Jump to content

Recommended Posts

Buongiorno a tutti

Avrei voluto essere più sintetica, ho fatto del mio meglio, ma questo è tutto ciò che mi riesce adesso. Prego chiunque leggerà di essere paziente, e di considerare che ho tanto bisogno di aiuto.

Mi chiamo Margherita, ho 29 anni e soffro di acne dall'età di 16 anni. Il protrarsi a lungo di questa malattia, seppur con alcuni momenti di tregua, mi ha seriamente danneggiato a livello psicologico, limitandomi, di conseguenza, nel vivere pienamente la mia vita ogniqualvolta questa si è ripresentata. Nel corso degli anni ho provato ogni tipo di cura: pillola anticoncezionale (Diane per 8 anni e Gracial per 2, per un totale di 10 anni), 2 cicli di isotretinoina per via sistemica (4 mesi ciascuno, nel dosaggio di 20mg/die) ed un terzo (l'ultimo)  tempestivamente sospeso a Dicembre 2015, dopo un mese soltanto, per insorgenza di depressione grave. A seguito dei cicli con isotretinoina ho ottenuto velocemente completa remissione dell'acne, sperimentando così finalmente una nuova stagione della mia vita. Sfortunatamente però dopo un anno dal termine di ciascun ciclo l'acne si è ripresentata, qui si spiega il motivo dei quasi 3 cicli di isotretinoina e perchè io ancora oggi stia cercando una soluzione. La mia è sempre stata classificata come acne lieve-moderata, papulo pustolosa, e specifico inoltre che la malattia non è sempre stata costantemente presente in questi 13 anni abbondanti, sebbene mi abbia accompagnato per buona parte di questi, e ha conosciuto un primo vero e tangibile sollievo a seguito della terapia sistemica con isotretinoina. Tre anni fa ho inoltre sospeso la pillola anticoncezionale perchè ritenevo non fosse buona cosa per il mio organismo, e penso sia stata una buona scelta visto tra l'altro che ancora ad oggi i dosaggi ormonali risultano nella norma e i cicli mestruali regolari. Da allora sono riuscita a controllare l'acne con Epiduo gel, utilizzando come pochi altri cosmetici un latte detergente a risciacquo mattina e sera e un idratante in gel leggerissimo al mattino, entrambi comprati in farmacia e privi di tutte le sostanze che ho scoperto essere per me assolutamente nocive (profumi, alcool, olii minerali, parabeni, ecc). A partire da primavera 2018 la pelle ha iniziato a peggiorare poiché, già fragilizzata dai retinoidi sistemici e topici nel corso degli anni e dal contatto prolungato con il cloro della piscina in cui vado a nuotare (mia grande passione dell'ultimo anno), ho iniziato ad applicare creme idratanti. Da lì ha preso inizio un circolo vizioso che non si è più fermato: presa dall'ansia ho provato di tutto e di più e la mia pelle non ha potuto fare altro che peggiorare. Ho ripreso ad applicare con costanza Epiduo solo a inizio gennaio, sempre accompagnato dal latte detergente a risciacquo e dal gel all'acido ialuronico sopra citati, e sono arrivata alla visita dermatologica con un medico del vostro staff la settimana scorsa che trovavo lo stato della mia pelle sensibilmente migliorato, cosa che mi aveva reso nell'ultimo periodo  più serena e incline a riprendere di nuovo la mia vita sociale e la frequentazione della piscina, cose che avevo praticamente eliminato negli ultimi mesi di grande peggioramento. A seguito della visita ero felicissima, poiché anche a me era stato consigliato il protocollo di cura per l'acne con MIcropeeling Combinato, di cui ero venuta a conoscenza negli ultimi 2 mesi di ricerche disperate, ciò che ha fatto sì che io da Bologna mi recassi a Milano per incontrare un medico dello staff. Nutro ora grandissime speranze, ma sono come bloccata da grandi paure, che mi derivano da anni di sofferenza e frustrazione dovuti alla malattia, motivate dalle tante cure tentate rivelatesi fallimentari. Ho acquistato i prodotti per il Micropeeling Combinato e in entrambe le lozioni è presente alcool, che so essere estremamente irritante per me, noto per causare l'effetto rebound... Inoltre non potendo applicare più alcun prodotto idratante, la cosa mi spaventa ancora di più. Ho applicato martedì sera airol lozione (in quantità esagerata mi rendo conto, non sapevo ci volesse il contagocce) e ho avvertito un bruciore terribile, il giorno seguente Glicosal ed è andata ancora peggio, da mercoledì non applico più nulla ma sono ancora molto desquamata e secca, non posso applicare alcun prodotto di alcun tipo e non mi sento di uscire di casa. Io non so più che fare, mi rendo conto che ormai sono in uno stato mentale davvero difficile, sono duramente provata da questi ultimi mesi di recrudescenza della malattia e sono bloccata. Funzionerà davvero la cura col MIcropeeling Combinato o porterà solo ad un altro interminabile peggioramento, aggravato da eccessiva secchezza che non mi consentirà nemmeno di truccarmi col trucco minerale e che quindi mi costringerà a stare in casa il più possibile? Queste la mie paure. Mi spaventa inoltre la presenza di alcool nelle lozioni... Che faccio? Abbraccio la cura con micropeeling o proseguo con epiduo?

