Jump to content
Axel G.

Possibile dermatite all'ano?

Recommended Posts

Buongiorno, le scrivo per avere possibile illuminazione su questo problema che mi porto avanti da mesi mesi e mesi... Sono un uomo che ha superato i 35 anni da un bel po'.

Tutto è iniziato con problemi di colon irritabile (pochi anni fa), che a causa di episodi continui di diarrea, hanno inizialmente creato prurito intenso nell'orifizio anale, man mano risolto tramite cura per colon irritabile cercando di ristabilire la giusta consistenza delle feci.  Ho fatto svariate visite a specialisti come gastroenterologi e chirurgo, non riscontrate emorroidi di particolare rilievo o da curare, ma solo date pomate per cercare di lenire questo fastidio. Nel lungo periodo quelle che mi hanno portato beneficio sono state a base di idrocortisone (proctosoll crema rettale, locoidon) .

Il problema attuale è che intorno alla zona anale e perianale, ho sempre prurito e rossore, le uniche pomate che mi danno sollievo sono: leggermente propast, leggermente colostrum gel, meglio proctosoll crema rettale, meglio locoidon idrocortisone. Quelle che mi bruciano tantissimo sono: ultraproct, proctosoll allevia, fitostimoline, anonet crema. A volte ho notato come una sensazione di ano umido, leggermente sieroso, non asciutto.

Quando la mattina ad esempio, utilizzo colostrum gel o propast, sto bene tutto il giorno, ma se la sera o il pomeriggio mi lavo la parte, allora ricomincia il prurito e questa desiderio di grattare, se metto una di queste pomate o proctosoll crema rettale allora passa, fino al lavaggio successivo.

Quale potrebbe essere il problema? Sperando che siano utili, provo a postare delle foto. Grazie infinite in anticipo. Cordiali saluti

1 (5).jpg

1 (9).jpg

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gentile, se continui ad applicare creme su creme e soprattutto cortisone andrai sempre peggio. Quindi abbandona tutte le creme utilizzate. Procurati il Permanganato di potassio per effettuare i lavaggi a secco https://www.dermaclub.it/terapia-topica/permanganato-di-potassio-il-disinfettante-dermatologico/   come spiegato . Dopo il lavaggi applica una punta minima di PEG Unguento MOST- Limita i lavaggi allo stretto indispensabile, non grattare. Un caro saluto Prof. M. Monti


Un caro saluto, Prof. M.Monti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, intervengo anche se non sono il professore.

Io ho avuto esattamente un anno fa un'infiammazione alle emorroidi che poi non si sa per quale motivo è degenerata interessando anche il pene. In precedenza altri episodi si erano risolti con le solite creme Proctolyn e pastiglie di Daflon.

Dopo due visite dal proctologo, nella prima mi ha prescritto Daflon e bere 2 litri d'acqua, alla seconda dopo 4 mesi mi ha detto che dovevo operarmi mentre per l'arrossamento tra ano e scroto mi rimandava dal dermatologo.

Nel frattempo tra gennaio fino a giugno sono stato da due dermatologi diversi che mi hanno prescritto cure a base di creme cortisoniche e antimicotiche risolvendo parzialmente e temporaneamente la situazione. Poi a fine luglio stanco per il ritorno dei problemi sono stato nell'ambulatorio del prof. Monti che mi ha prescritto lavaggi con permanganato di potassio e Peg Unguento, evitando di bagnare con l'acqua le zone interessate.

A distanza di 4 mesi sono tornato quasi alla normalità per quanto riguarda il pene, per quanto riguarda le emorroidi, che a parere del prof. Monti non sono da operare, sono quasi scomparse. Permane il rossore tra ano e scroto che si attenua molto dopo l'applicazione di Peg Unguento, ma non mi causa alcun tipo di fastidio.

Posso dirti che comunque da novembre dell'anno scorso fino a luglio di quest'anno avevo pruriti e fastidi vari dall'ano al pene, dopo 10 giorni di utilizzo di Peg Unguento erano diminuiti tantissimo, dopo un mese erano praticamente scomparsi anche se la pelle non era ancora a posto con arrosamenti, ragadi sull'asta del pene e in zona perianale.

Sono in attesa che mi chiamino dall'ospedale per operarmi all'emorroidi ma vista l'attuale situazione non so quando... ma probabilmente prima che accada richiederò una nuova visita proctologica perché con la cura che sto seguendo non ho più problemi, solo un leggero gonfiore dell'ano ogni tanto, ma nessun fastidio. Quello che ho sperimentato, come consigliano spesso sul forum, è che si deve applicare una quantità limitata di Peg Unguento e massaggiare molto la zona interessata.

Saluti

Arty

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gentilissimo, un chiarimento, quindi non c'e' nessun problema ad usare questo unguento PEG sulla mucosa anale? potrebbe trarne giovamento anche eventuale problema di leggera congestione emorroidaria? grazie, cari saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Axel, per la congestione non ho risposte, ma in merito a Peg Unguento posso dirti che non dà problemi. Quando il Prof. Monti mi ha detto di spalmare un velo di unguento sull'ano mi ha anche detto di spalmarlo un po' all'interno dell'ano per circa mezzo centimetro.

Io lo faccio da agosto in media una volta al giorno, a volte due, dipende da quante volte vado in bagno.

