Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'verruche'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Comunicazioni dallo staff
    • Come usare il forum
  • Chirurgia
    • Chirurgia dermatologica
  • Clinica
    • Acne giovanile / tardiva
    • Dermatite atopica
    • Dermatite seborroica
    • Psoriasi
    • Orticaria / dermografismo
    • Melasma
    • Cheratosi attiniche
    • Nei, Melanoma, Tumori cutanei
    • Problemi infettivi
    • Dermatologia pediatrica
    • Problemi delle unghie
    • Problemi dei capelli e cuoio capelluto
    • Problemi in generale
  • Cosmetica ed Estetica
    • Problemi di trucco
    • Trattamenti rigenerativi
    • Macchie cutanee
    • Trattamenti termici
    • Problemi cosmetici ed estetici in generale

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


domanda antispam

Found 6 results

  1. Salve, da molto tempo ho queste piccole protuberanze sulle dita, qualche giorno fa ho deciso di trattare una di questa con "verunec" perché ero convinto che si trattasse di verruche, ma l'area si è arrossata e il problema nom è stato risolto. Potete aiutarmi per favore?
  2. Buongiorno a tutti! Questo è il mio primissimo post: il mio username deriva dal fatto che sono uno studente di medicina. Nei giorni scorsi ho notato piccolissime formazioni di diametro di circa 1 mm su entrambe le mani (vedi immagine 2). Ho immediatamente iniziato un tentativo di rimozione tramite Duofilm, nel dubbio che siano verruche. Purtroppo l'immagine 2 è stata scattata ad una formazione molto piccola e difficile da individuare, perché quelle più definite erano già state esposte a Duofilm e quindi morfologicamente compromesse. In ogni caso, tutte risultano di diametro di circa 1 mm, sono trasparenti e ne ho alcune su entrambe le mani sia sul palmo che sulle dita (in tutto una decina). Sono tutte comparse negli ultimi giorni. Ieri sera ho individuato una formazione più grande, rappresentata in immagine 1. Nell'immagine 1 vi prego di non considerare l'area cancellata con la X: si tratta di un'altra formazione simile già in cura con Duofilm da qualche giorno, il cui aspetto, pertanto, risulta condizionato. Suppongo che tali eruzioni potrebbero essere dovute al mio pessimo stato emotivo attuale: sono in quarantena (per i posteri: scrivo ai tempi del COVID) e la sto vivendo molto male. Il mio malessere psicologico potrebbe aver riattivato un HPV o, comunque, aver causato questo sfogo dermatologico. Mi piacerebbe poter ipotizzare se queste siano verruche o meno, in modo da applicare il Duofilm tempestivamente. Il danno estetico non è rilevante: faccio molta fatica ad individuarle, devo mettermi controluce. Il motivo di tale mio preoccupazione è l'aspetto infettivo: - temo l'autoinaculazione - in merito alla vita sociale, sono frequenti strette di mano o contatti diretti con le mani altrui. Vorrei poter stringere le mani ad un amico o ad un collega, e accarezzare una donna, senza avere il timore etico del contagio. In attesa di vostre ipotesi o suggerimenti, vi ringrazio anticipatamente.
  3. Da marzo 2018 curo senza successo verruche alle mani con diverse terapie, da quelle casalinghe (duofilm, acido tricloroacetico) verucid, tintura madre di thuya, tintura madre di celidonia), alla crioterapia al laser, alla dtc. Si presentano come verruche palmari diffuse, molto dure (sembrano delle perle) e incassate, che si sviluppano verso l'interno, perciò non sempre facilmente apprezzabili dai medici che più di una volta non le hanno notate. La stessa tipologia ho avuto sui lati interni dei piedi, nell'incavo, una sul lato esterno e alcune sopra il tallone. Sembrano impenetrabili dalla medicine e percio' devo insistere talmente tanto da avere mani e piedi pieni di cicatrici. Altre comparse sul dorso mani hanno un aspetto diverso e vanno via molto piu' facilmente. Per bocca ho assunto diversi integratori (verrulix, verruxine, macrocea, immugen, btotal immuno plus) che mi lasciavano ben sperare anche dopo aver letto diverse testimonianze di successo, ma purtroppo non hanno sortito gli effetti sperati. Ho assunto anche viruxan per circa un mese, una bustina al di' e seguo una terapia omeopatica. La prima verruca l' ho avuta in eta' scolare da bambina, mai trattata ed e' scomparsa ma ne rispuntava sempre un'altra in un altro punto della mano. Nel 2016 ne ho trattata una con kerafilmver ed e' guarita in 5 gg. Dal momento che si ripresentano ciclicamente, non appena inizio a credere di essere guarita le ritrovo, e' possibile che io debba convivere a vita con questo problema? E' possibile guarire? Ci sono delle analisi che aiutino a capire un eventuale problema del sistema immunitario? E' un problema che incide molto sulla qualita' della vita, ho un bambino piccolo che sono costretta a lavare con i guanti per evitare il contagio. E' un accorgimento necessario secondo voi? Ho la fobia di toccarlo, di prenderlo per mano, anche perche' questa estate lui le ha avute al piede. Inoltre, anche per la mia igiene personale uso sempre i guanti. Devo ritirare in farmacia la soluzione di acido salicilico nella formula da voi consigliata, e' adatta a trattare questa tipologia di verruche? Quante volte devo applicare? Devo usare bendaggi o cerotti x coprire la parte? Come evitare le recidive? Poi non ho mai capito se durante il trattamento delle verruche e' possibile bagnarle se lesionate e sanguinanti oppure questo comporta la diffusione del virus. Scusate la lungaggine, ma e' un problema che mi assilla da troppo. Saluti
