Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'pelle'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Comunicazioni dallo staff
    • Come usare il forum
  • Chirurgia
    • Chirurgia dermatologica
    • Ferite, Ulcere, Decubiti e Scottature
  • Clinica
    • Acne giovanile / tardiva
    • Dermatite atopica
    • Dermatite seborroica
    • Psoriasi
    • Orticaria / dermografismo
    • Melasma
    • Cheratosi attiniche
    • Nei, Melanoma, Tumori cutanei
    • Problemi infettivi
    • Dermatologia pediatrica
    • Problemi delle unghie
    • Problemi dei capelli e cuoio capelluto
    • Problemi in generale
  • Cosmetica ed Estetica
    • Problemi di trucco
    • Trattamenti rigenerativi
    • Macchie cutanee
    • Trattamenti termici
    • Problemi cosmetici ed estetici in generale

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


domanda antispam

Found 28 results

  1. Salve, Vi scrivo per esporre il mio problema è cercare una soluzione. 1 mese fai notai un gonfiore del prepuzio con difficoltà nello scorrimento della pelle. Dopodiché è cominciato un rossore generale sul tronco del pene con bruciore sul prepuzio. La mia dermatologa mi ha detto di fare un tampone (visto che un anno e mezzo fa mi ha curato una Balanite). Dopo aver effettuato il tampone, in attesa della visita, mi ha prescritto travocort pomata, che attenuava il prurito e bruciore a tratti del prepuzio e dei testicoli ed evitata il restringimento del prepuzio. È seguita desquamazione della pelle dell'asta del pene e prepuzio. In sede di visita la Dermatologa ha trovato il pene infiammato (rosso fuoco) ed ha ipotizzato una pseuriasi inversa (una diagnosi diversa da quella di un anno e mezzo fa). Consultato anche il risultato del tampone (carica positiva escherichia coli), mi ha dato cura antibiotica per 7 giorni e una schiuma (Enstilar) da applicare per un mese. Terminati i 7 giorni di antibiotico il problema persisteva e la schiuma (applicata la sera fino al decimo giorno) mi provocava un forte bruciore nell applicazione al momento dell applicazione e il rossore non diminuiva. Avvisata la mia dermatologa, mi ha detto di sospendere l'Enstillar per adesso e applicare mattina e sera pomata Micostop per 6 giorni. Da due giorni sto applicando la pomata e sembra che il rossore stia leggermente rientrando, come il prepuzio (che tende sempre a stringersi) sia leggermente più elastico. Preciso che una settimana prima del tampone ho fatto 2 applicazioni di travocor, non vorrei che il tampone fosse falsato. Posto di seguito le foto delle mie condizioni attuali e spero in un Vostro aiuto. Grazie.
  2. Salve, da un po di tempo ho tutte queste micro bollicine sotto l'occhio, che non vanno via, premetto che non uso trucchi, mi lavo il viso la mattina solo con acqua tiepida e metto un filo ma veramente un filo di nicotinamide rederma mentre la sera uso il latte detergente della savel a base di Olio di crusca, per pelli ipersensibili (sotto consiglio della dermatologa) In questa zona noto che la pelle è molto più oleosa inoltre la pelle del viso (perlopiù in questa zona) è un po rossa e la sento calda, noto che questi arrossamenti sono più pesanti in concomitanza ad un battito cardiaco pesante dove riscontro una leggera fame d'aria, (questo su per giù da un mese e qualcosa, da quando sono iniziati I problemi con la pelle) non so da cosa è dovuto, io sono una persona estremamente ansiosa ma ora non mi sento stressata o ansiosa, l'unica cosa che mi preme è la pelle del viso, che mai è stata così, non so se associare questo problema all'ansia o a qualcos'altro. [Non riesco a caricare le foto, se possibile posso inviarle da qualche altra parte? Perché mi dice upload fallito]
  3. Salve, le scrivo per un'informazione, la crema lenitiva most, andrebbe bene per i rossori post ceretta? Non soffro di follicoliti o peli incarniti, ma solo di arrossamenti dopo lo strappo, la crema lenitiva andrebbe bene per la ceretta sul viso (zona baffetti/ sopracciglia) Se va bene come si usa? Una volta rimossa e rinfrescata la parte trattata da ceretta, posso applicarla subito o devo aspettare e la posso applicare in quantità abbondanti? Oppure ne basta poca? Mentre la crema 2s a chi la consiglia?