Per pulirmi uso dei panni di cotone imbevuti di permanganato di potassio, li strizzo bene affinché rimangano solo umidi. Il permanganato è efficace per un mese dalla preparazione,a me un litro di soluzione dura 20...25 giorni.

Posso dirti che nel primo mese a volte avevo la sensazione della pelle intorno all'ano che tirava, poi è passata.

Saluti

Arty

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei anzitutto ringraziarvi per le cortesi risposte.

Il permanganato di potassio purtroppo ancora non l'ho recuperato, ma il peg unguento ho già avuto modo di testarlo, sinceramente non ho notato bruciore dopo averlo spalmato sulla parte (anche un poco internamente) ne ho usato un velo come mi avete indicato. avrei dovuto notare da subito un eventuale briciore?

spero in un miglioramento dei sintomi quanto prima. grazie Arty e grazie Dottore !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Axel, nella mia esperienza non ho mai provato bruciore applicando Peg Unguento, nemmeno sulle ragadi che si erano create sull'asta del pene e zona perianale.

I bruciori nella zona perianale li ho avuti applicando Anonet Actirag crema e ad aprile quando un proctologo, consultato dal mio medico curante, mi aveva prescritto degli impacchi con la malva. Appena fatti mi sembrava di stare meglio, ma dopo qualche ora quando andavo a letto inizia un bruciore tremendo, li ho sospesi al terzo giorno.

Sulla zona anale/perianale da novembre dello scorso anno fino a luglio di quest'anno le creme che mi hanno prescritto i due precedenti dermatologi, medico curante e proctologo sono state: FucimixBeta (cortisone) mi faceva passare prurito-bruciore, SilacPa crema idratante che alcune volte mi dava forti bruciori, Lipikar AP+ baume crema idratante che mi causava bruciori, Travocort mi causava prurito, Trosyd nessun problema, Bactroban nessun problema, Clobesol crema (cortisone)  nessun problema.

Ad aprile la zona perianale era come nella tua prima foto, avevo una ragade che mi bruciava molto e sanguinava leggermente, siccome con il lock down non riuscivo a mettermi in contatto con il dermatologo che mi seguiva e diventavo matto durante la notte ho applicato per qualche giorno Fitostimoline crema, mi ha dato sollievo e parzialmente guarito la ragade.

Se avessi trovato prima il Prof. Monti non avrei sperimentato tutte queste creme... e sarei andato a posto molto prima. Poi sicuramente non reagiamo tutti allo stesso modo e, nei precedenti episodi di infiammazione delle emorroidi le creme Proctyl e Proctosedil (cortisone) mi aveva risolto i problemi, questa volta no.

Saluti

Arty

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno, vorrei aggiornare dopo 3 gg di utilizzo PEG unguento, ho notato che quando stendo un velo di unguento e massaggio la parte, poi per alcune ore il problema sembra dimenticato, ma trascorse un poco di ore ritorna questa sensazione di bruciore/prurito (come se si scatenassero delle crisi improvvise di prurito). E' tutto diciamo "normale"?

Ho notato ad esempio che se lo spalmo la sera, durante la notte mi sveglio con questa necessità di grattarmi, questo pizzicore, prurito, ma se mi sforzo a non grattarmi dopo una mezz'ora passa da solo.

Poi Dottore, notavo, nella prima foto che ho postato, sulla parte perianale, si vedono come delle bollicine allungate, come se la pelle si gonfiasse in alcuni punti, creando queste "zone" di prurito, ma cosa sono queste specie di simil bollicine e come si sono formate? un po' come quando ci si brucia, che si formano come delle bollicine.

Generalmente dopo quanti giorni di cura con PEG si guarisce? e poi una curiosità, quali sono le differenze tra il PEG unguento e l'emolliente? per mia pura curiosità, per capire in che occasioni usare l'uno o l'altro. Grazie tante per il vostro prezioso aiuto.

Edited by Axel G.

Share this post


Link to post
Share on other sites

buonasera, scusate ma non riesco a reperire da nessuna parte il permanganato di potassio, nè farmacie, nè parafarmacie, nè negozi di chimica, nulla, sembra introvabile, Dottore non c'e' un altro disinfettante simile da poter usare al posto di questo? grazie in anticipo. cordiali saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Axel, anch'io ho dovuto cercare in 4 farmacie prima di trovarne una che me lo procurava, non credo ci siano alternative come disinfettante.

Non so dove abiti, prova a vedere se questa pagina ti può essere utile  https://www.farmagalenica.it/cercagalenico/farmacie_galeniche/esterno/potassio-permanganato 

Forse puoi anche tentare compilando il form in fondo a questa pagina  https://www.laboratorio-galenico.it/2016/10/27/perche-non-riesco-a-trovare-il-permanganato-di-potassio/

Ho visto che lo vendono anche su alcuni siti, io eviterei di acquistarlo online.

Saluti

Arty

Edited by ARTYSEI7

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/11/2020 Alle 18:25, DermaClub Staff ha scritto:

 

Gentile Prof. M. Monti

vorrei chiederLe se questa terapia la consiglia anche per curare le emorroidi interne e esterne. Soffro di stitichezza da quasi un anno e mezzo e questo ha acutizzato infiammazione alle emorroidi. Ho provato varie pomate ma ora uso olio di cocco o vit.E e semicupi caldi con bicarbonato e detergente Vea. Ma talvolta il dolore è estenuante. La ringrazio.

saluti

sabrina

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.