna dà benefici duraturi (nessuna di queste è a base di cortisone). Scusate se scrivo io a nome suo, ma lui non è riuscito a completare la registrazione dell'account (dice che non gli arriva l'email di conferma al suo indirizzo) e oggi mi sono decisa a provarci io: visto che ci sono riuscita immediatamente sono andata avanti cercando di descrivere il suo problema. Allego foto della mano: spero si riesca a vedere bene, altrimenti ne faccio delle altre. Le foto risalgono ad un mese fa: adesso la parte secca è più visibile (più bianca e più spessa) ed infatti gli procura molto più fastidio. Grazie e saluti, Silvia
  5. Gentile dr.Monti, Ho 65 anni, oltre a seguire le sue indicazioni per la dermatite al volto e palpebrale , la pelle di tutto il corpo e molto molto secca. Ho iniziato a lavarmi con la base lavante, ma la desquamazione è veramente abbondante, gambe mani schiena e tronco . Grazie dei sui consigli
  6. Salve, sono nuova e ho cominciato una settimana fa il trattamento per la dermatite atopica che ho sul viso e sulle mani. Per le mani evito il contatto con acqua usando guanti in nitrile con un guanto di cotone all’interno.Lavo con permanganato 5% tamponando con un tessuto di cotone una volta al giorno e applico l’unguento PEG. Leggo spesso nei post che consiglia l’utilizzo del PEG una volta al giorno. Io lo applico più volte durante la giornata(massimo 3).Sbaglio? Le mani sono molto rovinate ed è circa un’anno che uso locodoin e a volte alterno con elocon. Ho smesso e vedremo se riuscirò a superare la fase rebound. Sul viso ero dipendente da Protoptic e non lo uso da 10 giorni e sono “sopravvissuta”.Anche qui no acqua,uso il PEG sulle zone rosse ma negli ultimi 2 giorni sento del prurito (premetto di aver usato un vecchio balsamo per capelli e di essermi fatta una doccia veloce proprio due giorni fa e l’acqua mi ha bagnato il viso ;( ). In generale evito acqua e anzichè lavarmi con permanganato ,passo una lozione dell’avene (tolerance) che non mi ha mai dato nessun problema. Mi chiedo se riuscirò mai a far sparire il rossore dal viso o dalle mani? Sicuramente aspettare è la soluzione migliore, ma ho pensato che la crema lenitiva potrebbe aiutare.Potrebbe spiegarmi quando e come usarla? grazie mille Elisa
  7. Buongiorno a tutti! Questo è il mio primissimo post: il mio username deriva dal fatto che sono uno studente di medicina. Nei giorni scorsi ho notato piccolissime formazioni di diametro di circa 1 mm su entrambe le mani (vedi immagine 2). Ho immediatamente iniziato un tentativo di rimozione tramite Duofilm, nel dubbio che siano verruche. Purtroppo l'immagine 2 è stata scattata ad una formazione molto piccola e difficile da individuare, perché quelle più definite erano già state esposte a Duofilm e quindi morfologicamente compromesse. In ogni caso, tutte risultano di diametro di circa 1 mm, sono trasparenti e ne ho alcune su entrambe le mani sia sul palmo che sulle dita (in tutto una decina). Sono tutte comparse negli ultimi giorni. Ieri sera ho individuato una formazione più grande, rappresentata in immagine 1. Nell'immagine 1 vi prego di non considerare l'area cancellata con la X: si tratta di un'altra formazione simile già in cura con Duofilm da qualche giorno, il cui aspetto, pertanto, risulta condizionato. Suppongo che tali eruzioni potrebbero essere dovute al mio pessimo stato emotivo attuale: sono in quarantena (per i posteri: scrivo ai tempi del COVID) e la sto vivendo molto male. Il mio malessere psicologico potrebbe aver riattivato un HPV o, comunque, aver causato questo sfogo dermatologico. Mi piacerebbe poter ipotizzare se queste siano verruche o meno, in modo da applicare il Duofilm tempestivamente. Il danno estetico non è rilevante: faccio molta fatica ad individuarle, devo mettermi controluce. Il motivo di tale mio preoccupazione è l'aspetto infettivo: - temo l'autoinaculazione - in merito alla vita sociale, sono frequenti strette di mano o contatti diretti con le mani altrui. Vorrei poter stringere le mani ad un amico o ad un collega, e accarezzare una donna, senza avere il timore etico del contagio. In attesa di vostre ipotesi o suggerimenti, vi ringrazio anticipatamente.