  4. Mi sono accorto che mi è uscito un puntino nero sul Polpastrello dell'indice volevo sapere che potrebbe essere?
  5. Salve, le scrivo per un problema che da qualche giorno mi affligge, è da un mese che la mia pelle sta impazzendo, poco più di 1 mese fa uno sfogo di acne che è passato, poi le microcisti, sicuramente causate dal fondotinta e correttore, perché ormai è 1 settimana che non lo metto e si stanno togliendo, ora ho notato queste piccolissime bollicine, situate per lo più sul lato sinistro del viso vicino alla zona del naso e alcune anche sotto il contorno occhi, non sembrano arrossate, la pelle la sento leggermente tesa non direi seccha però se provo a frizionare col dito si creano delle pellicine ,al tatto queste bollicine minuscole risultano ruvide, a volte mi pizzicano, non è una cosa insopportabile però mi recano un lieve fastidio, in precedenza sotto consiglio del dermatologo avevo utilizzato creme come peracnil o zindaclin per trattare alcuni brufoletti in quella zona che si sono tolti, 1 settimana fa la fronte si presentava simile, ma non applicando niente, solo la nicotinamide è tornata normale, ora io non sto applicando nulla sulla zona, ne fondotinta o trucchi, ormai è 1 settimana, mi trucco solo gli occhi e mi strucco con il latte detergente della savel per pelli sensibili consigliato dalla dermatologa, e oggi chiedendo a lei di questa cosa ha detto che sembrano delle piccole papule e di non fissarmi più di tanto, però voglio almeno sapere di cosa si tratta o almeno a cosa è dovuto, non ho mai sofferto di problemi di pelle in 24 anni, ma pare che mi siano venuti tutti insieme, non ce la faccio più, la cosa mi sta stressando parecchio, mi può aiutare?
  6. Salve, ho una macchia poco sotto il capezzolo destro. Questa macchia penso di averla da un po’ ma ho iniziato a notarla e a prenderla in considerazione da circa quasi 1 anno. Ho diverse macchia da melasma ed il mio medico (anche per questa) dice che non necessito di fare visite. Di recente ho fatto anche alcuni esami del sangue.. fra cui anche VES, pcr e LDH. Tutti negativi (se può servire). Non ho prurito, dolore ecc... e nel tempo (a mio avviso) non ho riscontrato cambiamenti. Cosa potrebbe essere? Grazie
  7. Salve dottore, Mi chiamo Davide ed ho 25 anni. Qualche fa ho rimosso chirurgicamente due nei che nell’arco di poco tempo sono aumentati di volume. Il post operazione è andato bene, fino a poco tempo fa però, quando ho notato che sopra a un neo rimosso, sopra la sutura è apparsa una bolla. Credendo fosse un pelo incarnito, purtroppo, l’ho spremuta e si è riempita di sangue. Il giorno dopo è scoppiata con fuoriuscita di pus. Credevo di essermi procurato da solo questo problema, passando inconsapevolmente a ferita quasi guarita, sopra la bolla. Devo ricredermi perché una volta scoppiata la bolla se ne sta ricreando una seconda. È un po’ fastidiosa perchè prude. Ho applicato, su consiglio del medico curante, prima pomata a base di gentamicina e ora Bactroban. P.S allego foto di prima e dopo La ringrazio.
  8. Buonasera, ho 3 diversi problemi che porto avanti da un po’ di tempo ma non so se siano legati in qualche modo. 1. Il primo sul glande dove ho arrossamenti che nel tempo vanno e vengono, dopo il rapporto sessuale la zona del glande si infiamma e spesso ricorro ad acqua fredda per avere sollievo. 2. In farmacia mi hanno detto che sono funghi, allego foto. Li ho interno coscia e sull’inguine. Con il sudore prudono. Mi hanno dato pevaryl 1%. 3. Prurito anale a cui rispondere di grattandomi e i fiammando sempre di più la zona. Un dermatologo tempo fa mi diede desamix 1% cortisone, sparisce ma con il tempo riappare. allego foto problema 1-2
  9. Salve mia mamma presenta questi due nei molto particolari sotto al seno.. Sono circa 4 anni che li ha,a me sembrano sospetti qualcuno sa dirmi qualcosa in più.. Abbiamo prenotato la visita dal dermatologo ma siamo in ansia..