Mi scuso per essere stata eccessivamente prolissa, ma questo esprime lo stato di ansia e stress in cui ormai vivo a causa di questa malattia per me assai invalidante.

Allego foto situazione odierna  

 

 

IMG_3171.JPG

IMG_3173.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gentile, mi dispiace per tutte le disavventure mediche che hai incontrato in passato ma se riponi fiducia nel Micropeeling e soprattutto segui letteralmente tutti i suggerimenti presenti sul sito l'acne sarà solo un ricordo. Questo tipo di trattamento, senza farmaci , si usa da ormai da più di un decennio  e i risultato sono sempre stati ottimi ( in chi a seguito tutto il protocollo). Dalle immagini allegate noto però anche una tendenza all'escoriazione delle lesioni cosa che denuncia uno stato ansioso, di grande "pericolo" per l'esito del trattamento. Occorre quindi che tu ti rilassi non solo con la piscina ma anche con una vita sociale normale, adeguata alla tua età. Quindi avanti con il Micropeeling e niente cosmesi di mascheramento o creme da volto. Un caro saluto Prof. M. Monti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Professore

Aver ricevuto già sua tempestiva risposta mi è di grande conforto. Proseguirò con il Micropeeling Combinato moderando le quantità di prodotto da utilizzare per volta e mi recherò al controllo dal suo collega a metà Marzo.

Intanto grazie ancora davvero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buonasera Prof.Monti,

Una domanda: posso applicare Glicosal e Airol massaggiando con le dita? Oppure diminuisce l'efficacia del trattamento? Solo perchè sfregare, seppur molto delicatamente, col dischetto di cotone mi sembra un po' aggressivo sulla pelle... 

Inoltre Le chiedo conferma se è normale un peggioramento della pelle nella fase iniziale del trattamento e quanto questo può durare in media, e se risulta efficace anche nel rimuovere i punti neri, perché quelli del naso ad esempio sono più visibili adesso rispetto a prima che iniziassi il trattamento..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meglio usare il dischetto che non i polpastrelli delle dita dove non si possono mettere 7 /10 gocce senza farle cadere  e  la distribuzione è  più omogenea. Un certo peggioramento nei primi due mesi di trattamento Micropeeling è considerato normale  anche se non sempre capita. I punti neri del naso sono falsi punti neri ( vedi l'articolo sul sito ) per cui non verranno via con il Micropeeling o con altro ma con il Micropeeling dopo i due mesi si vedranno di meno. Un caro saluto Prof. M. Monti