  4. Salve sono Francesca una ragazza di 19 anni, da circa 8 mesi mi sono comparse delle verruche, inizialmente su due dita delle mani, per poi espandersi su tutte le altre e sulla mano sinistra anche sul dorso (ciò, lo ammetto, credo sia dovuto dal fatto che ho aspettato davvero troppo tempo ad andare da un dottore per farmi curare). Le verruche si sono formate nella zona intorno al l'unghia e la forma non é tonda, ma sembrano quasi delle piccole verruche molto vicine tra loro. La situazione é davvero difficile da gestire, visto che lavoro in un bar. Nonostante io abbia fatto 3 sedute di crioterapia(me ne sono state assegnate 7 in totale, 1 al mese) che é davvero dolorossissima e posso assicurarvi che ho la soglia del dolore molto alta non ho visto miglioramenti, anzi sembrano peggiorare. Inoltre ho applicato per un mese la crema fucidin, per poi passare all'uso di verunec... Prendo inoltre immuno skin per rafforzare le difese immunitarie (specifico inoltre che sono Microcitemica). Un mese fa mi sono comparse delle piccolissime verruche sul labbru superiore della bocca. Vi chiedo come potrei intervenire per eliminarle. Grazie in anticipo. Vi allego le foto delle mani e della bocca.
  5. Buongiorno Dottor Monti, le scrivo per convidividere le difficoltà che sto incontrando ad utilizzare il prodotto "Acido salicilico concentrato in collodio elastico" con formula che mi ha consegnato brevimano durante la visita dermatologica presso il suo studio (e anche presente sul suo sito al link https://www.dermaclub.it/terapia-topica/acido-salicilico-concentrato-in-collodio-elastico/) Ac. Salicilico g 3 Collodio elastico g 5 Alcol etilico g 1 Etere etilico g 1 in contenitore TIGE Uso esterno Per la preparazione mi sono recato presso farmacia Ambreck di Milano (zona Loreto) da lei stessa consigliata. Mi hanno consegnato preparato un una piccola boccetta di vetro con spatola per applicazione. Il preparato nonostante tutte le attenzioni del caso (tenere in frigorifero, chiudere bene flacone sigillato, limitare il contatto con l'aria, etc...) tende a solidificarsi direttamente dentro la boccetta già dopo ca 10 gg. Ma già dalle prime applicazioni si formano grumi al suo interno e l'applicazione risulta inefficace. Sono tornato in farmacia Ambreck per 2 volte e molto gentilmente per 2 volte mi hanno rifatto il preparato, ma la situazione non cambia nemmeno con la seconda e con la terza preparazione. Risultano non utilizzabili. Ho parlato con 2 tecnici diversi del laboratorio galenico di Ambreck e entrambi mi hanno confermato che hanno seguito con attenzione la formula (ed espresso più di qualche dubbio sulla sua stabilità). Perciò le chiedo: 1) mi conferma che nella formula non c'è un errore? 2) se la formula è corretta, immaginando che non sono il primo paziente ad utilizzarla, nelle stesse casistiche precedenti come ha risolto? Quali consigli risolutivi ha dato al paziente? 3) lei l'ha mai provata per verificarne direttamente l'usabilità? Mi scusi le tante domande ma se non risolvo questa situazione la visita presso il suo studio è stata completamente inutile Molte grazie e attendo suo cortese riscontro Alessio PS. Non metterei in discussione la qualità della preparazione di Ambreck e nemmeno la mia attenzione alla gestione del preparato che le assicuro è stata attentissima.
  6. Salve dott. ho 22 anni e sono quasi due anni che sotto il piede dx ho delle verruche(in teoria ) che non riesco a far andare via in nessun modo. Sono stata da tre dermatologi , entrambi mi hanno fatto una diagnosi diversa così da farmi diventare pazza. All inizio mi è stato detto fossero verruche ma che con il trattamento consigliato (verulix e olio t tree) non ha avuto nessun miglioramento. Nonostante io mettessi anche DUOFILM Poi mi è stato detto ch si trattava di cheratolisi (antibiotico eritrocina , Eritromicina sol. cutanea ma risultato zero. Sono andata infine da un altro dermatologo che mi ha detto che sono verruche mischiate a cheratolisi e mi ha dato una crema( GEL US50) da mettere la sera Più crema e pastiglie MACROCEA per sistema immunitario. Dicendomi che quelle più grosse sono da togliere con L intervento. Ora oltre alle creme sto mettendo il duofilm sulle presunte verruche. Per ora è sempre uguale. Provo a descriverle brevemente come si presenta il piede : al lato dell alluce ho due verruche e due anche dietro il 2dito. E sono quelle che ad occhio sembrano verruche. Sotto L alluce ho tutte delle specie di bollicine attaccate è ancora più sotto (sempre nella parte anteriore del piede ) ho altre bollicine sparse ed alcune presentano dei puntini neri . frequento abitualmente le piscine e dopo essere stata in acqua il piede si presenta con tutte le bollicine (verruche o quel che sono) molto grinzose e bianche . Con piede asciutto tutta la zona é secca. Io non so davvero più cosa fare. Nessuno riesce a capire cosa io abbia. Leggendo il vostro articolo mi sono soffermata sulle verruche a mosaico E ho letto che a volte possono essere scambiate X cheratolisi . Da questa spiegazione potrebbe trattarsi di questa forma di verruche ? Nel caso cosa bisogna fare? Spero in una vostra risposta. Nel attesa vi ringrazio , Eleonora
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.