  10. È da un po' di anni che la pelle sotto l'unghia della mano sinistra è così, premetto che mi è venuto mentre lavoravo in ufficio e mi capitava di fare molte buste durante la giornata.Non mi fa male e non mi provoca dolore. Non mi sembra cresciuto durante gli anni .cosa può essere ?
  11. Buongiorno Prof. Monti, chiedo il Suo aiuto per risolvere un problema già affrontato con visite da diversi dermatologi e, purtroppo, mai risolto. Nelle immagini che allego sono evidenti 2 macchie scure a livello del dorso della mia schiena. dalle visite dermatologiche è emerso trattarsi di miodermite. Mi e' stato consigliato l'uso di creme a base di acido glicolico me che non hanno dato risultati. per molto tempo ho avuto prurito sulle macchie, poi scomparso, insieme ad insensibilità al tatto della zona in corrispondenza delle macchie stesse. Spero possa aiutarmi anche in questo caso, poichè un altro problema che Le ho sottoposto è in via di miglioramento. Grazie
  12. Da un giorno all’altro noto questi puntini collocati sulla pancia e schiena (qualche punti anche sulle braccia). Ho 23 anni. Cosa può essere? non ho febbre, e non mi prudé nulla. grazie mille!
  13. Salve! Ho 25 anni e da circa una settimana mi è comparsa questa macchia sotto il seno sinistro, inizialmente era molto più chiara e più piccola, adesso è così come in foto. Ho un seno molto abbondante e sudo molto in quella zona, può essere un problema dettato da quello? Grazie in anticipo
  14. Salve un po di giorni fa ho notato un leggero rigonfiamento di 2-3 mm sul braccio come se fosse un pizzico di zanzara toccandolo risulta duro,sempre toccandolo con 2 dita sembra una pallina dura cosa puó essere?
  15. Gentili dottori, sono un ragazzo di 37 anni che arriva a scrivere qui dopo aver effettuato alcune visite presso ambulatori ospedalieri di dermatologia, senza però aver avuto alcun tipo di risultato. Il mio problema viene identificato come "non identificato" o con supposizioni che però riportano: "non posso fare supposizioni al momento confermate pertanto bisogna aspettare"... e mentre aspetto il problema continua a peggiorare e a crearmi forte disagio. Tutto ha inizio poco più di un anno fa, quando nella zona dello zigomo destro, durante l'estate, ho notato una specie di "buchino" minuscolo davvero identico e simile ad un classico punto nero. La pelle era molto abbronzata pertanto non si evidenziava nessun altro sintomo. Dunque con una leggerissima pressione delle dita ho provato a vedere se fuoriusciva del materiale ma ho fatto appena in tempo ad esercitare quella insignificante pressione sulla zona che uno strato circolare di pelle superficiale di circa 0,6-0,8 cm di diametro mi si è sollevata nelle mani lasciandomi letteralmente di stucco. Dinanzi a questa spellatura superficiale provocata praticamente toccando appena la pelle ho pensato subito a una micosi dato che la pelle sembrava essersi macerata senza alcun motivo, ovvero in pratica era pronta a staccarsi anche appoggiandoci un'asciugamano. Così ho iniziato subito una cura con crema antimicotica e dopo una settimana circa la ferita si è rimarginata lasciando una sorta di chiazza circolare più chiara della superficie analoga a quella che si era spellata in precedenza. Credevo fosse finita lì e speravo semplicemente che essendo stata una cosa davvero superficiale, prima o poi la macchietta più chiara sarebbe scomparsa... invece sono iniziati i problemi. Da allora, terminata l'estate e tornato io al mio colore naturale, non ho più preso sole e col passare del tempo attorno alla macchia chiara che per me era una cicatrice (e a quella specie di buchino che ritenevo essere un punto nero) sono iniziati ad apparire piccoli rossori. Questi rossori stabili non avevano mai nessun segno particolare di riconoscimento poiché non si vedevano venuzze, non si evidenziavano sopraelevazioni, erano asintomatici e soprattutto non avevano sempre la stessa intensità di colore... Talvolta erano poco più rosacei di tutta la pelle del viso, altre volte divenivano molto violacee. All'epoca erano davvero poco visibili, e comunque avevano una grandezza davvero ridotta. Per le persone poteva sembrare una momentanea