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno Professore

Le scrivo in merito alla mia situazione odierna. Ho iniziato la terapia con micropeeling combinato a fine gennaio, sono dunque trascorsi più di 2 mesi da quando ho cominciato ad applicare Glicosal lozione 6 sere a settimana e Airol lozione in un unica applicazione settimanale. Specifico che, dopo i primissimi tempi in cui esageravo con le gocce (convinta di meglio tramortire la mia persistente acne), ora sono estremamente parca nel dispensarle sul dischetto di cotone prima di massaggiarlo sul viso la sera, ma nonostante ciò, spesso mi trovo con pelle "squamosa", cioè con vere e proprie scaglie di pelle secca ben evidenti disposte su diverse aree del viso, che impediscono di ottenere un effetto trucco gradevole (uso rigorosamente solo trucco minerale puro in polvere, come da indicazioni). A causa di ciò mi trovo alcune sere a sospendere l'applicazione della lozione, e non so se questo è un bene, anche perchè, nonostante siano trascorsi già più di 2 mesi dall'inizio della terapia, continua a saltarmi fuori qualche brufolo. Occorre precisare che raramente ormai si tratta di pustole, come invece succedeva prima di iniziare ad eseguire il micropeeling, ma per lo più di brufoli rossi, quasi sempre indolori, a differenza di quelli che spuntavano prima, sempre notevolmente doloranti. Devo portare però alla sua attenzione il fatto che sulla schiena, nell'ultimo periodo, mi stanno spuntando numerosi brufoli, rossi e doloranti, talvolta anche vere e proprie pustole. Inutile dire che per me la cosa è decisamente invalidante, nonché preoccupante, e vorrei capire il perchè di tutto ciò. Lo stress da qualche mese è notevolmente diminuito, grazie infatti ad una terapia anti-depressiva adeguata mi sono ora calmata molto rispetto al periodo nero di questo inverno, in cui l'ansia mi opprimeva a tal punto da non riuscire più a condurre le mie attività e impegni quotidiani, e grazie a ciò e anche alle sue parole ho abbracciato con convinzione e ottimismo la terapia a base di micropeeling combinato, e il non dover più preoccuparmi ogni giorno di quale pomata spalmare sulla mia povera pelle o quale integratore assumere ha piacevolmente semplificato la mia routine giornaliera, facendomi risparmiare molto tempo e denaro. Nel corso degli anni ho però notato che quando assumevo pillola il problema di acne sulla schiena era assolutamente inesistente, nonostante io vi applicassi creme o olii di ogni tipo dopo la doccia, mentre una volta che l'ho sospesa ho dovuto iniziare a farci più attenzione, evitando del tutto creme e utilizzando detergenti purificanti delicati sull'area in questione, beneficiando inoltre più di prima dell'esposizione al sole. La informo del fatto che assumo ogni giorno 2 integratori: Inofert, a base di myo-inositolo e acido folico (nelle dosi rispettivamente di 2000 mg e 200 mcg al dì), prescrittomi dalla ginecologa da quando ho smesso di prendere la pillola 3 anni fa (il ciclo mestruale è regolarissimo, per nulla abbondante e dolorante, ecografia ovarica fatta a febbraio ok e dosaggi ormonali di quest'inverno tutto nella norma), e Biomineral alfa 5 (a base di vitamina B6, biotina e zinco) da 2 mesi e 20 giorni, poiché quest'inverno ho riscontrato un problema di seborrea al cuoio capelluto (tendenza che comunque ho a fasi alterne da quando ho smesso l'assunzione di anticoncezionali), e grazie a questo integratore si è risolto e i capelli sono molto più sani e forti, e anche la cute meno grassa.

Dottore io non so che fare ora.. Adesso mi sto stressando di nuovo vedendo peggiorare la situazione sulla schiena di giorno in giorno, e non vedendo comunque ancora regredire del tutto l'acne in viso mi chiedo se non sia dovuto questo ad un peggioramento del quadro di infiammazione acneica generale dovuto a non so che cosa...

Attendo un suo parere e la ringrazio già molto per la pazienza che avrà avuto nel leggere il mio lungo messaggio (la sintesi, specie riguardo queste mie problematiche, non è il mio forte).

