Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'nevo'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Comunicazioni dallo staff
    • Come usare il forum
  • Chirurgia
    • Chirurgia dermatologica
    • Ferite, Ulcere, Decubiti e Scottature
  • Clinica
    • Acne giovanile / tardiva
    • Dermatite atopica
    • Dermatite seborroica
    • Psoriasi
    • Orticaria / dermografismo
    • Melasma
    • Cheratosi attiniche
    • Nei, Melanoma, Tumori cutanei
    • Problemi infettivi
    • Dermatologia pediatrica
    • Problemi delle unghie
    • Problemi dei capelli e cuoio capelluto
    • Problemi in generale
  • Cosmetica ed Estetica
    • Problemi di trucco
    • Trattamenti rigenerativi
    • Macchie cutanee
    • Trattamenti termici
    • Problemi cosmetici ed estetici in generale

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


domanda antispam

Found 9 results

  1. Salve, sono una ragazza di 22 anni, fototipo 1 senza alcuna predisposizione familiare per melanoma. Tre settimane fa ho fatto la mia prima visita dermatologica per il controllo dei nei (ne ho più di 100) e i due dermatologi che mi hanno visitato con dermatoscopio manuale hanno consigliato l'asportazione di un nevo situato in corrispondenza della regione tibiale sx in quanto molto scuro e perché nelle donne i nei sulle gambe sono, a loro dire, "particolari". Mi hanno anche chiesto se fosse congenito (pensavo di si ma una volta tornata a casa ho controllato le vecchie foto e mi sono resa conto che il neo è comparso solo 2 anni fa raggiungendo un diametro di circa 5mm) e se avessi notato dei cambiamenti o fastidi di varia natura (cosa che finora non è avvenuta), dopodiché mi hanno stabilito la data dell'asportazione tra 45gg + altri 40 gg per il referto istologico. Sarebbe stato meglio se mi avessero detto qualcosa in più, non so se si tratta di un'operazione fatta in maniera preventiva o se hanno il sospetto possa trattarsi di qualcosa che sta già mutando verso altro. Sono abbastanza in apprensione per via della sua crescita repentina, non saprei neanche dire se si è stabilizzato o continuerebbe a crescere se non lo asporto. Alla luce di ciò, le chiedo: 1) È normale che compaiano nei di queste dimensioni e colorazione in età adulta? 2) Mi conviene effettuare l'asportazione privatamente per accorciare i tempi? 3) Saprebbe dare un nome a questo tipo di neo? A me pare un neo composto o al massimo nevo di Clark. Grazie in anticipo.
  2. Buonasera, Scusandomi se ho indicato la domanda nella sezione generale ma purtroppo non mi faceva selezionare nei dal menu a tendina. Chiedo gentilmente un consiglio su una macchia presumibilmente un neo come confermato anche dalla farmacista di fiducia di recente formazione sul palmo della mano sinistra. Inizialmente sembrava una scheggia, infatti ho provato a rimuoverla con un aghetto sterilizzato senza risultato ma nel corso dell'ultimo mese è mutato e si è ingrandito ed ora è di circa un mm di diametro e come nella foto. Non provoca nessun tipo di fastidio o sintomo ma chiedo se secondo voi è necessario sottoporlo all'attenzione di un dermatologo? Forse sono un po in apprensione dal momento che ad una cara amica e a mia zia sono stati diagnosticati proprio in questo periodo due melanomi gravi, probabilmente la mia ansia è relativa anche a ciò. Non so se può essere utile sapere che ho avuto un parto cesareo (ma non allatto al seno) 5 mesi fa e dunque l'assetto ormonale si sta normalizzando soltanto ora ma ho ancora forte perdita di capelli e ho notato un aumento di nuovi piccoli nei in tutto il corpo. Ringrazio d'anticipo per l'attenzione, Cordiali saluti
  3. Buongiorno, ho 28 anni e da sempre ho un neo sopra al seno che si è scurito da quest estate, ho prenotato una visita dermatologica in quanto leggendo su internet mi sono preoccupata. Siccome sono abbastanza preoccupata vorrei avere un vostro parere su questo neo. Non conosco le dimensioni esatte, ha come una crosticina tendente al nero sopra. Allego delle foto. Grazie anticipatamente
  4. Buona sera io sono nata con un neo sotto l’orecchio destro sul collo... è sempre stato abbastanza grande ma non mi ha mai infastidito... lavoro in ospedale e i chirurghi scherzando mi hanno sempre detto che con un filo potevano togliermelo velocemente!!! con la prima gravidanza un po’ mi si è ingrossato ma nulla di che.. ora la mascherina sfrega un po’ e mi da ogni tanto fastidio...ma nulla di preoccupante.. vorrei capire se questo neo può essere pericoloso ed è il caso di toglierlo. grazie in anticipo