macchia magari dovuta a un brufolo, mentre io sapevo invece che era stabile. Ho atteso e col passare dei mesi, in maniera quasi impercettibile, tutta la zona si allargava millimetro per millimetro, mantenendo inalterata la parte più chiara della vecchia cicatrice, non modificandosi quella sorta di "buchino" da pseudo punto nero che avevo sempre creduto ci fosse, ma nel contempo le zone arrossate progredivano verso tutte le direzioni limitrofe e presentando un escursus di colorazioni sempre più forti. Inutile dire che nell'arco di un anno ho provato un sacco di trattamenti topici, da ulteriori antimicotici, brevi tentativi con antivirali (aciclovir), acido salicilico, ossido di zinco, vitamine, acido ialuronico, collagene, retinolo, acido alfa-lipoico, elistax e bava di lumaca, metronidazolo, emollienti, idratanti, etc..., umettanti, persino il "niente" come ultimo rimedio... Ma non c'è verso di fermarla. La macchia va per i fatti suoi, non risponde a nulla e non si ferma, non propone la minima variazione durante nessun trattamento topico adottato. Integratori per la circolazione, le vene, la ritenzione, vitamine, minerali, acetil-cisteina, q10, collagene, fermenti e probiotici d'ogni genere, zinco, carnitina e acetil-l-carnitina, inositolo, proteine, camomille, melatonina, citeina, metionina, omega 3-6-9, skin a destra e skin a sinistra e tutto quello che mi sono dimenticato di elencare nella lista tra antiossidanti, aiuti al microcircolo, coadiuvanti dei processi metabolici e via dicendo. Risultato dopo oltre un anno? Se proseguo a questa velocità, molto presto sembrerò uscito da sotto a un tir, in quanto negli ultimi due mesi la macchia ha aumentato la velocità di espansione e la colorazione di base è divenuta oramai sempre ben visibile, innalzando il precedente grado di attenuazione che prima mi permetteva di camuffarla agli occhi degli altri alla pari d'una leggera "irritazione", mentre ora è sempre e chiaramente una chiazza rossa che può essere più o meno accentuata. I dermatologi vedono sotto la lampada un aumentato afflusso di sangue in quelle zone da quello che ho capito, nessuno ha una spiegazione, una diagnosi, solo l'ultima vista un mese fa in ambito ospedaliero ha supposto che fosse una cheratosi attinica. Ma le evidenze del momento non le bastavano pertanto mi ha chiesto di rivederci fra molto tempo. Io non ho più preso un raggio di sole diretto da almeno Settembre 2020, complice una particolare situazione lavorativa che mi tiene sveglio di notte e mi fa dormire col sole, ma ora che arriva l'estate ho anche paura a mettermi alla luce del sole. Dall'ultimo controllo dermatologico (circa un mese fa), come mi è stato detto, non ho più messo nulla sulla pelle solo che oltre ad essersi accentuata la macchia già esistente, sembra che la stessa cosa stia accadendo in una zona poco sopra al sopracciglio che risulta costantemente arrossata e inizia ad avere flessioni d'intensità proprio come la macchia sullo zigomo. Allo stato attuale, questa seconda macchia si sta comportando come faceva la prima un anno fa, ovvero si vede che c'è sempre, ma ancora è leggera e solo a volte si evidenzia. Cosa devo fare prima che la mia faccia diventi come quella di uno che ha preso cazzotti??? A quale santo mi devo rivolgere per comprendere il tipo di patologia che mi affligge e provare a bloccarla o almeno tentare di non arrivare a chiudermi in casa dalla vergogna? Possibile che nel 2021 i dermatologi che ho incontrato non abbiano saputo dirmi nulla in merito tranne porsi loro stessi delle domande e lasciarmi andare a casa senza diagnosi o tentativo di cura? Ho visto qualche paziente in altri post che è stato indirizzato a comprendere la sua patologia in maniera efficace su questo forum, spero davvero che qualche medico con la pazienza di leggermi sino in fondo abbia la grazia di volermi rispondere per guidarmi e consigliarmi. Non sono un fotografo e non ho i mezzi per arrivare a fare scatti adeguati a una diagnosi, però posto quello che sono riuscito a fare da solo. Sono foto di più giorni diversi degli ultimi 10 giorni, fatte la sera a viso pulito con luce interna. Grazie a chiunque vorrà o potrà aiutarmi.