  8. Gentilissimi dottori, da un pò di tempo (qualche anno) ho notato la comparsa di alcuni puntini, di dimensioni variabili, presenti in particolare vicino all'inizio del polso e su alcune dita. Questi puntini sono perfettamente rappresentati nella foto che allego presa da internet sotto il sintomo "bier spot". La domanda è la seguente: è normale la comparsa, nel tempo, di una serie di questi puntini? E' normale che quelli già presenti possano ingrandirsi? Il fatto che è una volta comparsi mi sembrano non spariscano ed anzi tendano anche ad aumentare di dimensioni (ovviamente parliamo di millimetri) La particolarità di queste lesioni è che tenendo le braccia distese verso il basso, si notano in maniera molto evidente. Viceversa sollevando gli arti, si notano molto meno. Grazie a chi risponderà
  9. Buongiorno, Non saprei in quale sezione inserire questa domanda, da un po' di settimane ho notato sul dorso della mano il formarsi di queste bollicine, di cui allego foto. Provocano prurito ogni tanto, poi a volte (dopo vari giorni) spariscono per poi ritornare sempre sulla stessa mano e sempre nella stessa zona. Riuscite, per caso, a darmi una vaga idea di che cosa potrebbe trattarsi? Oltre al leggero prurito sporadico non mi danno alcun fastidio, le trovo solo antiestetiche. Soffro di orticaria idiopatica tenuta egregiamente a bada con un antistaminico a giorni alterni, ma queste bollicine mi sembrano molto diverse dai ponfi da orticaria e impiegano molto più tempo a sparire (oltre a provocare decisamente molto meno prurito). Grazie.
  10. buongiorno stamattina mi sono ritrovato questi punti rossi in alcuni punti delle mani..pizzicano un po' e sono arrossati..come delle punturine ieri ho spostato dei ciocchi di legno tagliati da giorni senza guanti da una catastae c'era un po'di schegge....o forse degli acari in stanza dopo sono localizzati solo in alcuni punti dele dita...non su tutte e non sul corpo sono sotto aspirina per un po' di mal di gola. Avete idea di cosa sia e di come trattare le lesioni? grazie e buona giornata Paolo C.
  11. Buonasera! Mi chiamo Irina e ho 41 anni. Da sempre sofferto dermatite atopica. Ma nei ultimi quasi 15 anni la malattia era come se fosse assopita e non mi dava più problemi. Ma ultimamente e specialmente a cominciare da questo gennaio sono riapparsi i segni. Prima verso la sera con buruffoli che a avevano prulito sulle gambe, braccia , poi sempre piu un po su tutto il corpo. Alla fine ho sulle palpebre e intorno la boca. E sul collo e dove mi da più problemi. Prima avevo assunto bentalan da 1 mg per 10 giorni, alla sospensione ero peggiorata e allora allergologa mi prescritto deltacortene da un quarto per 3 giorniE stavo sempre male. Poi sono andata dal dermatologo e lui mi fatto prendere e faccio ancora tutt' oggi atarax 1 volta al giorno,e ranitidina da 300 tutti giorni. E da mettere sul corpo al bisogno la sera fucidin unguento +diprosone ungento. E al bisogno osmin top.Ho letto vostro articolo su come comportarsi con dermatite atopica, e da 1 settimana come ho smesso con diprosone e cerco di non bagnare corpo. Sollo il più stretto necessario. Vedo miglioramento sulle palpebre, il collo però ancora soffre! Sto cercando il permanganato di potassio, ma non sara facile! Per momento non sono riuscita a trovarlo.Ho comprato la crema lentiva e crema dermictiol, pero in che sequenza li devo usate e se vanno bene per me? E poi ho le labbra sempre secche che prodotto posso usare?Grazie per la vostra attenzione.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.