  5. Buongiorno! Sono un ragazzo di 25 anni. Ho notato che da un po' di tempo, circa 1 anno, sulle unghie del secondo dito di entrambi i piedi (e solo su queste) mi compaiono queste lesioni, le quali sembrano delle emorragie a scheggia. Attualmente sono presenti sull'unghia sx ma mi sono venute anche a dx. In foto non si vede benissimo ma c'è. Ammetto che mi fanno molta paura, ogni volta penso sia qualcosa di grave e mi agito. Non mi pare di prendere traumi alle unghie, non pratico corsa o sport particolari. Una cosa che ho notato è che queste due unghie sono diverse dalle altre, la parte bianca non c'è, sembrano crescere in modo diverso. Le mostro anche l'unghia del piede dx per fare vedere la "stranezza" di queste unghie. In sequenza: piede dx , linea nera piede sx, piede sx
  6. Salve, sono nuova di questo forum Premetto che prenoterò il prima possibile una visita dermatologica ma vista la situazione credo che i tempi di attesa non saranno brevi. Sono una ragazza di 23 anni e sono già ansiosa di mio (e purtroppo la situazione non aiuta). Ho notato da più di un mese questo neo, che inizialmente non mi ha insospettito, trovandosi sotto la ascella/sul costato era un po' difficile vederlo. Non mi ha mai dato fastidio, però ho notato lavandomi che era un po' secco e che con le unghie si sfaldava, come una crosticina. Pensando che fosse inzialmente una crosticina ho provato a grattarlo e in effetti si sgretolava con facilità, come una crosticina! Col passare del tempo si è riformato. E' un po' ruvido al tatto, ma ormai non so se è la mia ansia/suggestione o se è effettivamente così. Cosa ne pensate? Il mio timore è che si tratti di un melanoma Prenoterò una visita il prima possibile però sono molto preoccupata
  7. Salve, vorrei chiedere...che cosa è questo secondo voi? In quella zona ricordavo di avere un neo, ora invece non c'è più
  8. Gent.mo Professore, ho 45 anni, ho la pelle molto chiara e ho diversi nevi. Li faccio controllare periodicamente (circa ogni 18 mesi). In passato ne ho asportati alcuni a scopo preventivo (nevi displastici di tipo giunzionale e di tipo composto). Il mese scorso ho deciso di togliere due nevi che avevo sul collo fin da ragazzina. La dermatologa li ha definiti "nevi dermici in quiete" dicendo che potevo asportarli se lo desideravo ma solo per motivi funzionali. Siccome erano davvero brutti esteticamente (marroni e moriformi) e tendevano a crescere ho scelto di procedere con l'intervento che e' stato eseguito in maniera tradizionale con il bisturi. Oggi ho ritirato il referto istologico ma sono un po' preoccupata: "Cute della regione laterocervicale destra (1) e sinistra (2) (escissione di neoformazioni multiple): Nevi melanocitici intradermici di tipo verrucoso, con zonali aspetti di neurotizzazione (1-2). Entrambe le lesioni sono presenti in corrispondenza dei margini di resezione. Sono delle lesioni pericolose? Cosa si intende per "neurotizzazione"? Le altre volte che mi erano stati asportati i nevi, i margini erano sempre in tessuto sano, questa volta invece pare di no: e' opportuno ripetere l'intervento per allargare i margini? Sono molto in ansia perche' la mia dermatologa e' in ferie e quindi spero di ricevere da Lei, gentilissimo Professore, dei chiarimenti. La ringrazio fin d'ora.
  9. Gent.mo Professore, La disturbo nuovamente per chiederLe un Suo parere. Oltre ai due nevi verrucosi di cui ho Le ho scritto nel mio precedente post, ne ho un terzo, sempre definito dalla mia dermatologa come "nevo dermico in quiete", nel canto interno occhio destro di ca. 0.6 mm di diametro, del quale Le invio una foto. Come per gli altri mi e' stata suggerita l'asportazione per soli motivi funzionali. Infatti pur non dandomi nessun fastidio, se in futuro dovessi portare degli occhiali sarebbe un problema, inoltre con gli anni e' aumentato di dimensioni... Il chirurgo maxillo-facciale che mi ha visitata prima dell'intervento sui due nevi del collo pero' mi ha al contrario sconsigliato l'asportazione di questa lesione in quanto secondo lui ci sarebbe il rischio che la pelle della palpebra dopo la cicatrizzazione tenda a tirare verso la ferita. Il medico (un altro chirurgo maxillo-facciale), invece, che ha eseguito l'asportazione dei due nei verrucosi, ritiene non ci siano rischi... Il nevo attuale e' veramente brutto esteticamente ma una palpebra storta e' ancora peggio. Qui nel Forum ho letto che, quando serve togliere un neo, Lei consiglia di eliminarlo chirurgicamente ritenendo le distruzioni con laser o altre metodiche termiche pericolose. Cosa quindi mi suggerisce di fare nel mio caso?
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.