PS: riporto ingredienti integratori: Inofert (myo-inositolo, acido folico acido pteroil mono-glutammico); Biomineral alfa 5 (olio di semi di cucurbita pepo; gelatina; olio di semi di soja; olio di semi di oenothera biennis; lievito a tenore garantito in zinco; tè verde estratto secco (12,5%); agente di resistenza: glicerolo; addensante: mono e digliceridi degli acidi grassi; lievito di birra polvere; emulsionante: lecitine, biotina; coloranti: ossidi di ferro).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partiamo dal fatto che i due integratori non ti servono e che possono anche essere concausa dell'acne alla schiena e quindi l'invito è di sospenderli. Se la schiena fa acne estendi il Micropeeling Combinato anche alla schiena e appena la stagione lo permetterà esponi la schiena al sole e tutto andrà in remissione. La desquamazione è l'obbiettivo del Micropeeling ma se ti da fastidio vederla puoi applicare al mattino una punta minima di Unguento Emolliente Estremo e così non vedrai più le squame. Prosegui con il trattamento perchè con l'arrivo della bella stagione la strada è in discesa e andrai benissimo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buonasera Professore

Come da suo consiglio ho sospeso l'assunzione dei due integratori, attendo ancora prima di fare il Micropeeling sulla schiena per vedere se magari è sufficiente anche solo la sospensione degli integratori e il sole, vista anche la bella stagione. Negli ultimi giorni ho però notato la pelle più grassa del solito, soprattutto ali del naso e fronte, lucida ma al contempo con squame di pelle secca e prurito. Inoltre ho anche forfora nei capelli... Cosa mi consiglia di fare? Mi è venuto il dubbio possa essere dermatite seborroica, visto che l'ho già avuta in passato. Ora come mi comporto col Micropeeling? Ho l'impressione che Glicosal mi irriti ancora di più.

Intanto la ringrazio fin da ora per il grande aiuto che sta dandomi in questi mesi. Grazie davvero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buonasera Professore

La comparsa di acne sulla schiena mi sembra si sia arrestata da quando ho interrotto gli integratori, e spero proceda sempre meglio.

Per quanto attiene al volto, l'altro giorno ho acquistato Unguento Emolliente Estremo per "stemperare" la secchezza eccessiva che di tanto in tanto si palesa, l'ho utilizzato una volta sola e mi è sembrato un pochino "grasso"... Ricordo che in passato usavo olio di jojoba puro al 100% per il viso e lo trovavo molto piacevole, inoltre pareva contrastare la seborrea (si dice che avendo una struttura molto sebo-simile, la sua applicazione sulla pelle la porti a credere di avere già sufficiente sebo e quindi a non produrne altro), e anche in questo senso mi pareva di trarne beneficio. Erano però altri tempi, in uno dei pochi momenti felici della mia pelle, quei pochi attimi di tregua dall'acne che mi accompagna da quasi 13 anni a questa parte.

Se possibile, vorrei avere quindi avere il suo parere esperto su questa sostanza, poichè io ne ero venuta a conoscenza a seguito delle mie innumerevoli ricerche su internet, dove si sa che si trova tutto e il contrario di tutto, ed inoltre non posso di certo vantare competenze che mi aiutino a discernere ciò che ha fondamento su base scientifica da ciò che non lo ha.

In volto ho visto qualche miglioramento, nel senso che sono meno i brufoli attivi (al momento solo 2), e questi sono di rado sono doloranti, ma le macchie sono tantissime e quindi la grana della pelle di certo non è ancora delle migliori. Il 22 Aprile saranno 3 mesi dall'inizio del trattamento e mi creda, non è sempre facile tenere viva la motivazione e la speranza... 

I miei più cordiali saluti e più sentiti ringraziamenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'uso di oli vegetali o di qualsiasi natura è sconsigliato perchè con la penetrazione nei follicoli generano acne , inoltre gli oli come i cosmetici in cremae i trucchi in crema inibiscono il Micropeeling e devono essere evitati.   l' Unguento Emolliente è studiato apposta per non penetrare nei follicoli ma idratare, ovviamente è un unguento e ne va messo pochissimo. Se lo trovi troppo "duro" da spalmare  diluiscili con una goccia d'acqua. prima di applicarlo. Non ti devi preoccupare neanche delle macchie che sebbene lentamente sotto micropeeling sono destinate a scomparire. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va bene, allora adesso so che vanno anch'essi assolutamente evitati. E poi spero che la seborrea diminuisca, poichè persiste nonostante la desquamazione della pelle.

Un enorme grazie ancora, la vostra presenza mi è di grande sostegno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.