  16. Buongiorno, 20 giorni fa mi sono apparse delle macchie rosse circolari sulle gambe di diametro variabile dai 3cm ai 5cm. Alcune hanno bordi solo Rossi e l’interno della colorazione della mia pelle, altre sono rosse piene e uniformi. Il mio medico mi ha segnato decoderm, alla seconda applicazione mi si sono ingrandite quelle sul retro della coscia in modo esagerato. vi prego di aiutarmi
  17. Salve Sono luca e ho 19 anni il problema è iniziato da quando mi sono trasferito in Inghilterra, in italia non ho mai avuto problemi di nessun tipo con la mia pelle nel 2019 mi sono trasferito in Inghilterra per studiare e circa dopo 2 mesi in Inghilterra la mia pelle del viso si trasformò diventando molto grassa e con molti brufoli Lasciai correre senza darci troppo peso pesando fosse l’eta e dopo circa un altro mese notai molta forfora dopo la doccia in generale il mio viso si desquamava tutto questo nel 2019 L’acne si risolse nell’estate del 2020 dove sparì del tutto (ho qualche ricaduta ogni tanto ma mai come quell’anno) invece il mio cuoio capelluto peggiorò da semplice forfora diventò pure lui grasso con squame e prurito e dopo circa qualche mese iniziarono ad apparire pure dei brufoli che ogni tanto lasciano dei piccoli buchi in mezzo ai capelli che ricrescono dopo qualche mese ( probabilmente i brufoli per colpa mia visto che usavo olio di mandorle dolci e olio tee trea sul cuoio capelluto) Sinceramente ora sono stanco di questa condizione ho provato tutti i shampoo in commercio e sono andato da due dermatologi che non mi hanno risolto nulla ho usato il cortisone solo due settimane 4 mesi fa sui capelli e mi sono subito l’effetto rebound anche se minimo Ora vorrei avere qualche consiglio ho comprato la crema 2s most è la sto applicando sui capelli e dietro le orecchie e mi lavo i capelli con shampoo dermictiol senza frizionarlo in testa gli sto usando da 3 giorni e sto già vedendo dei risultati anche se minimi Io vorrei sapere da cosa è dovuto tutto ciò perchè in italia non ho mai avuto problemi di questo tipo e qui si? il meteo? L’acqua della doccia? Visto che ogni volta che mi lavo la mia pelle del viso si desquama tutta Non penso sia stress visto che mi stresso poco ho una forte carenza di vitamina d che in italia non avevo e penso che forse potrebbe centrare visto che d’estate la situazione almeno per il viso migliora grazie in anticipo
  18. Complimenti per il Forum! Sarei lieta di partecipare come Naturopata per condividere le mie esperienze e promuovere le mie competenze. Grazie e buona serata. Giordana Di Giacomo
  19. Gentilissimo, da molti anni (appare anche nelle foto di 6 anni fa) ho una macchia rossa sulla parte anteriore della gamba, di 4 mm ca. Che scompare alla digitopressione e vitropressione ed è sempre rimasta della stessa grandezza. È una teleangectasia? Angioma piano? La crio la rimuoverebbe? Grazie. Alle foto, nella seconda vi è la stessa che sparisce dopo pressione col dito.
  20. Buongiorno, Da qualche tempo, circa 2 settimane, è spuntata sull'asta del pene una sorta di "macchia" rotondeggiante di colore rosaceo e leggermente in rilievo. Attualmente sembra più "secca" e piatta. Questa non provoca né dolore, né prurito, né gonfiore o pulsazione. Non rilascia liquidi. Volevo chiedere di che cosa potrebbe trattarsi, se posso applicare qualcosa, o se è il caso di preoccuparmi e andare dal medico di base. Ringrazio per la vostra opinione. Saluti
  21. Buonasera Dottor Monti, vorrei esporle un problema che mi affligge ormai da un annetto ormai circa due. Sono una ragazza di 22 anni ho sempre avuto un pelle impeccabile probabilmente per genetica e mai problemi di acne o brufoli in generale, sebo in eccesso (anzi ho la pelle normale tendente al secco un po’). Ho sempre avuto però la pelle sensibile con tendenza a rossori. L’anno scorso ho fatto la cavolata di usare l’acido salicilico al 2% “puro” e anche retinolo ecc per dei brufoletti passeggeri, ho combinato un disastro e letteralmente mi sono bruciata la pelle, mi è venuto uno sfogo per mesi di lesioni pustolose miste a una semi rosacea (diagnosticati dal dermatologo), un incubo.. il dermatologo mi prescrisse ROZEX emulsione per 2 mesi e una crema lenitiva Sensiven + detersione con acqua micellare Bioderma Sensibio. Lo sfogo come “per miracolo” mi passò completamente dopo circa tre mesi ma da quel periodo ho sempre la pelle tempestata da questi brufoletti rossi che non vanno via la pelle rossa. Cosa devo fare? Qual è la causa secondo lei? Può essere legata al cibo in qualche modo? Sono ormonali? L’unico detergente che uso è quello della Sensibio Bioderma in gel che è delicatissimo, ho provato anche la crema AR anti rossori ma non vanno via i brufoletti... La ringrazio anticipatamente. PS: le foto una volta che si caricano perdono saturazione quindi la pelle in realtà è un po’ più rossa in realtà, inoltre avevo fatto la foto anche dall’altra parte ma purtroppo non me la carica
  22. Buongiorno, sono Luca e ho 22 anni, da circa una settimana mi sono accorto di avere sull’asta del pene una macchia bianca screpolata. Sono un po’ impaurito e non so davvero cosa sia, cercando su internet foto simili non ho trovato niente, quindi mi rivolgo qua per avere qualche informazione. La macchia si trova a metà pene circa sul lato. Non ho prurito ne fastidio di qualsiasi tipo. Ringrazio in anticipo
  23. Salve, è da circa da inizio settembre più o meno che ho questo problema a queste due dita (l’indice è peggio). È come se mi si fosse tolto il primo strato di pelle, la zona è molto secca, mi brucia anche se non sto attenta ecc penso sia dovuto al troppo frequente lavaggio delle mani e perché purtroppo a lavoro ho dovuto usare l’acool direttamente sulle mani per disinfettarmi. Sono andata due settimane fa per ora in farmacia e mi han detto di mettere un cortisone per una settimana e tenere la zona protetta. L’ho fatto ma non è cambiato nulla, sono una ragazza di 22 anni. Grazie mille!
  24. Buongiorno Dottore, le chiedo un parere. la mia situazione è la seguente: a seguito di una lieve dermatite seborroica mi viene prescritto uso di Fucicort e lo utilizzo da novembre a giugno su tutto il viso, orecchie occhi naso e bocca. Il dermatologo mi incoraggia al suo utilizzo quindi non mi faccio problemi e lo utilizzo anche a scopo “””preventivo””” su parti del viso che non sono interessate dalla DS. Ovviamente ne ho pagato le conseguenze. Ad inizio giugno mi impongo di smettere ( di colpo, non sapendo che bisogna scalare) e subisco il rebound è tutto ciò che ne consegue: pelle arrossata, essudato, dolore, pelle che tira lá dove c’era pelle sana... insomma la mia faccia é una maschera che mi impedisce anche di uscire di casa, dormire e concentrarmi. Resisto, non applico NULLA, avendo letto su questo sito che il rebound è un passaggio obbligato a cui è necessario far fronte. La pelle pian piano migliora, il rossore sbiadisce, il prurito si calma e le ferite essudanti si asciugano da sole. Inizio a lavarmi il viso mattina e sera con Base Lavante Eudermica e non applico nulla, nè creme nè trucco, prendo il sole dalle 17 in poi. A questo punto da circa 3 giorni ed a quasi un mese dallo stop al cortisone subentra secchezza. La pelle si squama in parti piccolissime, al tatto è ruvida, le macchie originali si notano ancora ma sono rosa scuro e sembrano delle placche da tanto sono secche. Adesso cosa faccio? Lascio che la secchezza migliori da sola? Il rebound da cortisone è in dirittura d’arrivo? Applico crema 2s pur sapendo che provoca ulteriore secchezza? la ringrazio per la Sua risposta ed auguro una buona giornata.
  25. Buonasera, è da un po’ di tempo che soffro di prurito ad entrambe le braccia (all’altezza del tricipite) nello stesso punto in cui facevo le iniezioni di immunoterapia specifica per allergia. Subito dopo le iniezioni sentivo prurito ma gestivo la situazione con del ghiaccio, non capisco per quale motivo sento ancora prurito a più di un anno di distanza dall’interruzione del vaccino. La sensazione di prurito è costante, tanto che la pelle si è annerita in corrispondenza di quel punto e sottopelle è come se ci fosse una pallina. Provo un po’ di sollievo momentaneo utilizzando l’olio sulla pelle.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.